sabato 18 novembre 2017 ore 21:30
Federico Bonifazi Trio

Federico Bonifazi Piano
Gabriele Evangelista Cb
Alfred Kramer Batteria

Jazz Club Torino
Torino

Piazza Valdo Fusi

Sabato 18 novembre 2017 sul palco del Jazz Club Torino (Piazza Valdo Fusi, ore 21.30), il pianista e compositore umbro Federico Bonifazi presenta per la prima volta nella sua città adottiva, la Suite “Colori d’Autunno”, il nuovo album la cui uscita è prevista per il 2018. In questa occasione il talentuoso pianista sarà accompagnato da una ritmica di comprovata esperienza che vede Gabriele Evangelista al contrabbasso e Alfred Kramer alla batteria.

Bonifazi con questa Suite descrive e racconta i diversi colori dell’autunno, i paesaggi umbri, tutto ciò che li circonda e che gli dà vita attraverso il ritmo, la melodia e l’armonia. La sua musica è fatta di paragoni e similitudini; un album nel quale si fondono armoniosamente musica, natura e colori.
Il nuovo album che sarà registrato entro la fine dell’anno con Giampaolo Casati, Gianluca Petrella, Emanuele Cisi, Gabriele Evangelista, Alfred Kramer, sarà composto da 8 brani i cui titoli rispecchiano, con l’andamento del loro ritmo, l’andamento dello scorrere dell’autunno.
Questo nuovo lavoro nasce dalla forte passione del pianista umbro nei confronti della musica e della sua terra ma grazie anche all’intuito e l’esperienza di Giampaolo Casati nel ricercare strumenti e musicisti adatti per questo nuovo progetto.
Federico Bonifazi considerato uno dei nuovi talenti della scena musicale italiana degli ultimi anni, ha all’attivo diverse esperienze e tour che lo hanno portato a suonare in Europa e negli Stati Uniti con grandi nomi del panorama jazz nazionale ed internazionale tra cui Philip Harper, John Webber, Jimmy Cobb, Billy Kaye, Joel Frahm, Eric Alexander, Peter Giron, Paul Jeffrey, Antoine Banville, Emanuele Cisi, Aldo Zunino, Furio di Castri e molti altri ancora. La musica di Bonifazi racchiude in sé il giusto mix tra tradizione jazzistica internazionale e creatività armonica di stampo moderno; la sua facilità compositiva gli permette il giusto equilibrio tra melodie cantabili e una fervida creatività armonica di stile moderno, a volte anche complessa.
Nella sua più recente produzione discografica troviamo “74th Street" registrato a New York in quartetto con Philip Harper (tr), John Webber (cb), Billy Kaye (dr) uscito a maggio del 2017 con la “Steeplechase Production” e “You’ll See” con Jimmy Cobb (dr), John Webber (cb) ed Eric Alexander (sax t), uscito a maggio 2016 sempre con l’etichetta danese “Steeplechase Production”.

Possibilità di prenotare per il DINNER IN JAZZ (tavolo per cena e spettacolo) lasciando un messaggio allo 011/882939 o sul form apposito del sito internet www.jazzclub.torino.it
Dopo il concerto, come tutti i sabati, si balla: WE ARE JAZZ CLUBBERS+ MORCIANO DJ SET!


Contacts:
Federico Bonifazi Official Website: www.bonifazifederico.com
Official Facebook Page: https://www.facebook.com/pages/Federico-Bonifazi/

Ufficio Stampa Federico Bonifazi
Top1 Communication Press Office
Referente Stefania Schintu Cell. +39 347 0082416
Mail: segreteria@top1communication.eu


Federico Bonifazi è considerato uno dei nuovi talenti della scena musicale italiana degli ultimi anni. Nato a Terni e trasferitosi successivamente a Parigi, si è distinto anche grazie a riconoscimenti in alcuni concorsi italiani classificandosi al secondo posto al Premio” Incroci sonori 2007” e come finalista al "Premio Nazionale Chicco Bettinardi e al "Premio Carrarese Padova Porsche Festival" sia con il suo quartetto sia come sideman.
Nel 2011 e 2012 la prestigiosa rivista Musica Jazz lo cita come uno dei pianisti emergenti più interessanti a livello nazionale. Dopo gli studi classici svolti in Umbria, si è diplomato nel 2007 a Parigi nella American School of Modern Music (Filiale della Berklee College of Music di Boston) in pianoforte Jazz, composizione ed arrangiamento. In seguito consegue la laurea di I e II livello presso il Conservatorio G. Verdi di Torino con F. Di Castri, Giampaolo Casati e Dado Moroni. Ha studiato jazz seguendo lezioni private e workshop con: Cinzia Gizzi, Steve Browman, Giovanni Mirabassi, Antoine Hervee, Dado Moroni, Riccardo Zegna. Si è esibito in jazz club, Festival e Rassegne in diversi Paesi del Mondo: al Parigi Caffè Universal, in orchestra al Sunset & Sunside Parigi, Jazz club Caffè Vivaldi New York , Jazz Club Fat Cat New York, Jazz Club Ciuciulia, Count Basie (GE), Jazz Club (TO), Mad Dog Jazz Club, Officine Bohemien, Festival di Bolzano “Lana Meets Jazz” all’Ansitz Rosengarten - Paul Jeffrey Quintet, Festival di Piossasco, Festival Jazzontheroad Castello (BS), Porsche Live (PC), Sala Estense (FE), Araba Fenice Collescipoli, Caffè Bucatti Jazz club e molti altri ancora.
Ha suonato con musicisti di fama mondiale sia come Leader sia come sideman, tra cui: Philip Harper (tr), John Webber (cb), Jimmy Cobb (dr), Billy Kaye (dr), Joel Frahm (sax a), Eric Alexander (sax t), Peter Giron (cb), Paul Jeffrey (sax t) Antoine Banville (dr), Marco Collazzoni (sax), Emanuele Cisi (sax), Furio di Castri (cb), Mauro Battisti (cb), Alessandro Majorino (cb), Giampaolo Casati (tr), Aldo Zunino (cb), Alessandro Minetto (dr), Mattia Barbieri (dr), etc.
Nel settembre 2011 le composizioni di Federico Bonifazi sono state suonate al “Festival Seminario Filicudi Jazz” (Isola Filicudi) dagli allievi di combo guidati dal maestro Giampaolo Casati. Nel luglio 2011 durante il Festival “Musica al Castello” presso Visone (AL) le composizioni di Bonifazi sono state eseguite da Giampaolo Casati (tr) e Riccardo Zegna (piano). Nella sua produzione discografica troviamo “74th Street" registrato a New York nel 2014 in quartetto con Philip Harper (tr), John Webber (cb), Billy Kaye (dr) uscito a maggio del 2017 con la “Steeplechase Production”.
Nel marzo 2015 ha registrato presso lo studio “Tedesco” di New York (New Jersey), il CD “You’ll See” con Jimmy Cobb (dr), John Webber (cb) ed Eric Alexander (sax t), uscito a maggio 2016 con l’etichetta danese “Steeplechase Production”.


Benvenuto su .
AnimaJazz è un “contenitore di programmi radiofonici” specifici di musica Jazz & Blues, ideati e curati da Bruno Pollacci.: “ANIMAJAZZ”: dedicato al Jazz strumentale e vocale italiano ed internazionale; “BLUES FIRES”: dedicato al Blues italiano ed internazionale; “DUBIDUBIDU': FESTIVAL RADIOFONICO DELLE VOCI JAZZ ITALIANE”. All'interno dei programmi trovano spazio tutte le poliedriche “anime“ del Jazz e del Blues, da quella tradizionale a quelle contemporane, d'avanguardia e di ricerca, non trascurando le cosiddette “contaminazioni“, siano esse provenienti dal “Rock“, dall'“Etnica“, dal “Pop” o dalla “Classica“. Pur proponendo la musica degli artisti nazionali ed internazionali più prestigiosi, acclamati e storicizzati, gli intenti dei programmi sono inoltre quelli di porsi come punto di riferimento per la promozione dei nuovi talenti emergenti, indipendentemente dalla loro età, fornendo loro opportunità per la proposta radiofonica e web della loro musica e favorendo supporto logistico per la proposta “live“. Il sito di AnimaJazz, si affianca alle trasmissioni come ulteriore “cassa di risonanza“, per avvalersi della potenzialità informativa della rete ai fini culturali di diffusione e valorizzazione della MUSICA JAZZ QUALE ALTA FORMA D'ARTE E DI COMUNICAZIONE. Animajazz è ascoltabile anche via WEB collegandosi negli orari di programmazione a questo sito ed a www.puntoradio.fm.

Nella puntata n° 789 di “ANIMAJAZZ”, ideata e condotta da BRUNO POLLACCI, in onda GIOVEDI 23 Novembre alle 19,30, su PUNTORADIO, anche in streaming su www.puntoradio.fm ed in immediato podcast su http://animajazz.eu saranno protagonisti della serata, in ordine: 1 - LYN STANLEY – CD “The Moonlight Sessions” - “Smile” - JPS ; 1a foto a sinistra 2 - JEAN FERNAND GIRARD - CD “Jazz Waves” - ”Jazz Waves”; 1a foto a destra 3 - ELISA MINI – CD “Beyond the Line - “Merry Go Round”; 1a foto 1a fila sotto 4 - MATT WILSON – CD “Honey and Salt” - “Snatch of Sliphorn Jazz”; 3a foto 1a fila sotto 5 - THE JAMES L'ESTRAUNGE ORCHESTRA – CD Eventual Reality - “It's Happened Before” - (BBE Music); 2a foto 1a fila sotto 6 - THE ED PALERMO BIG BAND – CD “The Adventures of Zodd Zundgren” - Marqueson's Chicken (Frank Zappa) - (Cuneiform Records); 2a foto 1a fila sotto 7 - SADDIDANDA' – CD “Code a tratti” - Valentina ; 3a foto 2a fila sotto 8 - BLANCHE BLACKE – CD “Out to Sea” - “Golden Glitters” - KS ; 1a foto 2a fila sotto 9 - AKI RISSANEN - “Another North” - “New Life And Other Beginnings” Edition Records; foto 3a fila Ricordiamo che "ANIMAJAZZ" si può ascoltare GIOVEDI alle 19,30 in immediato podcast su http://animajazz.eu ed in streaming su www.puntoradio.fm e potrà essere effettuato il "DOWNLOAD" della puntata, gratuitamente, dal sito di "ANIMAJAZZ", area podcasts. Buon ascolto. "ANIMAJAZZ"in collaborazione con l'ACCADEMIA D'ARTE DI PISA, Pisa.http://accademiadartedipisa.jimdo.com
20
Nov
animajazz::animajazz
10 letture - Share

Nella puntata n° 159 di “BLUES FIRES”, ideata e condotta da BRUNO POLLACCI, in onda Lunedi 20 Novembre alle 20,30 eccezionalmente solo in immediato podcast su http://animajazz.eu, saranno trasmessi, in ordine: 1- KEVIN McKENDRE - CD “Hummers & Strings” (2005) - ”Fuss Birds”; 1a foto a sinistra 2- IMPERIAL CROWNS – CD “Star of the West” (2007) - “Star of the West”; 1a foto a destra 3- JIM BYRNES – CD “Long hot Summer Nights” (2017) - “Something Inside of Me”; 1a foto 1a fila sotto 4- EGIDIO “JUKE” INGALA & The Jacknivers – CD “Switcharoo” (2017) - “Miss Daisy”; 3a foto 1a fila sotto 5- II BIG – CD “Black Cat Bone” (2017) - “Grannin' in your Face”; 2a foto 1a fila sotto 6- BOBBY KYLE – CD “It's my Life” (2017) - “While you Were Steppin Out”; 3a foto 2a fila sotto 7- JEFF CHAPMAN – CD “Watchin' The World Go By” (2017) - “Somebody Else's Money”; 1a foto 2a fila sotto 8– JOHN ANGUS BLUES BAND – CD “It's About Time” - 2017 - “ Torture my Soul” ; 2a foto 2a fila sotto 9- SHEMEKIA COPELAND – CD “The Soul Truth” - “Breakin' Out” - (“Alligator Records”); foto 3a fila Ricordiamo che "BLUES FIRES" si può ascoltare Lunedi alle 20,30, in immediato podcast su http://animajazz.eu ed in streaming su www.puntoradio.fm. Buon ascolto. "BLUES FIRES"in collaborazione con l'ACCADEMIA D'ARTE DI PISA, Pisa. http://accademiadartedipisa.jimdo.com .
17
Nov
animajazz::blues fires
9 letture - Share

La seconda parte di Jazz 'n Fall 2017 si terrà giovedì 23 e venerdì 24 novembre 2017 al Teatro Massimo di Pescara. Dopo lo strepitoso concerto di Richard Galliano e Ron Carter, la diciottesima edizione della rassegna, organizzata dalla Società del Teatro e della Musica "Luigi Barbara" di Pescara per la direzione artistica di Lucio Fumo, prosegue con il Cyrille Aimée Quintet e con il Pescarajazz Ensemble, giovedì 23 novembre, e si conclude, venerdì 24 novembre 2017, con con le esibizioni del Melissa Aldana Quartet e del Gregoire Maret Quartet feat. Antonio Faraò. New Bottle Old Wine è il titolo di un disco del grande Gil Evans, pubblicato nel 1958. La scelta di questo "motto" evidenzia il carattere essenziale del festival autunnale: proporre artisti dalla carriera più consolidata a fianco di vere e proprie "scommesse" e, allo stesso modo, guardare tanto alle tradizioni sviluppate negli Stati Uniti e in Europa quanto ai talenti emergenti e ai musicisti in grado di evocare il futuro del jazz. Cresciuta in Francia, da padre francese e madre domenicana, Cyrille Aimée ha sempre tenuto presente nella costruzione del suo percorso tanto la tradizione che le tendenze più moderne, le derive elettroniche e gli spunti della world music. Arrivata all'attenzione generale sin dai suoi esordi con la vittoria in alcuni prestigiosissimi premi internazionali - come la Montreux Jazz Festival's Vocal Competition e Sarah Vaughn International Jazz Vocal Competition, ha consolidato la sua figura artistica con coerenza e senza strappi, grazie ad una discografia che conta già diversi titoli e, soprattutto, ad una musica eseguita con grande convinzione. Il Pescarajazz Ensemble è una delle positive conseguenze della presenza di Jazz'n Fall, del festival estivo e delle rassegne invernali della Società del Teatro e della Musica: si è prodotto il terreno ideale per far fiorire una quantità di musicisti di jazz nella nostra città - e, in generale, in Abruzzo - capaci di affermarsi a livello italiano ed internazionale. Questa formazione - dalla line up aperta - raccoglie alcuni tra i rappresentanti di questa scena e, negli ultimi anni, grazie alla programmazione del CIDIM, si è esibita con grande riscontro di critica e di pubblico in giro per il mondo nei concerti organizzati dagli Istituti di Cultura Italiani all'Estero e nelle rassegne più prestigiose in Italia e fuori dai confini. Melissa Aldana è ormai una figura di assoluto rilievo nel panorama della nuova generazione. Come nel caso di Cyrille Aimée, la sua storia non parte dagli Stati Uniti: la sassofonista è infatti nata in Cile ed è arrivata al jazz, sviluppando passo dopo passo una parabola artistica dove il riferimento alla storia si combina con la propria personalità ed alcuni "esotismi", si rafforza grazie alle collaborazioni con i grandi nomi e si conferma con la presenza ormai sicura e in prima fila nei più importanti festival internazionali. Il grande sassofonista Sonny Rollins ha avuto parole davvero speciali: «Melissa is the best young jazz saxophone player I've heard in a very long time.» Dopo aver suonato nel 2011 a Pescara Jazz con Cassandra Wilson, Gregoire Maret torna a Pescara con il suo Omaggio a Toots Thielemans insieme ad una formazione europea che vede all'opera i nostri Antonio Faraò al pianoforte e Roberto Gatto alla batteria e il contrabbassista polacco Robert Kubiszyn: un progetto nato proprio grazie all'invito rivolto all'armonicista da Jazz 'n Fall. Un programma, dunque, tutto da scoprire: Maret unisce nella sua musica espressione e tecnica in una simbiosi espressiva perfetta con lo strumento che lo rende uno tra i più importanti eredi del grande Toots Thielemans e, di sicuro, quello in grado di proiettare l'armonica verso il futuro. Tutti i concerti si svolgeranno al Teatro Massimo di Pescara. I biglietti di ingresso ai singoli concerti hanno il prezzo di 20€ (ridotto a 15€ per i soci della Società del Teatro e della Musica "Luigi Barbara") e si possono acquistare sui circuiti online e a Pescara, presso la sede di Via Liguria.
16
Nov
Fabio Ciminiera::notizie
16 letture - Share

Mercoledì 22 novembre 2017, sul palco dello Zingarò Jazz Club si esibirà il quartetto The Bluesmen, capitanato da Roberto Formignani: la formazione è composta da Roberto Formignani alla chitarra, alla voce e all'armonica, Massimo Mantovani al pianoforte e all'organo, Roberto Poltronieri al basso, al contrabbasso, al banjo e alla pedal steel guitar, e Roberto Morsiani alla batteria. La serata è ad ingresso libero con inizio alle 22. La passione per il blues spinge da sempre Roberto Formignani a misurarsi con i classici del genere e le sue sonorità. Una storia musicale che parte dagli anni ottanta - insieme al compianto Antonio D'Adamo - e si sviluppa, fino ai giorni nostri, grazie a numerose collaborazioni artistiche tra le quali spicca l'incontro musicale con Dirk Hamilton. Alternando la dimensione elettrica e quella acustica, la band rilegge le pietre miliari del blues e aggiunge una prospettiva personale attraverso i brani originali. Una visione partecipe e convinta di cui il blues rappresenta la cifra stilistica e che viene rinvigorita ogni volta dalla sincera schiettezza con cui Roberto Formignani e i suoi musicisti hanno guardato ai suoni e ai linguaggi che appartengono al genere per consolidare la radice essenziale della propria musica. Il lavoro discografico più recente della band, Find Yourself, è uscito nell'aprile 2015 e contiene nove brani originali ed una cover, How Long Blues di Leroy Carr. Il prossimo appuntamento con la stagione dello Zingarò Jazz Club è per mercoledì 29 novembre 2017, con il concerto del Gian Maria Randi Open Collective, formato da Gian Maria Randi. al sax alto, Paolo Raineri alla tromba, Daniele Santimone alla chitarra, Tiziano Negrello al basso e Giacomo Scheda alla batteria. Lo Zingarò Jazz Club è a Faenza in Via Campidori, 11.
16
Nov
Fabio Ciminiera::notizie
31 letture - Share

La puntata n° 788 di “ANIMAJAZZ”, ideata e condotta da BRUNO POLLACCI, in onda GIOVEDI 16 Novembre alle 19,30, per motivi eccezionali di eventi straordinari in programmazione sulla stazione radiofonica di Puntoradio, sarà ascoltabile solo in immediato podcast sul sito di “ANIMAJAZZ”: http://animajazz.eu. Saranno protagonisti della serata, in ordine: 1- GAETANO VALLI – CD: “Hallways – Remembering Jim Hall” - “Inter Nos” - “Jazzy Records”; nella 1a foto a sinistra 2- LAURA AINSWORTH – CD: “New Vintage” - “Wasting My Love on You”; nella 1a foto a destra 3- SIMONA PARRINELLO – CD: “Con Alma” - “The Star – Crossed Lovers” - “Dot Time Records”; nella 1a fila sotto 1a foto 4- SAN FRANCISCO STRING Trio – CD: “May I Introduce To You” - “When I'm Sixty Four”; nella 1a fila sotto 3a foto 5- TERI PARKER – CD: “In The Past” - “Taurus Blues”; nella 1a fila sottol 2a foto 6- MARCO TUMA – CD: “La Vita Semplice” - “Stato di Ebbrezza”; nella 2a fila 3a foto 7- BRIAN HUDSON – CD: “Next Level” - “NYC”; nella 2a fila 1a foto 8- MAGUINHA – CD: “Earth & Sky” - “Terra de Ninguem”; nella 2a fila 2a foto Ricordiamo che "ANIMAJAZZ" si può ascoltare GIOVEDI alle 19,30 in immediato podcast su http://animajazz.eu e potrà essere effettuato anche il "DOWNLOAD" della puntata, gratuitamente, dall'area podcasts. Buon ascolto. "ANIMAJAZZ"in collaborazione con l'ACCADEMIA D'ARTE DI PISA, Pisa.http://accademiadartedipisa.jimdo.com Ricordiamo che "ANIMAJAZZ" si può ascoltare DOMENICA in diretta web su www.puntoradio.fm e da LUNEDÌ potrà essere effettuato il "DOWNLOAD" della puntata, gratuitamente, dal sito di "ANIMAJAZZ". Buon ascolto. "ANIMAJAZZ"in collaborazione con l'ACCADEMIA D'ARTE DI PISA, Pisa. http://accademiadartedipisa.jimdo.com
15
Nov
animajazz::animajazz
70 letture - Share

Mercoledì 15 novembre 2017, sul palco dello Zingarò Jazz Club si esibirà il duo formato dalla cantante Gianna Montecalvo e dal pianista Gianni Lenoci. La serata è ad ingresso libero con inizio alle 22. Gianna Montecalvo e Gianni Lenoci esplorano le musiche di Duke Ellington, Steve Lacy, Mal Waldron, Ornette Coleman e le intrecciano con le composizioni originali di Gianni Lenoci in un percorso libero e aperto ad una ampia possibilità di soluzioni, grazie alla presenza di energia e romantico abbandono, al senso profondo dell'inno e all'enfasi del blues. Diplomata in pianoforte, canto lirico e musica jazz, Gianna Montecalvo spazia dalla canzone del novecento di tradizione americana al jazz d’avanguardia e all’improvvisazione radicale. Il suo disco più recente, While we're young, è dedicato alle musiche composte da alec Wilder ed è stato pubblicato da Dodicilune Dischi. Didatta attiva sul territorio nazionale ed esperta in Vocologia Artistica, è spesso relatrice in convegni sulla Foniatria Artistica e docente in Corsi di formazione per docenti di canto. Gianni Lenoci si è diplomato in pianoforte presso il Conservatorio "Santa Cecilia" di Roma e in musica elettronica presso il Conservatorio "Niccolò Piccinni" di Bari, ove ha conseguito anche il Diploma Accademico di secondo livello in pianoforte (indirizzo solistico) con il massimo dei voti e la lode, con un recital monografico e discutendo una tesi sull'opera pianistica di Morton Feldman. Ha studiato jazz ed improvvisazione con Mal Waldron e Paul Bley. Ha collaborato con alcuni tra i più importanti musicisti internazionale di jazz e musica improvvisata e ha, inoltre, tenuto performances con poeti, danzatori ed artisti multimediali. Oltre che come improvvisatore, Lenoci è attivo come interprete dal vasto repertorio, con un'attenzione particolare a compositori come Morton Feldman, Earle Brown, Sylvano Bussotti, John Cage oltre all'opera completa per strumento a tastiera di Johann Sebastian Bach. Dal 1990 insegna Prassi Esecutiva, Improvvisazione e Composizione nei corsi di jazz del Conservatorio "N. Rota" di Monopoli ove ricopre l'incarico di Coordinatore del Dipartimento di "Nuove Tecnologie e Linguaggi Musicali".
14
Nov
Fabio Ciminiera::notizie
12 letture - Share

Nella puntata n° 158 di “BLUES FIRES”, ideata e condotta da BRUNO POLLACCI, in onda Lunedi 13 Novembre alle 20,30 su PUNTO RADIO, anche in immediato podcast su http://animajazz.eu ed in streaming su www.puntoradio.fm saranno trasmessi, in ordine: 1- DAVE KEYES - CD “The Healing” - ”Travelling Riverside Blues”;1a foto a sinistra 2- DAVID HONEYBOY EDWARDS – CD “I'm Gonna Tell You Somethin' That I Know: Live At The G Spot” - “That's Alright”; 1a foto a destra 3- CHARLELIE COUTURE – CD “Lafayette” (2016) - “Blues Forever”; 1a foto 1a fila sotto 4- DELTA MOON – CD “Cabbage Town” (2017) - “Death Letter”; 3a foto 1a fila sotto 5- LANCE LOPEZ – CD “Salvation From Sundown” (2010) - “Salvation From Sundown”; 2a foto 1a fila sotto 6- FRUTELAND JACKSON – CD “Blues 2.0” (20o3) - “I can still Rock and Roll”; 3a foto 2a fila sotto 7- THE CASH BOX KINGS – CD “Royal Mint” (2017) “Alligator” - “Flood”; 1a foto 2a fila sotto 8– SAN PEDRO SLIM – CD “In Times Like These” (2017) - “Workin' For The Edd” ; 2a foto 2a fila sotto 9- T-BONE WALKER – CD “Stormy Monday Blues” - “Go to cross the deep blue sea”; foto 3a fila Ricordiamo che "BLUES FIRES" si può ascoltare Lunedi alle 20,30, in immediato podcast su http://animajazz.eu ed in streaming su www.puntoradio.fm. Buon ascolto. "BLUES FIRES"in collaborazione con l'ACCADEMIA D'ARTE DI PISA, Pisa. http://accademiadartedipisa.jimdo.com .
10
Nov
animajazz::blues fires
18 letture - Share

La puntata n° 787 di “ANIMAJAZZ”, ideata e condotta da BRUNO POLLACCI, in onda GIOVEDI 9 Novembre alle 19,30, per motivi eccezionali di eventi straordinari in programmazione sulla stazione radiofonica di Puntoradio, sarà ascoltabile solo in immediato podcast sul sito di “ANIMAJAZZ”: http://animajazz.eu. Saranno protagonisti della serata, in ordine: 1- DAVID CHESKY – CD: “Piano Concertos 2 &3” - “Piano Concerto 3 Movement 3” - “Chesky Records”; nella 1a foto a sinistra 2- BRIAN LANDRUS ORCHESTRA – CD: “Generations” - “Jeru Concert Mvt One”; nella 1a foto a destra 3- DEWA BUDJANA – CD: “Postcards From Bali” - “Dang Yang Story” - “Moonjune Records”; nella 1a fila sotto 1a foto 4- SALVATORE PENNISI – CD: “Jexx Machina” - “Sei Come il Mare”; nella 1a fila sotto 3a foto 5- DAVE ASKREN & JEFF BENEDICT – CD: “Come Together” - “Nardis”; nella 1a fila sottol 2a foto 6- LAURA AVANZOLINI & MICHELE FRANCESCONI – CD: “Songs” - “Route 66” - “Alfamusic”; nella 2a fila 3a foto 7- TOM HEWSON – CD: “Essence” - “Essence”; nella 2a fila 1a foto 8- NESTOR TORRES – CD: “Jazz Flute Traditions” - “Jungle Fantasy”; nella 2a fila 2a foto Ricordiamo che "ANIMAJAZZ" si può ascoltare GIOVEDI alle 19,30 in immediato podcast su http://animajazz.eu e potrà essere effettuato anche il "DOWNLOAD" della puntata, gratuitamente, dall'area podcasts. Buon ascolto. "ANIMAJAZZ"in collaborazione con l'ACCADEMIA D'ARTE DI PISA, Pisa.http://accademiadartedipisa.jimdo.com Ricordiamo che "ANIMAJAZZ" si può ascoltare DOMENICA in diretta web su www.puntoradio.fm e da LUNEDÌ potrà essere effettuato il "DOWNLOAD" della puntata, gratuitamente, dal sito di "ANIMAJAZZ". Buon ascolto. "ANIMAJAZZ"in collaborazione con l'ACCADEMIA D'ARTE DI PISA, Pisa. http://accademiadartedipisa.jimdo.com
6
Nov
animajazz::animajazz
79 letture - Share

Nella puntata n° 157 di “BLUES FIRES”, ideata e condotta da BRUNO POLLACCI, in onda Lunedi 6 Novembre alle 20,30 su PUNTO RADIO, anche in immediato podcast su http://animajazz.eu ed in streaming su www.puntoradio.fm saranno trasmessi, in ordine: 1- CLARENCE GATEMOUTH BROWN - CD “Pressure Cooker” (Alligator) - ”Deep, Deep Water” (1a foto a sinistra); 2- OTIS RUSH – CD “Tops” - “Gambler's Blues” (Blind Pig Records) (1a foto a destra); 3- CASSIE KEENUM & RICK RANDLETT – CD “Hauntings” (2016) - “You Only Know My Name” (1a foto 1a fila sotto); 4- AC MILES – CD “Reconsider Me” (2014) - “Do you Read Me” )3a foto 1a fila sotto); 5- MICHAEL QUEST – CD “Not Done Just Yet” (2015) - “I Just Don't Have The Blues” (2a foto 1a fila sotto)!; 6- MONKEYJUNK – CD “Moon Turn Red” (2015) - “Hot Hot Papa” (feat. David Wilcox) (3a foto 2a fila sotto); 7- CLIFF STEVENS – CD “Cliff Stevens Live in Germany” (2017)- “I Want You To Tell Me (1a foto 2a fila sotto); 8– DERN THOMAS – CD “Dean's Blues” - “Crack Cocaine” (2017) (2a foto 2a fila sotto); 9- TONY SPINNER – CD “Guitar Collection 13” - “Arkansas Shuffle” (foto 3a fila sotto); Ricordiamo che "BLUES FIRES" si può ascoltare Lunedi alle 20,30, in immediato podcast su http://animajazz.eu ed in streaming su www.puntoradio.fm. Buon ascolto. "BLUES FIRES"in collaborazione con l'ACCADEMIA D'ARTE DI PISA, Pisa. http://accademiadartedipisa.jimdo.com .
3
Nov
animajazz::blues fires
27 letture - Share

La diciottesima edizione di Jazz'n Fall, il festival jazz d'autunno di Pescara organizzato dalla Società del Teatro e della Musica "Luigi Barbara", si apre con l'incontro sul palco di due veri e propri mostri sacri del jazz mondiale. Ron Carter e Richard Galliano saranno infatti i protagonisti del primo concerto della rassegna che si terrà, lunedì 6 novembre 2017, alle ore 21, presso il Teatro Massimo di Pescara. Dopo qualche anno di assenza, Jazz 'n Fall torna all'insegna del motto "New Bottle Old Wine", voluto dal direttore artistico Lucio Fumo per esplicitare la filosofia che da sempre ha caratterizzato la rassegna: mettere artisti dalla carriera più consolidata a fianco di vere e proprie "scommesse" e, allo stesso modo, guardare tanto alle tradizioni sviluppate negli Stati Uniti e in Europa quanto ai talenti emergenti e ai musicisti in grado di evocare il futuro del jazz. Un carattere presente sin dalle prime edizioni di Jazz 'n Fall: la presenza di artisti dalla storia monumentale come Ornette Coleman o il Modern Jazz Quartet o Sonny Rollins si è affiancata con l'invito rivolto ai musicisti come Tim Berne, Dave Douglas, Bobby Previte o Vijay Iyer, capaci di diventare i riferimenti riconosciuti in questo inizio di secolo. Il programma della nuova edizione si misura su questo doppio fronte. L'apertura di lunedì 6 novembre 2017, avrà come protagonisti Ron Carter e Richard Galliano, due figure estrememante conosciute e amate dal pubblico, due storie di altissimo profilo come testimoniano il valore dei dischi realizzati e l'elenco davvero sterminato e prezioso delle loro collaborazioni. Si incontrano sul filo delle melodie, affrontano standard e canzoni in una dimensione cameristica attenta a cogliere tutte le sfumature del repertorio, mettono insieme libertà espressiva, curiosità e senso della storia. Tutti i concerti si svolgeranno al Teatro Massimo di Pescara. I biglietti di ingresso ai singoli concerti hanno il prezzo di 20€ (ridotto a 15€ per i soci della Società del Teatro e della Musica "Luigi Barbara") e si possono acquistare sui circuiti online e a Pescara, presso la sede di Via Liguria, 6.
3
Nov
Fabio Ciminiera::notizie
26 letture - Share


In collaborazione con
ACCADEMIA D'ARTE
DI PISA
AnimaJazz”, “Blues Fires” e il “Dubidubidù” vanno in onda su Punto Radio, 91.6 Mhz e 91.1 Mhz e sono ascoltabili via web su www.puntoradio.fm negli orari:
ANIMAJAZZ”: il giovedì dalle 19:30 alle 20:25;
BLUES FIRES(da Febbraio ad Ottobre) : il lunedi dalle 20:30 alle 21:25;
DUBIDUBIDÙ: Festival Delle Voci Jazz Italiane”: (da Ottobre a Gennaio): il lunedi dalle 20:30 alle 21:25.
Contatti: info@animajazz.eu
AnimaJazz Podcasts:
      20/11/2017: blues fires 159
      16/11/2017: animajazz 788
      13/11/2017: blues fires 158
      09/11/2017: animajazz 787
      06/11/2017: blues fires 157
      02/11/2017: animajazz 786
      26/10/2017: animajazz 785
      23/10/2017: blues fires 155
      19/10/2017: animajazz 784
      16/10/2017: blues fires 154
      12/10/2017: animajazz 783
      09/10/2017: blues fires 153
      05/10/2017: animajazz 782
      20/09/2009: Speciale 1