sabato 20 gennaio 2018 ore 21:00
Premier " Some Place Called Where" ( Losen Records)

Marilena Paradisi & Kirk Lightsey

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio Bornia
Roma

Viale Pietro de Coubertin

20/01/2018 Teatro Studio Borgna ore 21:00
Marilena Paradisi & Kirk Lightsey
“Some Place Called Where”

Marilena Paradisi voce
Kirk Lightsey pianoforte

Jazz e magia, brani di Wayne Shorter, Mal Waldron, Ron Carter, Kirk Lightsey e altri in Some Place Called Where: un’opera preziosa, intima e delicata. Pianoforte e voce per lo straordinario duo composto dalla vocalist italiana Marilena Paradisi e dal pianista americano Kirk Lightsey.
Some Place Called Where è l’ottavo album di Marilena Paradisi, che dopo tre dischi centrati sul jazz e quattro tra contemporanea e improvvisazione totale, si avvicina nuovamente alla musica delle origini. Lo fa con maturità, con una sensibilità nuova e con questa straordinaria partnership insieme a Kirk Lightsey: il pianista di Detroit è una figura monumentale della storia del jazz, ha collaborato con Dexter Gordon, Chet Baker, Bobby Hutcherson e tanti altri. Some Place Called Where non è un disco solista con un "featuring” ma un'opera nata da un duo, forte di un repertorio condiviso, di una comune sensibilità, della stessa visione magica e "olistica" del fare musica. Il titolo proviene dall'omonimo pezzo di Shorter, scelto da Marilena insieme agli altri che compongono una scaletta profondamente sentita e condivisa con Kirk.
Ticket One: http://www.ticketone.it/marilena-paradisi-kirk-lightsey-biglietti.html?affiliate=ITT&doc=artistPages%2Ftickets&fun=artist&action=tickets&kuid=544231

Benvenuto su .
AnimaJazz è un “contenitore di programmi radiofonici” specifici di musica Jazz & Blues, ideati e curati da Bruno Pollacci.: “ANIMAJAZZ”: dedicato al Jazz strumentale e vocale italiano ed internazionale; “BLUES FIRES”: dedicato al Blues italiano ed internazionale; “DUBIDUBIDU': FESTIVAL RADIOFONICO DELLE VOCI JAZZ ITALIANE”. All'interno dei programmi trovano spazio tutte le poliedriche “anime“ del Jazz e del Blues, da quella tradizionale a quelle contemporane, d'avanguardia e di ricerca, non trascurando le cosiddette “contaminazioni“, siano esse provenienti dal “Rock“, dall'“Etnica“, dal “Pop” o dalla “Classica“. Pur proponendo la musica degli artisti nazionali ed internazionali più prestigiosi, acclamati e storicizzati, gli intenti dei programmi sono inoltre quelli di porsi come punto di riferimento per la promozione dei nuovi talenti emergenti, indipendentemente dalla loro età, fornendo loro opportunità per la proposta radiofonica e web della loro musica e favorendo supporto logistico per la proposta “live“. Il sito di AnimaJazz, si affianca alle trasmissioni come ulteriore “cassa di risonanza“, per avvalersi della potenzialità informativa della rete ai fini culturali di diffusione e valorizzazione della MUSICA JAZZ QUALE ALTA FORMA D'ARTE E DI COMUNICAZIONE. Animajazz è ascoltabile anche via WEB collegandosi negli orari di programmazione a questo sito ed a www.puntoradio.fm.

Nella puntata n° 797 di “ANIMAJAZZ”, ideata e condotta da BRUNO POLLACCI, in onda GIOVEDI 18 Gennaio alle 19,30, su PUNTORADIO, anche in streaming su www.puntoradio.fm ed in immediato podcast su http://animajazz.eu saranno protagonisti della serata, in ordine: 1 – ILIOS STERYANNYS – CD “Bethany Project” - “College Street Knowledge”; 1a foto a sinistra 2 – BILL CHARLAP – CD “Uptown Downtown” - “Satellite”; 1a foto a destra 3 – MOPTDK (Moppa Elliott’s Mostly Other People Do the Killing) – CD “Paint” - “Plum Run”; 1a foto 1a fila sotto 4 – CAROL ALBERT – CD “Fly Away Butterfly” - “On My Way”; 3a foto 1a fila sotto 5 - HRISTO VITCHEV – CD “Of Light and Shadow” - “Selective Absorpion”; 2a foto 1a fila sotto 6 – PAUL MORAN – CD “Smokin' B3 – Volume 2 – Still Smoking” – “Fried Chicken”; ; 3a foto 2a fila sotto 7 – LUCIA MINETTI – CD “Jazz Nature” – “The Nearness Of You” (Velut Luna); 1a foto 2a fila sotto 8 –VITO LITURRI TRIO – CD “From Beyond” - “From Beyond” (Dodicilune); 2a foto 2a fila sotto 9 – GREENWALL – CD “The Green Side Of The Moon” (Filibusta Records); foto 3a fila Ricordiamo che "ANIMAJAZZ" si può ascoltare GIOVEDI alle 19,30 in immediato podcast su http://animajazz.eu ed in streaming su www.puntoradio.fm e potrà essere effettuato il "DOWNLOAD" della puntata, gratuitamente, dal sito di "ANIMAJAZZ", area podcasts. Buon ascolto. "ANIMAJAZZ"in collaborazione con l'ACCADEMIA D'ARTE DI PISA, Pisa.http://accademiadartedipisa.jimdo.com Ricordiamo che "ANIMAJAZZ" si può ascoltare DOMENICA in diretta web su www.puntoradio.fm e da LUNEDÌ potrà essere effettuato il "DOWNLOAD" della puntata, gratuitamente, dal sito di "ANIMAJAZZ". Buon ascolto. "ANIMAJAZZ"in collaborazione con l'ACCADEMIA D'ARTE DI PISA, Pisa. http://accademiadartedipisa.jimdo.com
16
Gen
animajazz::animajazz
73 letture - Share

Nella puntata n° 167 di “BLUES FIRES”, ideata e condotta da BRUNO POLLACCI, in onda Lunedi 15 Gennaio alle 21,30 su PUNTO RADIO, anche in immediato podcast su http://animajazz.eu ed in streaming su www.puntoradio.fm , saranno protagonisti, nell'ordine, i sdeguenti artisti: 1- SHEMEKIA COPELAND – CD “Talking To Strangers” - “When A Womans Had Enough” (Alligator) ; 1a foto a sinistra 2- BORRKIA BIG BAND – DANNY BRONZINI – CD “Pistoia Blues Compilation 3 Next Generation” - “Non dormo di notte” (2017); 1a foto a destra 3- DOMINIC SCHOEMAKER – CD “Downtown Stories” - “ Crazy Woman” (2017); 1a foto 1a fila sotto 4- JIMMY DAWKINS – CD “Kant Sheck Dees Bluze” - “I Aint Got It”; 3a foto 1a fila sotto 5- UIRA' CABRAL – cd “Blues Is Calling” - “Sting Stang” (2017); 2a foto 1a fila sotto 6- LADY J AND HER BADA BING BAND feat Tommy Larsen - CD “Flying High” - “Busted” (2017); 3a foto 2a fila sotto 7- LES COPELAND – CD “Don't Let The Devil In” - “Crying For An Angel” Airplay; 1a foto 2a fila sotto 8- STEVE HOWELL AND JASON WEINHEIMER – CD “A Hundred Years From Today” - “Basin Street Blues” (2017); 2a foto 2a fila sotto 9- VARGAS BLUES BAND - CD “Cambalache and Bronca” - “Avellaneda Blues” (2017); foto 3a fila Ricordiamo che "BLUES FIRES" si può ascoltare Lunedi alle 20,30 in streaming su www.puntoradio.fm ed in immediato podcast su http://animajazz.eu e sarà possibile fare il download dal sito di “Animajazz”, area podcasts. Buon ascolto. "BLUES FIRES" in collaborazione con l'ACCADEMIA D'ARTE DI PISA, Pisa. http://accademiadartedipisa.jimdo.com .
14
Gen
animajazz::blues fires
18 letture - Share

Mercoledì 17 gennaio 2018, la stagione dello Zingarò Jazz Club di Faenza prosegue con il concerto di Jano, il quintetto formato da Emiliano D'Auria al pianoforte e al live electronics, Alessia Martegiani alla voce, Gianluca Caporale ai sassofoni, Maurizio Rolli al basso elettrico e Alex Paolini alla batteria presenterà il suo nuovo disco, The Space Between Things, pubblicato per Via Veneto Jazz. La serata è ad ingresso libero con inizio alle 22. The Space Between Things, terzo album del gruppo Jano, riprende le sonorità elettroacustiche, rarefatte e visionarie, già incontrate per espanderle in melodie intense ed eleganti, affidate principalmente alla voce di Alessia Martegiani. Il nuovo disco esce cinque anni dopo Distante, il precedente disco della formazione, e prosegue il percorso avviato da Emiliano D'Auria verso l'apertura di spazi tra gli stili del jazz e verso la ricerca di una visione sonora contemporanea. The Space Between Things è costruito come un vero e proprio concept-album: in questo modo, ogni brano rappresenta una tappa nella ricerca di spazi inesplorati tra le cose, ma sfugge al rischio di limitare rigidamente la capacità evocativa dei suoni. Gli arrangiamenti mettono bene in evidenza la trama collettiva, si innervano di soul, si espandono in richiami ad atmosfere noir, si dilettano in tessiture spigolose e ben congegnate, interagiscono efficacemente con inserti di parole recitate. Mercoledì 24 gennaio 2018, lo Stefano Coppari New Quartet sarà protagonista del nuovo appuntamento con il cartellone musicale dello Zingarò Jazz Club di Faenza. Sul nostro palcoscenisco, si esibiranno Stefano Coppari alla chitarra, Nico Tangherlini al pianoforte, Lorenzo Scipioni al contrabbasso e Jacopo Ausili alla batteria. Lo Zingarò Jazz Club è a Faenza in Via Campidori, 11.
14
Gen
Fabio Ciminiera::notizie
19 letture - Share

Nella puntata n° 796 di “ANIMAJAZZ”, ideata e condotta da BRUNO POLLACCI, in onda GIOVEDI 11 Gennaio alle 19,30, su PUNTORADIO, anche in streaming su www.puntoradio.fm ed in immediato podcast su http://animajazz.eu saranno protagonisti della serata, in ordine: 1 – GIOVANNI BENVENUTI – CD “Dissolvenze” - “Personaggi da Fumetto” (Improvvisatore Involontario); 1a foto a sinistra 2 – RUDRESH MAHANTHAPPA INDO-PAK COALITION (feat.Rez Abbasi & Dan Weiss) - “Agrima” “Showcase”; 1a foto a destra 3 – GIOVANNI TOMMASO - RITA MARCOTULLI - ALESSANDRO PATERNESI – CD “Around Gershwin” - “Random 5” (Parco della Musica Records); 1a foto 1a fila sotto 4 – THE LYMAN WOODARD ORGANIZATION – CD “Saturday Night SpeciaL” – “On Your Mind” (BBE Music); 3a foto 1a fila sotto 5 - CURRAN - SCHIAFFINI - C. NETO - ARMAROLI – CD “From the Alvin Curran Fakebook – The Biella Sessions” - “Sequence 5” (Dodicilune); 2a foto 1a fila sotto 6 – STACEY KENT – CD “I Know I Dream” - “Make It Up”; 3a foto 2a fila sotto 7 – DAVE YOUNG-TERRY PROMANE Octet - “Octet Volume Two” - “Jeannine” ; 1a foto 2a fila sotto 8 – DONNA SINGER with The Doug Richards Trio – CD Feeling The Jazz” – “They Didn’t Believe Me” (Kari-On) Ricordiamo che "ANIMAJAZZ" si può ascoltare GIOVEDI alle 19,30 in immediato podcast su http://animajazz.eu ed in streaming su www.puntoradio.fm e potrà essere effettuato il "DOWNLOAD" della puntata, gratuitamente, dal sito di "ANIMAJAZZ", area podcasts. Buon ascolto. "ANIMAJAZZ"in collaborazione con l'ACCADEMIA D'ARTE DI PISA, Pisa.http://accademiadartedipisa.jimdo.com Ricordiamo che "ANIMAJAZZ" si può ascoltare DOMENICA in diretta web su www.puntoradio.fm e da LUNEDÌ potrà essere effettuato il "DOWNLOAD" della puntata, gratuitamente, dal sito di "ANIMAJAZZ". Buon ascolto. "ANIMAJAZZ"in collaborazione con l'ACCADEMIA D'ARTE DI PISA, Pisa. http://accademiadartedipisa.jimdo.com
9
Gen
animajazz::animajazz
122 letture - Share

Corso organizzato per livelli. Corso sull'utilizzo dei software informatici musicali, dei controller e dell'hardware. Setup hardware e software. Utilizzo dei principali software e loro comparazione. Programmi per l'editing e per la registrazione. Approfondimento di materie specifiche relative alla gestione ed il trattamento del suono. Si apprende l'utilizzo dei software principali adoperati nella produzione musicale e la relativa gestione dell'hardware. L'arte della registrazione, del mixaggio e del mastering. Si rivolge a tutti coloro che vogliono produrre musica in modo consapevole. Obiettivo Acquisizione delle conoscenze per realizzare musica che rispetti gli standard qualitativi attuali. Info e dettagli http://www.musicinstinct.it/computer-music-.html te. 0817613311 info@musicinstinct.it
9
Gen
Music Instinct::notizie
17 letture - Share

Esce oggi, lunedì 8 gennaio 2018, per l’etichetta Improvvisatore Involontario il disco Trio Galactus, di Giorgio Casadei (chitarra elettrica, chitarra-basso doppio manico), Alessio Alberghini (sax baritono, sax contralto, flauto) e Simone Pederzoli (trombone). Si tratta della prima uscita per il trio. I brani, tutti originali, composti e arrangiati da Giorgio Casadei, sono ispirati alle figure dei supereroi a fumetti del mondo Marvel come Iron Man, Capitan America, La Vedova Nera, Spider-Woman e gli X-Men. Le composizioni traggono spunto dalle avventure, ma ancora di più dalla complessità psicologica e dalle loro contraddizioni di esseri umani e di supereroi. Questo progetto viene pubblicato, in edizione limitata, con un cofanetto da collezione che, oltre al cd, contiene 13 cartoline d’autore che accompagnano le rispettive composizioni. Infatti, ospiti del progetto discografico sono 13 artisti (pittori, grafici, disegnatori) che hanno generosamente concesso l’utilizzo di una delle loro opere in abbinamento alla musica. Si tratta di Massimo Bonfatti, Andrea Chiesi, Anna Armellino, Simone Fazio, Pier Lanzillotta, Raffaella Tròiero, Denis Riva, Irene Prendin, Simone Cortesi, Alessia Travaglini, Carlo S. Tedeschi, Marino Neri, Beatrice Pucci. Per ogni brano è stata accuratamente scelta un’opera che potesse creare un collegamento evocativo tra il titolo del brano, la musica e il mondo delle immagini. Quella del Trio Galactus è una musica inedita, a volte turbolenta, a volte riflessiva, sempre alla ricerca di un equilibrio tra composizione e improvvisazione, tra spirito di ricerca e piacere dell’ascolto. L’uso di tempi dispari, di strutture a volte molto articolate, dell’improvvisazione nelle sue varie declinazioni sono tutti elementi che contraddistinguono il repertorio del progetto, vero e proprio laboratorio di alchimie timbriche per le sonorità sprigionate dal trombone, dai saxofoni (baritono e contralto), dal flauto e dalla chitarra elettrica. Il disco è acquistabile da oggi, lunedì 8 gennaio 2018, in formato digitale, sul sito di Improvvisatore Involontario al seguente link: https://www.improvvisatoreinvolontario.com/shop/68/trio-galactus e in formato fisico su Jazzos https://www.jazzos.com/detail0.php?prod=II0053 Per info: http://improvvisatoreinvolontario.com info@improvvisatoreinvolontario.com Pagina Facebook Trio Galactus https://www.facebook.com/triogalactus Soundcloud https://soundcloud.com/trio-galactus-969167579 galactustrio@gmail.com Giorgio Casadei: (chitarrista, compositore, , arrangiatore, didatta e disegnatore) nasce a Rimini il 18 dicembre 1962. Si diploma al liceo artistico. Nel 1990 si laurea al D.A.M.S, col massimo dei voti, presentando la tesi intitolata: "Interferenze tra culture musicali. Il ruolo dell'improvvisazione". E’ artisticamente attivo dall’inizio degli anni ‘80. In campo musicale si è espresso attraverso la chitarra, il pianoforte, la composizione, l'arrangiamento e svariate tecniche d'improvvisazione, spaziando spesso tra vari mondi musicali. I principali progetti cui ha dato vita sono: Rimini Beach Party, Ella Guru, Trio Magneto, Musica nel Buio, Orchestra Spaziale, Sonic Uke Orchestra, Trio Galactus. Ha collaborato con svariati musicisti tra cui Massimo Semprini, Ivan Valentini, Stefano Zorzanello, Enrico Merlin, Vincenzo Vasi, Alessandro Lamborghini, Tony Coe, Chris Cutler, Uri Caine, Enzo Favata, Luigi “Lullo” Mosso, Marco Dalpane, Tiziano Popoli, Stefano Scodanibbio, partecipando a festival e rassegne in Italia e all'estero. Ha composto ed eseguito musiche per il cinema muto su commissione della Cineteca di Bologna. Compone musica da film, collaborando con i registi Paolo Fazzini, Marco Cruciani, per il quale ha realizzato le musiche di Tutti tu (2005) e Di colore vagabondo (2006)  e con Marco Bertozzi, con il quale lavora dal 2008 e ha realizzato le musiche per i seguenti film: Predappio in luce (2008), Rifugiati a Cinecitta' (2011) e Cinema grattacielo (2017). Collabora attivamente con lo scrittore Ermanno Cavazzoni nella sonorizzazione di letture dal vivo e spettacoli; nel 2013 ha realizzato insieme a Vincenzo Vasi la colonna sonora del film Vacanze al mare. Realizza performance di carattere multimediale insieme a pittori e artisti come Andrea Chiesi, per il quale ha commentato con musiche dal vivo alcuni suoi dipinti ad olio e ha composto la colonna sonora del video “Il rumore e il nero”, filmato con le opere realizzate dal pittore dal 2002 al 2011, e Marino Neri, con il quale nel 2017 il Trio Galactus ha collaborato in un dialogo dal vivo tra musica e disegno. Sempre nel 2017 con il progetto della Sonic Uke Orchestra  realizza alcune sonorizzazioni dal vivo di film di animazione di Beatrice Pucci, Alessia Travaglini e l'Associazione  OTTOmani. Affianca alle attività artistiche la didattica musicale, insegnando chitarra, sviluppando progetti per le scuole, tenendo corsi di musica d’insieme e laboratori dedicati all’arrangiamento. E' operatore e responsabile della Fonoteca del Comune di Nonantola, per la quale organizza anche, in veste di direttore artistico,  Salto nel suono, rassegna di ascolti guidati, incontri concerti e conferenze. Alessio Alberghini: nato a Cento nel 1974, si diploma brillantemente in Flauto Traverso presso il conservatorio  “G.B.Martini” di Bologna. Dopo aver partecipato a vari seminari d’approfondimento sulla didattica e sulla musica moderna flautistica, avvia un’intensa attività concertistica come solista e camerista. In seguito decide di intraprendere anche gli studi di saxofono, partecipa al “Sax Master Class” con il M° Claude Delangle e nel 2002 si diploma a pieni voti sotto la guida del M° Daniele Faziani. Avvicinatosi sempre più al repertorio jazzistico, segue corsi di improvvisazione col M° Ivan Valentini e col M° Haddy Handerson; inoltre frequenta il corso di specializzazione in “Musica Jazz” col M° Tomaso Lama presso il Conservatorio “G.B.Martini” di Bologna. Nel luglio 2004 frequenta l’alto corso di specializzazione della Berklee School diretto da Larry Monroe, Giovanni Tommaso e Roger Brown all’interno della rassegna Umbria Jazz, vincendo la prestigiosa borsa di studio. Intensa è la sua attività concertistica come polistrumentista in diversi ensemble toccando repertori che spaziano dal classico al jazz, dal musical al rock, in cartelloni come “Angelica Festival”,“Clusone Jazz”, “B--‐Jazz”, “Non Sole Jazz”, “Trentino Jazz”, “Isole che parlano”, “Salto nel Suono”, Comacchio Jazz, per citarne alcuni. All’attivo ha diverse incisioni discografiche, in particolare con il M° Andrea Centazzo, con il M° Davide Masarati per il quale ha inciso colonne sonore per Mediaset col M° Sandro Comini e con il premio Oscar Nicola Piovani. Recentemente è stato invitato dal direttore d’orchestra Gillian Anderson per una collaborazione con l’organista americano Keith Reas in tournée europea, col quale ha suonato repertorio contemporaneo per organo e flauto. Nell’anno 2010 ha suonato come primo sax con l’orchestra del Comunale di Bologna in occasione dell’allestimento del musical “Il bacio della donna ragno” diretto dal M° Squarzina. Insieme a Tiziano Zanotti e Fabrizio Puglisi e Claudio Trotta hanno formato il gruppo “Psaico Bop”, col quale incidono per l’etichetta “Echoes” e BE1TWO. Ha collaborato con il sassofonista americano “Sabir Mateen” col quale ha suonato presso A38ship di Budapest, e il “Free jazz festival” di Praga. A fianco del chitarrista compositore Giorgio Casadei ed il trombonista Simone Pederzoli, nasce il gruppo “Galactus”. Ha collaborato attivamente con il chitarrista docente del Berklee Boston college “Garrison Fewell”, con il quale nasce un duo sax e chitarra, dando vita ad un CD intitolato “Inverso”. Incide per la “Floating Forest”, etichetta discografica che si dedica alla musica d’avanguardia, e recentemente è nata la collaborazione con la “a Simple Lunch”, etichetta discografica di Bologna con la quale ha stampato “Oddities”. All’attivo ha tre progetti musicali che lo portano a collaborare insieme ad Andre Massaria e Massimiliano Furia negli “Hapax trio”, con Alberto Coda e Valerio Chetta negli “Opus Funk Trio”, e come leader nel progetto “Oddities” insieme a Samuele Garau, Enrico degli Antoni e Giuseppe Risitano. Inoltre ha preso parte di “Sonata Island” gruppo cameristico capitanato da Emilio Galante, insieme a Giordano Montecchi, Giorgio Casadei, e Simone Pederzoli. A settembre 2016, ha preso parte al Jazz festival di Comacchio al fianco di Paolo Fresu. Recentemente ha intrapreso una collaborazione artistica con masterclass e concerti insieme al batterista americano Bruce Ditmas. Dal 2000 affianca agli impegni concertistici in teatri, festival e club, un’intensa attività didattica come docente di flauto traverso, sassofono e musica d’insieme, e direttore didattico presso la scuola di musica “Fra le Quinte”(Cento, Ferrara)  come presidente. Simone Pederzoli: diplomato a pieni voti al conservatorio statale di musica “E.F.Dall’Abaco” di Verona nell’anno scolastico 1999/2000 in trombone sotto l’insegnamento del M° Lorenzo Rigo. Perfezionando gli studi con il M° Marco Pellacani (primo trombone dell’Orchestra RAI di Roma) Steve Turre e successivamente con il M° Roberto Rossi. Oltre allo studio del trombone ha conseguito la Laurea di primo livello in musica jazz al conservatorio “F.A. Bonporti” di Trento nell’anno scolastico 2004/05 sotto l’insegnamento del M° Franco D’Andrea. Vanta numerose collaborazioni con artisti nazionali e internazionali nell’ambito jazz e la partecipazione a numerosi festival.    
9
Gen
cinziaguidetti::notizie
51 letture - Share

Nella puntata n° 166 di “BLUES FIRES”, ideata e condotta da BRUNO POLLACCI, in onda Lunedi 8 Gennaio alle 21,30 su PUNTO RADIO, anche in immediato podcast su http://animajazz.eu ed in streaming su www.puntoradio.fm , saranno protagonisti, nell'ordine, i sdeguenti artisti: 1- GREG SOVER – CD “Songs Of A Renegade” - “Preacher” (2016) ; 1a foto a sinistra 2- H-BOMB FERGUSON - CD “Wiggin' Out” - “Heart In My Hand”; 1a foto a destra 3- SON SEALS – CD “Bad Axe” - “Dont Pick Me For Your Fool” (Alligator); 1a foto 1a fila sotto 4- GHALIA And Mama's Boys – CD “Let The Demons Out” - “Press That Trigger” (2017); 3a foto 1a fila sotto 5- AUDYAROAD – CD “Pistoia Blues Compilation 3 Next Generation” - “Hey Man” (2017); 2a foto 1a fila sotto 6- FIVE HORSE JOHNSON – CD “Jake Leg Boogie” - “Smoke Show” (2017); 3a foto 2a fila sotto 7- JOHNNY RAE LEE – CD “Stories” - “Lord's Child” (2017); 1a foto 2a fila sotto 8- JOHN McNAMARA – CD “Rollin' With It” - You Wouldn't Wanna Know” (2017); 2a foto 2a fila sotto 9- PETER PARCEK – CD “Everyone Want To Go To Heaven” - “Every Drop Of Rain” Rick Lusher; foto 3a fila 10- SONNY RHODES – CD “Born to be Blues” – “Love Don’t Get Old” Ricordiamo che "BLUES FIRES" si può ascoltare Lunedi alle 20,30 in streaming su www.puntoradio.fm ed in immediato podcast su http://animajazz.eu e sarà possibile fare il download dal sito di “Animajazz”, area podcasts. Buon ascolto. "BLUES FIRES" in collaborazione con l'ACCADEMIA D'ARTE DI PISA, Pisa. http://accademiadartedipisa.jimdo.com .
9
Gen
animajazz::blues fires
48 letture - Share

Mercoledì 10 gennaio 2018, la stagione dello Zingarò Jazz Club riparte con il concerto dei New Magazine, la formazione composta da Basilio Dalmonte alle tastiere, Daniele Corraro ai sassofoni, Mirko Guerra alla chitarra, Niko Rivola al basso elettrico e Fabio Sartoni alla batteria. La serata è ad ingresso libero con inizio alle 22. I New Magazine nascono dalla decennale collaborazione di Basilio Dalmonte e Niko Rivola ed esplorano con passione e intensità la fusion e il jazz elettrico. La formazione unisce una spiccata propensione melodica all'estro dei suoi componenti, senza rinnegare l'ispirazione a gruppi come Weather Report, Pat Metheny o Yellowjackets nella scrittura dei propri brani originali. La stagione dello Zingarò Jazz Club di Faenza prosegue, mercoledì 17 gennaio 2018, con il concerto di Jano: il quintetto formato da Emiliano D'Auria (piano, elettronica), Alessia Martegiani alla voce, Gianluca Caporale ai sassofoni, Maurizio Rolli al basso elettrico e Alex Paolini alla batteria presenterà il suo nuovo disco, The Space Between Things, pubblicato per Via Veneto Jazz. Lo Zingarò Jazz Club è a Faenza in Via Campidori, 11
6
Gen
Fabio Ciminiera::notizie
22 letture - Share

ELEMENTI CHIAVE PER IL MUSICISTA MODERNO argomenti: teoria fondamentale, armonia funzionale, panoramica dei principali software ed app musicali, elementi di scrittura e lettura, elementi di composizione, principali tecniche di improvvisazione, arrangiamento combo, applicazione. obiettivo: Il corso punta a dare ad ogni corsista gli elementi chiave per la creazione di un arrangiamento per combo, la creazione di una composizione ex novo, la strada da percorrere per diventare degli improvvisatori. target: cantanti, musicisti, produttori, autori. Il corso parte da zero, per i partecipanti non sono richieste conoscenze pregresse. Corso organizzato per livelli. info@musicinstinct.it tel.081 761 3311 - 081 8041759 www.musicinstinct.it
6
Gen
Music Instinct::notizie
15 letture - Share

Il rinomato clarinettista partenopeo Luca Luciano, residente a Londra, continua il suo “Poeta Tour” presentando i suoi progetti solistici durante rassegne concertistiche ad Oxford ed in giro per il Regno Unito incluso la ben nota St Pancras Church di Londra ed altre chiese e cattedrali antiche del paese, per poi esibirsi per la serie di musica contemporanea/jazz della Royal Albert Hall di Londra. In primavera, Luciano lancerà un nuovo album che presentera’ ufficialmente a Cambridge University e che proveuovera’ poi con tour in Brasile, Italia, a Parigi o in festival e sale prestigiose come il Barber Institute of Fine Arts. La musica eseguita durante i tour includerà in maniera amplia anche composizioni tratte dal sui ultimi dischi “Poeta” e “Partenope”, disponibili anche su iTunes e Amazon (fisico e digitale). Informazioni aggiornate su Luca Luciano, il suo nuovo album ed il tour sono disponibili su www.lucaluciano.com.
6
Gen
partenopeproductions::notizie
16 letture - Share


In collaborazione con
ACCADEMIA D'ARTE
DI PISA
AnimaJazz”, “Blues Fires” e il “Dubidubidù” vanno in onda su Punto Radio, 91.6 Mhz e 91.1 Mhz e sono ascoltabili via web su www.puntoradio.fm negli orari:
ANIMAJAZZ”: il giovedì dalle 19:30 alle 20:25;
BLUES FIRES(da Febbraio ad Ottobre) : il lunedi dalle 20:30 alle 21:25;
DUBIDUBIDÙ: Festival Delle Voci Jazz Italiane”: (da Ottobre a Gennaio): il lunedi dalle 20:30 alle 21:25.
Contatti: info@animajazz.eu
AnimaJazz Podcasts:
      18/01/2018: animajazz 797
      15/01/2018: blues fires 167
      11/01/2018: animajazz 796
      08/01/2018: blues fires 166
      04/01/2018: animajazz 795
      01/01/2018: blues fires 165
      28/12/2017: animajazz 794
      25/12/2017: blues fires 164
      21/12/2017: animajazz 793
      18/12/2017: blues fires 163
      14/12/2017: animajazz 792
      11/12/2017: blues fires 162
      07/12/2017: animajazz 791
      04/12/2017: blues fires 161
      30/11/2017: animajazz 790
      20/09/2009: Speciale 1  
Prossimi eventi musicali: