Benvenuto su www.animajazz.eu/wordpress.
Il sito di AnimaJazz è un “contenitore di programmi radiofonici” specifici di musica Jazz & Blues, ideati e curati da Bruno Pollacci.: “ANIMAJAZZ”: dedicato al Jazz strumentale e vocale italiano ed internazionale; “BLUES FIRES”: dedicato al Blues italiano ed internazionale. All'interno dei programmi trovano spazio tutte le poliedriche “anime“ del Jazz e del Blues, da quella tradizionale a quelle contemporane, d'avanguardia e di ricerca, non trascurando le cosiddette “contaminazioni“, siano esse provenienti dal “Rock“, dall'“Etnica“, dal “Pop” o dalla “Classica“. Pur proponendo la musica degli artisti nazionali ed internazionali più prestigiosi, acclamati e storicizzati, gli intenti dei programmi sono inoltre quelli di porsi come punto di riferimento per la promozione dei nuovi talenti emergenti, indipendentemente dalla loro età, fornendo loro opportunità per la proposta radiofonica e web della loro musica e favorendo supporto logistico per la proposta “live“. Il sito di AnimaJazz, si affianca alle trasmissioni come ulteriore “cassa di risonanza“, per avvalersi della potenzialità informativa della rete ai fini culturali di diffusione e valorizzazione della musica. Animajazz e Blues Fires sono ascoltabile anche via WEB in podcast da questo sito e collegandosi negli orari di programmazione a www.puntoradio.fm.

Seconda serata di Lucca Jazz Donna a Capannori, sempre a ingresso libero. Prosegue sabato 5 ottobre 2019 al teatro Artè la 15ma edizione del festival dedicato ai talenti jazz al femminile, grazie al sostegno che il Comune di Capannori offre da anni alla manifestazione. Sul palco, in due set, un duo di grandi nomi del jazz italiano e internazionale per un solo pianoforte, oltre a una compositrice di colonne sonore. A Lucca, nel pomeriggio, il concerto a ingresso libero dell’Alice Innocenti Quartet alla Banca del Monte di Lucca per “Invito a Palazzo” 2019. Artè. Sabato 5 ottobre alle 21 al Teatro Artè (Capannori) salgono per prime sul palco Cettina Donato e Stefania Tallini, pianiste, compositrici e arrangiatrici, già ospiti apprezzatissime del festival nelle scorse edizioni, che presentano il progetto “Piano 4hands” pubblicato da Alfa Music Records. La carriera internazionale di queste artiste è lunga e ricca di riconoscimenti il che, insieme alla scelta di condividere lo stesso pianoforte a quattro mani durante le esecuzioni, rende il loro duo particolarmente interessante: sulla tastiera, l’incontro-scontro tra due personalità forti e diverse tra loro, unite da una attrazione musicale e animica. Il loro, è uno di quei sodalizi karmici che lasciano il segno. Stefania Tallini vanta una brillante carriera in ambito jazz e classico, con incursioni nel mondo della musica brasiliana attraverso sinergie con grandi artisti del panorama mondiale; ha ottenuto diversi premi sia come pianista che come compositrice e arrangiatrice in molti concorsi internazionali di rilievo e la sua discografia comprende 9 album da leader editi dalle etichette YVP (Germania), Alfa Music e Raitrade, oltre a diverse incisioni come guest. Ha inoltre composto ed eseguito le colonne sonore sia per il cinema che per il teatro. Cettina Donato svolge un’intensa attività artistica come pianista, compositrice, direttore d'orchestra e arrangiatrice. Da anni conduce la sua carriera parallelamente tra Europa, Canada, Stati Uniti e Giappone ed ha fondato in USA un’Orchestra Jazz a suo nome (Cettina Donato Orchestra) con cui ha realizzato un album (Crescendo, USA-ITA, 2012). Nel secondo set, sul palco Silvia Manco per la Jando Music con Silvia Manco alla voce e piano, Francesco Puglisi al contrabbasso e Marco Valeri alla batteria. Pianista, cantante, vocal coach, compositrice, autrice di testi, arrangiatrice, Silvia Manco ha inciso diversi album a proprio nome e partecipa a manifestazioni e festival in Italia e in Europa. Alcuni suoi brani sono entrati a far parte di colonne sonore per il cinema (Fandango: La vita facile del 2011 e Io viaggio da sola del 2013) e per alcune fiction televisive e spettacoli teatrali. Nel 2019 ha registrato negli studi dell’Auditorium Parco della Musica di Roma il disco Hip! The Blossom Dearie Songbook e con ospiti speciali Enrico Rava e Max Ionata. Durante la serata sarà visitabile ad Artè la mostra “Le donne nell'immaginario svelato”, a cura della Cooperativa Sociale La Mano Amica di Lucca, con opere che la cooperativa sta portando in tour sul territorio all’interno del calendario di eventi organizzato per i 30 anni dalla sua nascita. Sono quadri espressione di un’arte diversa, realizzati da artisti forse inconsapevoli e per questo ancora più affascinanti: persone con disabilità mentale che frequentano i servizi della cooperativa sociale. Ingresso libero con offerta a sostegno dell’associazione Anpana per la tutela degli animali. Lucca. Sabato 5 ottobre alle 18,30 nell’auditorium del Palazzo delle Esposizioni a Lucca a ingresso libero, nell’ambito degli eventi della giornata dell'ABI “Invito a Palazzo” e grazie alla Banca del Monte di Lucca, è in calendario anche il concerto jazz dell’Alice Innocenti Quartet con Alice Innocenti voce, Marco Cattani alla chitarra, Filippo Pedol al contrabbasso e Michele Vannucci alla batteria. Dopo aver studiato sotto la guida di Michela Lombardi, Alice Innocenti è vincitrice del "Premio Franco Campioni" e di una borsa di studio per il "Berklee College of Music" di Boston, ottenuta dopo aver partecipato alle clinics di Umbria Jazz; suona la tromba ed è la cantante solista della big band jazz "Montecatini City Band" e fa parte del "Novo Grupo Vocal”, coro di 12 voci femminili ispirato alla musica brasiliana, con il quale si è esibita a "Lucca Jazz Donna" nel 2014; collabora regolarmente con formazioni che vanno dal duo al sestetto e si è esibita presso alcune rassegne e festival jazz nazionali. Il prossimo concerto di Lucca Jazz Donna è giovedì 17 ottobre alle 21 al Real Collegio (Lucca) con Alea&The Sit della cantautrice Alessandra Zuccaro per Alive Records, Veronica Farnararo con Estrela Guia (Irma Record) e la pianista e performer Irene Scardia di Workin’ Label. Ingresso libero con offerta a sostegno dell’associazione AISM – Associazione italiana sclerosi multipla. Dopo il concerto, Jam Session all’Antico caffè delle Mura con la house band del Liceo Musicale Passaglia di Lucca: Nicola Puccetti al piano, Vittorio Fioramonti al contrabbasso, Marco Martinelli alla batteria. La Jam è aperta a tutti i musicisti. A presentare le serate Michela Panigada, che indossa per il festival abiti realizzati da OFP - Officina Femminile Plurale, laboratorio creativo ideato dal Centro Antiviolenza Luna per promuovere l’autonomia personale e professionale delle donne provenienti da diverse situazioni di disagio. Il festival Lucca Jazz Donna è organizzato dal Circolo Lucca Jazz insieme al Comune di Lucca, al Comune di Capannori, alla Provincia di Lucca, con il sostegno dalla Regione Toscana, della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, della Fondazione Banca del Monte di Lucca e della Banca del Monte di Lucca, e si terrà fino al 26 ottobre 2019 in diversi auditorium e teatri di Lucca e Capannori. Per informazioni: www.luccajazzdonna.it; Centro Pari opportunità della Provincia di Lucca, Cortile degli Svizzeri, 2 (0583.417.489, centro.po@provincia.lucca.it) e Comune di Lucca, Ufficio relazioni con il pubblico, via del Moro, 17 (0583.44.24.44, urp@comune.lucca.it).
4
Ott
annabenedetto::notizie
30 letture - Share

Lucca Jazz Donna arriva a Capannori. Per questo fine settimana, venerdì 4 e sabato 5 ottobre 2019, la 15ma edizione del festival dedicato ai talenti jazz al femminile si sposta al teatro Artè, grazie al sostegno che il Comune di Capannori offre da anni alla manifestazione. Protagoniste 6 artiste leader con i loro progetti, in 2 eventi a ingresso libero come di consueto. Negli stessi giorni, il calendario di Lucca Jazz Donna offre anche la masterclass di Cettina Donato al liceo musicale Passaglia e l’Alice Innocenti Quartet alla Banca del Monte di Lucca per “Invito a Palazzo” 2019. Artè. Venerdì 4 ottobre alle 21 sale sul palco di Artè Chiara Stroia insieme a Agostino Casella alla tastiera, Marco Pistone al basso e Massimo Di Cristofaro alla batteria. Vincitrice del concorso jazz “Lady Day” ad Ancona Jazz 2015, nel 2015 Chiara Stroia incide il suo primo inedito: “Fragile”. Si esibisce in diversi jazz festival nazionali e pubblica il suo primo album, “ContaMINAta”, nel 2017, omaggio a Mina in chiave jazz. Finalista del “Premio Randazzo” 2018, nell’ambito della musica pop si distingue come autrice di canzoni, in particolare coautrice di “Le parole non mentono” brano per Annalisa Scarrone, nel disco “Bye Bye”. Prossimamente uscirà il suo nuovo inedito dal titolo “Foglie Viola”, che ha presentato in Spagna a luglio 2019. Nel secondo set è la volta di Evita Polidoro con il suo progetto Nerovivo: Polidoro a composizioni, batteria, voce e synth, Davide Strangio a chitarra e voce, Nicolò Faraglia alla chitarra, Adele Russotto a voce e synth. Evita Polidoro arriva con la band “Rumor” in diretta su Rai 1 per Sanremo Giovani e dal 2018 scrive musica originale, fondando due trii a suo nome. Nel 2020 rappresenterà il Siena Jazz e l’Italia al meeting annuale dello IASJ (International Association of Schools of Jazz) che si terrà alla New School di New York. Chiudono la serata Cristina Russo & NeoSoul Combo (Roccascina Audio Produzioni) con il progetto “Energy”: Cristina Russo voce, Angelo Di Marco alle tastiere, Mariano Nasello al basso e Marco di Dio alla batteria. L’album è uscito nel 2018 e il video in anteprima su Rockon. La band è stata ospite di "Suoni di Marca Festival" a Treviso nel 2018, in main stage con Nina Zilli girando per il Veneto e nell'Energy tour 2019 in giro per l'Italia. Il sound è neo soul, contaminato da blue eyes soul, urban fusion, ma anche un pizzico di nu-reggae. Durante la serata sarà visitabile la mostra “Le donne nell'immaginario svelato”, a cura della Cooperativa Sociale La Mano Amica di Lucca, con opere che la cooperativa sta portando in tour sul territorio all’interno del calendario di eventi organizzato per i 30 anni dalla sua nascita. Sono quadri espressione di un’arte diversa, realizzati da artisti forse inconsapevoli e per questo ancora più affascinanti: persone con disabilità mentale che frequentano i servizi della cooperativa sociale. Ingresso libero con offerta a sostegno dell’associazione LAV – Lega Anti Vivisezione, Capannori. Lucca. Venerdì 4 e sabato 5 ottobre 2019 al Liceo musicale “A. Passaglia” si tiene la masterclass di fondamenti di tecnica pianistica e di arrangiamento nel linguaggio jazzistico di Cettina Donato, ospite del festival. Per informazioni: +393284843911. Inoltre, sabato 5 ottobre alle 18,30 nell’auditorium del Palazzo delle Esposizioni a Lucca, nell’ambito degli eventi della giornata dell'ABI “Invito a Palazzo” e grazie alla Banca del Monte di Lucca, è in calendario anche il concerto jazz dell’Alice Innocenti Quartet con Alice Innocenti voce, Marco Cattani alla chitarra, Filippo Pedol al contrabbasso e Michele Vannucci alla batteria. Ingresso libero. Il prossimo concerto: la sera di sabato 5 ottobre alle 21, appuntamento di nuovo ad Artè con “Piano 4hands” (Alfa Music Records) del duo di pianiste, compositrici e arrangiatrici Cettina Donato-Stefania Tallini e Silvia Manco della Jando Music con Silvia Manco alla voce e piano, Francesco Puglisi al contrabbasso e Marco Valeri alla batteria. A presentare le serate Michela Panigada, che indosserà per il festival abiti realizzati da OFP - Officina Femminile Plurale, laboratorio creativo ideato dal Centro Antiviolenza Luna per promuovere l’autonomia personale e professionale delle donne provenienti da diverse situazioni di disagio. Il festival Lucca Jazz Donna è organizzato dal Circolo Lucca Jazz insieme al Comune di Lucca, al Comune di Capannori, alla Provincia di Lucca, con il sostegno dalla Regione Toscana, della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, della Fondazione Banca del Monte di Lucca e della Banca del Monte di Lucca, che si terrà fino al 26 ottobre 2019 in diversi auditorium e teatri di Lucca e Capannori. Per informazioni: www.luccajazzdonna.it; Centro Pari opportunità della Provincia di Lucca, Cortile degli Svizzeri, 2 (0583.417.489, centro.po@provincia.lucca.it) e Comune di Lucca, Ufficio relazioni con il pubblico, via del Moro, 17 (0583.44.24.44, urp@comune.lucca.it).
2
Ott
annabenedetto::notizie
32 letture - Share

Concerti, incontri, jam session al Caffè delle Mura, una masterclass in piano jazz con Cettina Donato, la partnership con il Lu.C.C.A. – Lucca Center of Contemporay Art e una mostra: ecco il calendario degli eventi collaterali di Lucca Jazz Donna, che si svolge in parallelo al programma del festival dedicato ai talenti jazz al femminile organizzato dal Circolo Lucca Jazz insieme al Comune di Lucca, al Comune di Capannori, alla Provincia di Lucca, con il sostegno dalla Regione Toscana, della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, della Fondazione Banca del Monte di Lucca e della Banca del Monte di Lucca, che si terrà dal 28 settembre al 26 ottobre 2019 in diversi auditorium e teatri di Lucca e Capannori. Gli eventi collaterali La mostra Durante i concerti, nei locali dei teatri, sarà visitabile la mostra “Le donne nell’immaginario svelato”, a cura della Cooperativa Sociale La Mano Amica di Lucca. Si tratta di una selezione dell’esposizione che la cooperativa sta portando in tour sul territorio all’interno del calendario di eventi organizzato per i 30 anni dalla sua nascita. Sono quadri nati da un’arte diversa, realizzati da artisti forse inconsapevoli e per questo ancora più affascinanti. Sono le opere delle persone con disabilità mentale che frequentano i servizi della cooperativa sociale. Si chiama art brut, in inglese è conosciuta come outsider art, in Italia ribattezzata “arte irregolare”. Tanti nomi per descrivere un’espressione artistica unica, che racconta il mondo interiore di persone con problematiche mentali che hanno avuto modo di esprimersi in laboratori di arte figurative, nei centri diurni e nelle residenze di Lucca e della Versilia. Le opere sono state selezionate da Nadia Buonamici e Giuliana Batignani entrambe arte-terapeute della cooperativa. La mostra è fatta di ritratti, collage, figure astratte che restituiscono a chi li osserva un mondo nuovo, da scoprire, da cui traspare sofferenza e purezza. “Sono artisti speciali, che riescono a stupirci – spiega Elisabetta Gonnella, responsabile area Salute mentale della cooperativa La Mano Amica – La loro è un’arte irregolare, che nasce dal profondo, è pura perché non contaminata da imposizioni sociali eppure manda messaggi estremamente chiari. Con questo progetto abbiamo voluto dare la possibilità di esprimersi a persone che hanno delle capacità artistiche potenti, ma che, a causa delle difficoltà che vivono, non potrebbero mai emergere. L’arte ha una grande funzione di riabilitazione, è anche un canale di comunicazione importante per noi terapeuti. Ma soprattutto è per loro gratificante, perché gli restituisce un posto all’interno della comunità”. Le jam session Nei dopo concerti del 28 settembre, 17, 18 e 19 ottobre 2019, Jam Session dalle 23,30 all’Antico Caffè delle Mura con i musicisti protagonisti delle serate del festival. Ingresso libero. lucca museumLa partnership Giovedì 10 ottobre 2019 alle 17 il salone principale della mostra di Werner Bischof al Lu.C.C.A. – Lucca Center of Contemporary Art ospiterà la performance del duo jazz Freekeysounds Duo formato da Daniela Acquaviva alla voce e Lucia Coli al piano che interpretano “Great Ladies in Music”. Si tratta di un piccolo estratto di un progetto nascente che percorre un viaggio virtuale tra Europa e America attraverso le più grandi interpreti femminili di ieri e di oggi da Judy Garland a Edith Piaf passando per Ella Fitzgerald, Nina Simone e Dee Dee Bridge Water. Ingresso 10 euro, comprensivo di biglietto per la mostra. Grazie alla partnership con l’importante istituzione lucchese, per il pubblico di Lucca Jazz Donna sarà possibile accedere al museo con una riduzione per tutta la durata del festival. La masterclass Venerdì 4 e sabato 5 ottobre 2019 al Liceo musicale “A. Passaglia”, si tiene la masterclass di fondamenti di tecnica pianistica e di arrangiamento nel linguaggio jazzistico di Cettina Donato, ospite del festival. Pianista, compositrice, direttore d’orchestra e arrangiatrice, Cettina Donato ha fondato negli USA un’orchestra jazz a suo nome con cui ha realizzato l’album Crescendo (2012). In Europa è stata invitata presso diversi festival jazz, in Italia ha partecipato ad alcuni tra i più importanti jazz festival tra cui Umbria Jazz e ha diretto Orchestre Sinfoniche esibendosi in celebri teatri. È stata riconosciuta la prima donna italiana Direttore d’Orchestra a dirigere Orchestre Sinfoniche con un repertorio jazz da lei totalmente arrangiato. È nella classifica del JazzIt Award tra i migliori arrangiatori italiani in ambito jazz. Collabora con il regista e attore Ninni Bruschetta per diverse produzioni teatrali. Gli altri appuntamenti Sabato 5 ottobre 2019 alle 18,30, nell’ambito degli eventi della giornata dell’ABI “Invito a Palazzo”, concerto jazz alla Banca del Monte di Lucca Alice Innocenti Quartet con Alice Innocenti voce, Marco Cattani alla chitarra, Filippo Pedol al contrabbasso e Michele Vannucci alla batteria. Ingresso libero. Sabato 12 ottobre 2019 alle 17 Lucca Jazz Donna incontra gli studenti del Liceo Musicale Passaglia nell’auditorium dell’istituto scolastico con un concerto delle allieve musiciste. Ingresso libero. Sabato 12 ottobre 2019 alle 20,30 concerto all’Antico Caffè delle Mura con “Lady Ippocrate sings the Blues”, serata a favore dell’associazione Lucchese Arte e Psicologia Archimede, presentata da Michela Panigada. Sul palco tre medici cantanti dell’associazione “Non solo Ippocrate”: Patrizia Bisegna, ortodontista di Roma, Rosaria Correnti, neuropsichiatra infantile di Catania, e Enrico Marchi, neuropsichiatra, special guest. Ingresso libero. Serata a favore delle attività delle Associazioni ALAP e Archimede. Dato il numero limitato di posti è necessaria la prenotazione; per info rivolgersi alla Segreteria di ALAP (Associazione Lucchese Arte e psicologia) – mail: info@artepsicologialucca.com telefono 339 8745260. Venerdì 18 ottobre 2019, nel pomeriggio, a Palazzo Ducale (sala Tobino) si tiene la tradizionale tavola rotonda “Talenti al femminile”, con un piccolo omaggio musicale. Ingresso libero. Lunedì 21 ottobre 2019 alle 21 proiezione del film “A qualcuno piace caldo”, al Cinema Centrale in collaborazione con il Circolo del Cinema. Per informazioni: www.luccajazzdonna.it; Centro Pari opportunità della Provincia di Lucca, Cortile degli Svizzeri, 2 (0583.417.489, centro.po@provincia.lucca.it) e Comune di Lucca, Ufficio rela zioni con il pubblico, via del Moro, 17 (0583.44.24.44, urp@comune.lucca.it).
14
Set
annabenedetto::notizie
38 letture - Share

A tutto Jazz Donna! 25 donne tra cui Giuliana Soscia, Stefania Tallini e Cettina Donato, oltre alle Sorelle Marinetti e al grande Enrico Pieranunzi che porta a Lucca una giovane artista, fanno la 15ma edizione di Lucca Jazz Donna, festival dedicato ai talenti jazz al femminile organizzato dal Circolo Lucca Jazz insieme al Comune di Lucca, al Comune di Capannori, alla Provincia di Lucca, con il sostegno dalla Regione Toscana, della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, della Fondazione Banca del Monte di Lucca e della Banca del Monte di Lucca, che si terrà dal 28 settembre al 26 ottobre 2019 in diversi auditorium e teatri di Lucca e Capannori. Sono 7 le date del festival, tutte e ingresso libero con la possibilità di dare un contributo ad una associazione di volontariato. Nutrito anche il calendario di eventi collaterali, con una mostra, la partnership del festival con Lu.C.C.A. – Lucca Center of Contemporary Art e una masterclass in piano jazz con Cettina Donato. Il concerto finale, nella Chiesa di San Francesco il 26 ottobre 2019 grazie alla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, prevede l’esibizione del Trio Marinetti, tre sorelle sul palco: Marco Lugli nel ruolo di Scintilla Marinetti, Nicola Olivieri in quello di Turbina Marinetti e Matteo Minerva come Elica Marinetti saliranno sul palco di Lucca Jazz Donna con la loro ironia e modernità, con l’Orchestra Maniscalchi, ensemble formato da un quartetto ritmico (pianoforte, contrabbasso, chitarra e batteria) e un sestetto di fiati (2 trombe, 1 trombone, 3 sax/clarinetti). Prosegue la stretta collaborazione del Festival con le case discografiche italiane che pubblicano jazz. Alle prime collaborazioni importanti come quelle con AlfaMusic Records e Filibusta Records dal 2016, e con Dodicilune dal 2018, si aggiungono quest’anno ben 8 nuove realtà: Cavalo Records e BAM International, che lavorano a livello internazionale, la pugliese Auand Records, che lavora anche in ambito estero, e le italiane Irma Record, Roccascina Audio Produzioni, Jando Music Records, Workin’ Label, Arealive Records. L’immagine di quest’anno ritrae Irene Grandi, ospite dell’edizione 2018 che, con indosso una creazione di Alessandra Marchi stilista lucchese, ha per protagonista uno scatto di Laura Casotti, fotografa ufficiale di Lucca Jazz Donna, elaborato graficamente da Ilaria Ferrari, art director della manifestazione. Nello staff della manifestazioni altre due importanti presenze femminili: Michela Lombardi consulente artistica che ha lavorato con il Circolo Lucca Jazz al programma del festival, e Michela Panigada direttrice di palco e presentatrice del festival, quest’anno co-organizzatrice della serata clou della manifestazione. Gli abiti che indosserà per il festival sono realizzati da OFP – Officina Femminile Plurale, laboratorio creativo ideato dal Centro Antiviolenza Luna per promuovere l’autonomia personale e professionale delle donne provenienti da diverse situazioni di disagio. I concerti Ingresso libero a tutti i concerti, con offerta alle associazioni di solidarietà partner dell’iniziativa. Sabato 28 settembre alle 21 apertura a Palazzo Ducale con il duo Enrico Pieranunzi/Valentina Ranalli e il progetto “Valentina sings Pieranunzi” (Alfa Music Records) con Ranalli voce, il celebre Pieranunzi al pianoforte, Giuseppe Romagnoli al contrabbasso e Cesare Mangiocavallo alla batteria. Nel secondo set Maria Chiara Argirò Group della Cavalo Records con Argirò al pianoforte e composizioni, Sam Rapley al sassofono tenore e clarinetto, Tal Janes alla chitarra, Andrea Di Biase al contrabbasso e Gaspar Sena alla batteria. Nel terzo set il Valentina Gullace 4tet della Filibusta Records con Valentina Gullace con a voce e composizioni, Simone Maggio al pianoforte, Federica Michisanti al basso e Federico Scettri alla batteria. Ingresso libero con offerta a sostegno dell’associazione Luna Centro Antiviolenza. Venerdì 4 ottobre alle 21 al Teatro Artè (Capannori) Chiara Stroia insieme a Agostino Casella alla tastiera, Marco Pistone al basso e Massimo Di Cristofaro alla batteria; nel secondo set Evita Polidoro con Nerovivo: Polidoro a composizioni, batteria, voce e synth, Davide Strangio a chitarra e voce, Nicolò Faraglia alla chitarra, Adele Russotto a voce e synth. Nel terzo set Cristina Russo & NeoSoul Combo (Roccascina Audio Produzioni) con il progetto “Energy”: Cristina Russo voce, Angelo Di Marco alle tastiere Mariano Nasello al basso e Marco di Dio alla batteria. Ingresso libero con offerta a sostegno dell’associazione LAV – Lega Anti Vivisezione, Capannori. Sabato 5 ottobre alle 21 al Teatro Artè (Capannori) due set con “Piano 4hands” (Alfa Music Records) del duo di pianiste, compositrici e arrangiatrici Cettina Donato-Stefania Tallini, già ospiti apprezzatissime del festival nelle scorse edizioni, e Silvia Manco della Jando Music con Silvia Manco alla voce e piano, Francesco Puglisi al contrabbasso e Marco Valeri alla batteria. Ingresso libero con offerta a sostegno dell’associazione Anpana per la tutela degli animali. Giovedì 17 ottobre alle 21 al Real Collegio (Lucca) Alea&The Sit con la cantautrice Alessandra Zuccaro per Alive Records, con il progetto “Generation”, sul palco insieme a Giuseppe Trivigno al piano, Giuseppe Pignatelli al basso e Aris Volpe alla batteria; nel secondo set Veronica Farnararo con Estrela Guia (Irma Record): Veronica Farnararo voce, Massimo Greco tromba e flicorno, Daniele Santimone alla chitarra, Roberto Rossi alla batteria e percussioni; nel terzo set la pianista e performer Irene Scardia di Workin’ Label. Ingresso libero con offerta a sostegno dell’associazione AISM – Associazione italiana sclerosi multipla. Venerdì 18 ottobre alle 20,30 al Real Collegio (Lucca) speciale Big Jazz Night con 4 set. Nel primo il Giuliana Soscia Trio con “Sophisticated Ladies: a Tribute to Women Composers in Jazz” (BAM International): Giuliana Soscia piano, composizioni e arrangiamenti (già ospite di Lucca Jazz Donna nel 2010 con la sua fisarmonica), Dario Rosciglione al contrabbasso e Alessandro Marzi alla batteria. Nel secondo set Sara Battaglini con il progetto “Dalia” per Auand Records: Sara Battaglini voce, Federico Pierantoni al trombone, Enrico Ronzani al pianoforte. Nel terzo set “The Shining of Things. Dedicated to David Sylvian“, progetto discografico firmato dalla cantante Serena Spedicato e dal pianista Nicola Andrioli per Dodici Lune, sul palco con Kalevi Louhivuori a tromba e flicorno e Michele Rabbia alla batteria e alle percussioni. Chiude la serata l’Ajugada Quartet della Filibusta Records con “Hand Luggage”: Antonella Vitale alla voce, Gaia Possenti al pianoforte, Giulia Salsone alla chitarra, Danielle di Maio, gradito ritorno, al sassofono alto e soprano. Ingresso libero con offerta a sostegno dell’associazione Unicef. Sabato 19 ottobre alle 21 al Real Collegio (Lucca) Ileana Mottola presenta “All my Tomorrows” (Alfa Music Records), accompagnata da Antonio De Luise al pianoforte (contrabbassista nel disco); nel secondo set sul palco due artiste, due donne, due anime che si incontrano fra le note di una musica in cui il passato e presente si fondono indissolubilmente: il tango. Sono Le Valentine (AlfaMusic Records), ovvero Valentina Rossi voce e Valentina Cesarini alla fisarmonica e bandoneon; chiude la serata il Barbara Eramo feat. Seacircle della Filibusta Records con Barbara Eramo voce, Camillo Pace al contrabbasso, Alberto Dati live electronics. Ingresso libero con offerta a sostegno della Croce Verde di Lucca. Sabato 26 ottobre alle 21 nella chiesa di San Francesco, concerto delle Sorelle Marinetti insieme all’Orchestra Maniscalchi composta da 10 musicisti. Le Sorelle Marinetti sono un progetto nato nel 2007 da un’idea del produttore Giorgio Bozzo e dell’arrangiatore Christian Schmitz: il trio è il frutto di una seria ricerca nel repertorio dello swing e del jazz italiano degli anni Trenta e Quaranta, di un certosino lavoro di adattamento dei timbri vocali dei tre attori e cantanti e di recupero filologico degli arrangiamenti e del sound originale. Le Sorelle Marinetti sono Marco Lugli nel ruolo di Scintilla Marinetti, Nicola Olivieri in quello di Turbina Marinetti e Matteo Minerva come Elica Marinetti. Ingresso libero con offerta a sostegno dell’associazione Don Baroni. Ingresso libero a tutti i concerti, con offerta alle associazioni di solidarietà partner dell’iniziativa. Per informazioni: www.luccajazzdonna.it; Centro Pari opportunità della Provincia di Lucca, Cortile degli Svizzeri, 2 (0583.417.489, centro.po@provincia.lucca.it) e Comune di Lucca, Ufficio relazioni con il pubblico, via del Moro, 17 (0583.44.24.44, urp@comune.lucca.it).
14
Set
annabenedetto::notizie
36 letture - Share

Venerdì 4 e sabato 5 ottobre 2019 al Liceo musicale “A. Passaglia” di Lucca, si tiene la masterclass di fondamenti di tecnica pianistica e di arrangiamento nel linguaggio jazzistico di Cettina Donato, ospite del festival Lucca Jazz Donna 2019. Pianista, compositrice, direttore d’orchestra e arrangiatrice, Cettina Donato ha fondato negli USA un’orchestra jazz a suo nome con cui ha realizzato l’album Crescendo (2012). In Europa è stata invitata presso diversi festival jazz, in Italia ha partecipato ad alcuni tra i più importanti jazz festival tra cui Umbria Jazz e ha diretto Orchestre Sinfoniche esibendosi in celebri teatri. È stata riconosciuta la prima donna italiana Direttore d’Orchestra a dirigere Orchestre Sinfoniche con un repertorio jazz da lei totalmente arrangiato. È nella classifica del JazzIt Award tra i migliori arrangiatori italiani in ambito jazz. Collabora con il regista e attore Ninni Bruschetta per diverse produzioni teatrali. Il costo per partecipare alla masterclass, che fa parte degli eventi collaterali della 15ma edizione del festival, è 30 euro, mentre è gratuita per gli studenti del liceo musicale Passaglia di Lucca. La durata: 4 ottobre 16.00-20.00, 5 ottobre 10.00-13.00. La masterclass vale 2 crediti formativi per gli studenti di conservatorio. Per informazioni: +393284843911
14
Set
annabenedetto::notizie
43 letture - Share

Torna anche per il 2018 l'International Academy of Music Festival di Castelnuovo Garfagnana, con una lunga serie di eventi fra cui 4 serate all'insegna del jazz. Venerdì 22 giugno, si ripete la fortunata formula con l'apertura jazz, alle 21,15 al teatro di Castelnuovo Garfagnana con il duo Fresu-Bonaventura. Un evento speciale realizzato grazie al sostegno di Banca Mediolanum. Un dialogo in musica nel segno degli strumenti ad aria e di un lirismo dagli aromi mediterranei. Protagonisti insieme alle voci corse del coro A Filetta del fortunato progetto “Mistico Mediterraneo” e dell'omonimo disco pubblicato di recente dalla prestigiosa etichetta ECM, Paolo Fresu e Daniele Di Bonaventura si ritrovano qui nella dimensione più ristretta del duo. Attratti dalla musica etnica, classica ed elettronica, i due jazzisti presentano una sorta di estrazione poetica di quel progetto madre che caratterizza ormai da tempo i loro sempre più frequenti incontri, ormai divenuti un progetto originale e autonomo: un duo che li ha portati nella primavera del 2015 a registrare un ulteriore cd con nuovo materiale musicale. Un concerto di grande effetto che vive di poesia, intimismo e di quelle piccole cose capaci di raccontare i colori dell'universo musicale contemporaneo. Venerdì 29 giugno, alle 21,15, Piero Gaddi e Fabrizio Desideri si ritrovano sul palco, in un progetto tutto nuovo: inaugurano in questa occasione, infatti, la collaborazione con due professionisti come il percussionista Francesco Petreni e il contrabbassista Filippo Pedol, in questo importante concerto che segna il ritorno dell’International Academy of Music Festival nello stupendo scenario di Castiglione di Garfagnana. Il Desideri-Gaddi 4tet proporrà esclusivamente musica propria, un jazz che sa muoversi tra una spontanea godibilità e una frontiera sempre aperta di ricerca e sperimentazione. Sabato 30 giugno, alle 21,30, andrà in scena, nell’elegante cornice di piazza Umberto I a Castelnuovo di Garfagnana, uno spettacolo raro e di grande suggestione: Porgy & Bess, opera musicale di George Gershwin, eseguita nell’affascinante versione di Gil Evans. Sullo sfondo unico della Rocca Ariostesca, l’orchestra di fiati del Conservatorio Puccini di La Spezia regalerà al pubblico una delle pagine migliori della musica del ventesimo secolo, nonché una delle più note: diretti da Alessandro Fabbri, i musicisti porteranno il pubblico fino al cuore di un testo che custodisce uno dei protagonisti dell’immaginario musicale collettivo: il brano Summertime. Alla tromba, un grande solista come Manolo Nardi, per una serata di grande musica. Domenica 8 luglio a Gallicano in Piazza Vittorio Emanuele II, alle 21,15, “Concerto Jazz” con Robert Bonisolo al sax, Marco Micheli al contrabbasso e Mauro Beggio alla batteria. Altre info sul sito: www.iamitalia.com
6
Giu
annabenedetto::notizie
194 letture - Share

Fa caldo questo autunno. Venerdì 27 ottobre alle 22,15 all’Orso Grigio a Lucca i Tropical Mood suonano Brazilian jazz. Sono Piero Gaddi (tastiere), Marco Cattani (chitarra), Michele Vannucci (batteria), da sempre suggestionati e appassionati di ritmi sudamericani. Venerdì propongono un repertorio internazionale ed eclettico, oltre ad alcuni brani originali degli stessi Cattani e Gaddi. Marco Cattani, diplomato in chitarra, in composizione e arrangiamento jazz, in didattica della musica, ha suonato e collaborato con Bruno Tommaso, Gabriele Mirabassi, Paul McCandless, Kenny Wheeler, Paolo Fresu, Stefano Bollani, Nile Rodgers. Chitarrista, arrangiatore e compositore, ha scritto le musiche dello spettacolo “Le città e la memoria” ispirato al capolavoro “Le città invisibili” di Italo Calvino, l’album “West Coast” con Andrea Pellegrini e con la partecipazione del polistrumentista leader del famoso gruppo “Oregon” Paul Mc Candless, e nel 2015 è autore delle musiche dell’opera per ragazzi “Il tamburino magico” su testo di Gianni Rodari commissionata da Teatro Del Giglio di Lucca. Nello stesso anno esegue le musiche per la rassegna Puccini Days al Teatro del Giglio (Lucca) con “Marco Cattani Group&Stefano Bollani”. Nel 2016 scrive gli arrangiamenti dell’orchestra sinfonica per lo spettacolo commissionato da Radio Capital, di e con Nile Rodgers e gli Chic, tenutosi in Piazza del Popolo a Roma. Piero Gaddi, pianista e compositore jazz, collabora e suona con numerosi artisti e nel 1998 ha fondato il quartetto “Inter Nos” per il quale compone insieme Fabrizio Desideri, si esibisce in numerosi festival ed incide due cd (“Por Rufina Amaya” e “Figure sullo sfondo”). Dal 2003 è il direttore organizzativo del festival internazionale di musica da camera “International Academy of Music” (edizione italiana) che riunisce artisti da tutto il mondo. Fonda nel 2007 lo Jubilum Jazz Chorus nel quale rielabora il repertorio liturgico, pop e rock in chiave jazz-gospel e con cui incide due cd per la “Vinile” (“Amazing Grace” e “Jubilum Jazz Christmas”) ospite Fabrizio Desideri al sax. Dal 2017, in duo con Daniele Paoletti, esplora le possibilità dell'elettronica nel Jazz con l’Electronic Jazz Activity (EJA), dove sviluppa ricerche timbriche e formali inconsuete, che rivolge anche nell’ ambito della produzione teatrale. Mauro Avanzini è stato ospite del progetto. Michele Vannucci, batterista eclettico, ha collaborato con Sting, Stefano Bollani, Giorgio Moroder, Nile Rodgers, Morgan, Francesco Renga, Paul McCandless, Scott Hamilton e come percussionista con le principali orchestre sinfoniche italiane. L’Orso Grigio è in via Barsanti e Matteucci, 178 e il concerto è alle 22,15. Per info: 348 353 6803 https://www.facebook.com/events/1750646888564393/?ti=icl
26
Ott
annabenedetto::notizie
229 letture - Share

Tutto pronto per la XIII edizione di Lucca Jazz Donna, il festival dedicato ai talenti jazz al femminile organizzato dal Circolo Lucca Jazz insieme al Comune di Lucca, al Comune di Capannori, alla Provincia di Lucca, con il sostegno dalla Regione Toscana, della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e della Fondazione Banca del Monte di Lucca e il patrocinio delle Pari Opportunità della Regione Toscana. 6 date a ingresso libero, con la possibilità di dare un contributo ad una associazione di volontariato, e una Conversazione finale con Amii Stewart sono gli ingredienti di questa edizione, sotto la direzione artistica del Circolo Lucca Jazz. Si rinnova e raddoppia, dopo il successo dello scorso anno, la collaborazione con le case discografiche italiane: ad AlfaMusic Records, Filibusta Records e Philology Records, che hanno aderito nel 2016, si aggiungono quest’anno Dot Time Records, Max Sound Records e Nadir Music. Anche quest’anno è Laura Casotti a firmare la foto scelta per l’immagine 2017, elaborata da Ilaria Ferrari, dal 2005 responsabile del progetto grafico della manifestazione. Ritrae Dee Dee Bridgewater, che ha chiuso la scorsa edizione con un emozionante concerto. Sul palco, come gli scorsi anni, Michela Panigada presenterà le serate. Il programma inizia sabato 30 settembre e termina domenica 22 ottobre. I Concerti: Sabato 30 settembre alle 21,15 a Palazzo Ducale (Sala Ademollo, Lucca), apertura della 13ma edizione del festival con le case discografiche Nadir Music e AlfaMusic. Per il primo set, sul palco l’Elisa Mini Quintet con “Beyond the Line”: Elisa Mini alla voce, Miguel Magrini al piano, Francesco Pierotti al contrabbasso, Bernardo Guerra alla batteria, Federico Pierfantoni al trombone. Nel secondo, la Cettina Donato Band presenta “Alle radice del jazz”: arrangiamenti e direzione d’orchestra di Cettina Donato, voci di Michela Lombardi ed Emiliano Loconsolo. Venerdì 6 ottobre alle 21,15 al teatro Artè di Capannori, Simona Parrinello Quartet e il suo “Con Alma”, accompagnata da Gianluca Di Ienno al piano, Giulio Conti al contrabbasso, Alessandro Rossi alla batteria, per Dot Time Records. Nel secondo set il talento emergente Valentina Bartoli (organo hammond) con “Radical Boo-Bish”, insieme a Cristiano Telloili al sax alto e Piero Borri alla batteria. Sabato 7 ottobre alle 21,15 serata Filibusta Records al teatro Artè di Capannori con Annalisa De Feo e DOS Duo Onirico Sonoro nel primo set, e il Diana Tejera Quintet nel secondo: Diana Tejera a voce, chitarra, piano; Fernando Pantini alla chitarra elettrica, Fabrizio Fratepietro alla batteria, Pietro Casadei al basso ed Ersilia prosperi alla tromba. Venerdì 13 ottobre alle 21,15 al teatro San Girolamo di Lucca, primi due set con la Filibusta Records che presenta il Francesca Fusco Quintet con “Oltre Project” e il Francesca Palamidessi Quintet con “Monkey Tempura”. Nel terzo set, della Max Sound Records, Mariella Pandolfi Quartet con “Bye Bach Blues”: Mariella Pandolfi al piano, François Derissen al violino, Massimo Mercogliano al contrabbasso e Giuseppe La Pusata alla batteria. Sabato 14 ottobre alle 21,15 al teatro di San Girolamo serata AlfaMusic Records con tre set: Stefania Tallinie il suo “Intimidade Piano solo”; il Letizia Felluga Trio con “Starting from tonight…”, accompagnata da Giovanni Ceccarelli al piano e Alessandro Marzi alla batteria; “Abaeté” con Claudia Bardagi (voce e piano) Reinaldo Santiago (batteria); alla chitarra Juarandir Santana. Domenica 22 ottobre alle 21,15 nell’auditorium di San Francesco Amii Stewart presenta “Lady D” e, con Giovanni Tommaso (contrabbasso), Rita Marcotulli (piano) e Alessandro Paternesi (batteria) presenta “Around Gershwin”. Per informazioni: Centro Pari opportunità della Provincia di Lucca, Cortile degli Svizzeri, 2 (0583.417.489, centro.po@provincia.lucca.it) e Comune di Lucca, Ufficio relazioni con il pubblico, via del Moro, 17 (0583.44.24.44, urp@comune.lucca.it). Calendario completo su www.luccajazzdonna.it
31
Ago
annabenedetto::notizie
422 letture - Share

I ritmi della World Music e dell’Afro Jazz dell’Ivan Mazuze Quartet aprono la 15esima edizione dell'International Academy of Music Festival (IAM). L'appuntamento con l'ormai consueto prologo jazz del festival è venerdì 23 giugno dalle 21,30 a Castelnuovo Garfagnana (LU). L'Ivan Mazuze Quartet ruota intorno al pluripremiato sassofonista e compositore, Ivan Mazuze, originario del Mozambico, che vive in Norvegia, dove lavora collaborando a vari progetti tra il jazz, il folk e la musica tradizionale. Le sue composizioni si ispirano anche alla musica tradizionale Africana con il risultato di un sound inconfondibile, una delle migliori espressioni attuali del world jazz. Sul palco insieme a lui, Bjørn Vidar Solli alla chitarra elettrica, Isildo Novela al basso e Raciel Torres alla batteria. A seguire, DJ Set a cura di Inside club con Nameless e Davide Pozzi. L'appuntamento successivo con il jazz è sabato 8 luglio, alle 21, a Borgo Romiti di Fabbriche di Vergemoli (Lu), con il concerto “Con Alma” con Simona Parrinello (voce), Gianluca Di Ienno (piano acustico e fender), Marco Micheli (chitarra basso) e Alessandro Rossi (batteria). “Con Alma” prende ispirazione da alcune figure di riferimento della storia della musica jazz, prime fra tutte Duke Ellington e Billy Strayhorn. In stretto legame con la tradizione africana e la musica afro-americana, si fa spazio la volontà di celebrare il forte rapporto fra composizione e poetica in un racconto intenso, dinamico, evocativo, ma fortemente contemporaneo, la cui forza descrittiva risiede soprattutto nella relazione voce-testo-musica. I due appuntamenti sono a ingresso libero. Il Festival IAM si svolge dal 23 giugno al 9 luglio con un cartellone di numerosi concerti di musica da camera. Info: www.iamitalia.com
13
Giu
annabenedetto::notizie
320 letture - Share

Prende il via sabato 25 giugno con un prologo jazz, l’International Academy of Music Festival, la manifestazione che dal 2003 porta nella Valle del Serchio alcuni tra i migliori interpreti di musica da camera della scena internazionale. Giunto quest'anno alla 14esima edizione, l’evento beneficia del sostegno economico e istituzionale della Regione Toscana, richiamando ogni anno musicisti provenienti dai cinque continenti ad animare Castelnuovo, la Valle del Serchio e Lucca, grazie all’organizzazione della Scuola Civica di Musica di Castelnuovo di Garfagnana. Partecipano artisti dei più celebrati conservatori del mondo ai quali si affiancano, determinando l’assoluta unicità della manifestazione, alcuni tra i migliori giovani talenti della scena musicale internazionale. La serata di inaugurazione, sabato 25 giugno alle 21,15 vede un “prologo jazz” con un concerto in piazza Umberto I a Castelnuovo Garfagnana, a ingresso libero: una novità introdotta ormai da diverse edizioni che è stata accolta con grande interesse dal pubblico dell’International Academy of Music Festival. Quest'anno i protagonisti saranno la Big Band e il coro del conservatorio di La Spezia che, diretti da Daniela Contessi, si esibiranno in “The II° sacred concert”, uno dei più grandi capolavori della storia del Jazz scritto dal pianista e compositore statunitense Duke Ellington. Alla serata parteciperanno Mauro Avanzini, Manolo Nardi, Giacomo Montanelli, Piero Gaddi, Andrea Leone e Ernesto Tacco. Il Festival prosegue fino al 7 luglio con un cartellone di 14 concerti (numerosi ad ingresso libero). Biglietti: ingresso concerti 9 euro, ridotto 5 (soci Scuola civica di musica di Castelnuovo di Garfagnana, under 18 e over 65) + 1 euro di prevendita. Ingresso libero ai concerti degli allievi. Under 14 anni 1 euro. Prevendita on line http://www.bookingshow.it/ Altre info sul sito: www.iamitalia.com Facebook “International Academy of Music”. Twitter https://twitter.com/IAM_Italia Instagram https://www.instagram.com/international_academy_of_music/
12
Giu
annabenedetto::notizie
397 letture - Share


In collaborazione con
ACCADEMIA D'ARTE
DI PISA
AnimaJazz”, e “Blues Fires” vanno in onda su Punto Radio, 91.6 Mhz e 91.1 Mhz e sono ascoltabili via web su www.puntoradio.fm negli orari:
ANIMAJAZZ”: il martedì dalle 20:30 alle 21:25;
BLUES FIRES” il venerdi dalle 20:30 alle 21:25;
Contatti: info@animajazz.eu
AnimaJazz Podcasts:
      18/10/2019: blues fires 258
      15/10/2019: animajazz 888
      11/10/2019: blues fires 257
      08/10/2019: animajazz 887
      04/10/2019: blues fires 256
      01/10/2019: animajazz 886
      27/09/2019: blues fires 255
      24/09/2019: animajazz 885
      20/09/2019: blues fires 254
      17/09/2019: animajazz 884
      16/09/2019: blues fires 256
      13/09/2019: blues fires 253
      10/09/2019: animajazz 883
      06/09/2019: blues fires 252
      03/09/2019: animajazz 882
      20/09/2009: Speciale 1