Benvenuto su www.animajazz.eu/wordpress.
Il sito di AnimaJazz è un “contenitore di programmi radiofonici” specifici di musica Jazz & Blues, ideati e curati da Bruno Pollacci.: “ANIMAJAZZ”: dedicato al Jazz strumentale e vocale italiano ed internazionale; “BLUES FIRES”: dedicato al Blues italiano ed internazionale. All'interno dei programmi trovano spazio tutte le poliedriche “anime“ del Jazz e del Blues, da quella tradizionale a quelle contemporane, d'avanguardia e di ricerca, non trascurando le cosiddette “contaminazioni“, siano esse provenienti dal “Rock“, dall'“Etnica“, dal “Pop” o dalla “Classica“. Pur proponendo la musica degli artisti nazionali ed internazionali più prestigiosi, acclamati e storicizzati, gli intenti dei programmi sono inoltre quelli di porsi come punto di riferimento per la promozione dei nuovi talenti emergenti, indipendentemente dalla loro età, fornendo loro opportunità per la proposta radiofonica e web della loro musica e favorendo supporto logistico per la proposta “live“. Il sito di AnimaJazz, si affianca alle trasmissioni come ulteriore “cassa di risonanza“, per avvalersi della potenzialità informativa della rete ai fini culturali di diffusione e valorizzazione della musica. Animajazz e Blues Fires sono ascoltabile anche via WEB in podcast da questo sito e collegandosi negli orari di programmazione a www.puntoradio.fm.

Lunedì 19 e Martedì 20 agosto nei Giardini di Villa Moorings si terranno le finali del BargaJazz Contest, il concorso dedicato alle band emergenti. Quattro i gruppi selezionati: il 19 agosto si esibirà il gruppo GALA, con Corrado Cerutti alla chitarra, Giacomo Ganzerli alla batteria, Francesco Orio al piano, Simone di Benedetto al contrabbasso e Giulio Ottanelli al sax alto, ed il gruppo SMoGZ con Marco Morandi al pianoforte, Bernardo Sacconi al contrabbasso, Giovanni Gargini alla batteria e Leonardo Rosselli al sax tenore. Martedì 20 agosto sarà la volta del trio JAPANESE GARDEN con Federico Carnevali alla chitarra, Giovanni Miatto al basso e Carmine Casciello alla batteria, e dell' RP4tet con Lorenzo De Luca al sax tenore, Riccardo Pettinà al pianoforte, Matteo Padoin al contrabbasso, Giacomo Albertelli alla batteria. Nel corso delle due serate verrà assegnato un premio al miglior gruppo in gara ed un riconoscimento speciale al miglior solista dedicato a Luca Flores, eccezionale pianista scomparso prematuramente militante dell'orchestra di Barga nelle prime edizioni del Festival. Selezionati anche i brani, che saranno eseguiti dalla Barga Jazz Orchestra nelle serate del 23 e 24 agosto al Teatro Dei Differenti, per il concorso internazionale di arrangiamento e composizione. Per la Sezione A (arrangiamenti su musiche di Dave Douglas) i finalisti sono: LOOPY arr. di Andrea di Marcoberardino; CHARMS OF THE NIGHT SKY arr. di Giuliana Soscia; SHARDS arr. di Fulvio Epifani; A THOUSAND EVENINGS arr. di Francesco Briotti; CHARMS OF THE NIGHT SKY arr. di Alessio Sacco; TIME TRAVEL arr. di Alex Cassanyes; ROSE AND THORN arr. di Eduardo Rojo Gonzalez. Per la Sezione B (composizioni originali) sono stati selezionati: AN OLD FABLE di Fabio Renzullo; THE LOVER’S PARADIGM di Giulio Gentile; KENNY di Luca Poletti; HAIKU di Filippo Minisola; CATS OUT THE BAG di Tom Haines. Info e prenotazioni: TEL. 0583723860 – info@bargajazz.it – www.bargajazz.it
18
Ago
animajazz::notizie
17 letture - Share

A due passi dalle vette del Gran Paradiso con grande musica e attrazioni varie nel rispetto delle tradizioni. Per questa 5° edizione del Festival Paradiso Musicale a Valsavarenche (AO) – 23-25 agosto 2019 – saranno Ciosi, i Bayou Moonshiners, Mamima Swan, Rémy Boniface e Alberto Visconti Duo e i Violoun d’Amoun la colonna sonora di questo evento che si tiene ai piedi delle vette del Gran Paradiso, una delle più belle ed incontaminate oasi naturalistiche delle nostre Alpi, al confine con la Francia. Il Festival Paradiso Musicale in questi anni si è svolto in diverse località, a cominciare da Degioz presso la Sala Consiglio, per passare a capannone adiacente al Comune, l’hotel Parco Nazionale, in itinere nelle vie del centro storico durante la Fiha di -s-Artisan, per estendersi pian piano in tutta la valle. Durante le varie giornate, che hanno visto una numerosa partecipazione sia di villeggianti che di residenti, si sono esibiti diversi artisti di livello nazionale ed internazionale, il tutto a dimostrazione che la qualità artistica si può esprimere a qualsiasi altitudine. Per l’edizione 2019 la scelta degli organizzatori del festival è stata quella di ampliare gli spettacoli lungo quasi tutta la Valsavarenche, collegando i vari borghi con il denominatore comune della musica, poiché continuiamo a credere che le diverse forme di espressione artistica possano coinvolgere sempre più persone in un posto come la Valsavarenche che rimane ancora un piccolo gioiello, davvero “angolo di Paradiso”, all’interno del Parco Nazionale. Infatti – oltre a comprendere sempre dei gruppi che si esibiranno in località Degioz il venerdì sera ed il sabato sera – durante il pranzo legato alla Fiha di -s-Artisa, avremo musicisti itineranti per tutto lo svolgimento della fiera stessa, che ci proporranno un’ampia gamma di suoni provenienti da varie aree del mondo, spaziando dalla musica tradizionale statunitense a quella italiana già dai tre aperitivi musicali di “avvio/benvenuto”, il primo presso il Gran Paradiso in località Pont, il secondo presso la Grivola a Bien, e l’ultimo ai piedi del Grande Etret a fondovalle, press il rifugio Tetras Lyre. Il Festival inizierà il 23 agosto 2019 coinvolgendo alcune realtà di paesi vicini a Dégioz, come l’hotel Gran Paradiso, che vedrà una prima esibizione musicale il venerdì pomeriggio all’ora dell’aperitivo di Federico “Ciosi” Franciosi, per poi spostarsi nei locali comunali situati nel capoluogo, per una esibizione serale che intratterrà il pubblico con uno omaggio al sound di New Orelans previsto per le ore 21,30 circa, con l’esibizione dei Bayou Moonshiners. Il sabato 24 agosto 2019 – in mattinata – avremo un aperitivo ancora con i Bayou Moonshiners che il pubblico potrà gustare presso il Camping Grivola a Bien; nel pomeriggio – questa volta presso l’area Pique Nique Foncey – riproporremo il momento dedicato ai più piccoli e alla musica, affidato questa volta ai Mamima Swan che sapranno coinvolgere grandi e piccini in una magnifica zona immerse nella natura. La sera si concluderà con lo spettacolo del famoso duo Boniface/Visconti, in località Degioz, presso il nuovo capannone allestito proprio questa estate. Domenica 25 agosto 2019 il festival continuerà al fianco degli espositori della Fiha di -s-Artisan: vedremo così la presenza dei Violoun d’Amoun, attraverso uno spettacolo itinerante, si sposteranno lungo il percorso della fiera in località Degioz al fine di intrattenere turisti, villeggianti e residenti e condurli alla riscoperta delle ricchezze nascoste nel lavoro manuale degli artigiani espositori. La manifestazione musicale continuerà all’ora di pranzo con l’esibizione di Federico “Ciosi” Franciosi in mattinata, presso il rifugio Tetras Lyre, per un aperitivo Musicale, per avvicinare la musica nata sulle montagne americane e sempre più vicina alle vette del Gran Paradiso. L’iniziativa è nata ormai più di cinque anni fa da un’idea della Pro Loco, in collaborazione con alcune realtà locali, come l’Abro De La Leuna, il bar Lo Forquin, l’Hotel Parco Nazionale, il B&B Vers Le Bois, L’Hostellerie Du Paradis il rifugio Tetras Lyre, l’Agriturismo Lo Mayen, l’hotel Gran Paradiso e il camping Grivola, con il supporto organizzativo della società di eventi, AZ Blues, il Consiglio Regionale della Valle d’Aosta, l’Ufficio Regionale del Turismo nonché dell’Ente Parco Nazionale del Gran Paradiso. La natura delle cime alpine della Valle d’Aosta e del Gran Paradiso continua a trovare nell’arte ed in particolare la musica, la possibilità di elevare non solo il corpo ma anche lo spirito, per un connubio magico che rimarrà impresso a lungo nella memoria dei partecipanti, un’esperienza dal sapore unico da vivere direttamente sul posto.
16
Ago
animajazz::notizie
10 letture - Share

Torna l’evento più atteso dell’estate barghigiana Barga IN Jazz (la festa del jazz). La giornata sarà inaugurata alle ore 17 dalla Large Street Band che guiderà il pubblico tra le strade e le piazze del centro storico in cui si svolgeranno i numerosi concerti. Alle ore 18 appuntamento con Vittorio Alinari in solo presso la Chiesa di S. Elisabetta in una cornice suggestiva e spirituale. La manifestazione si concluderà poi in serata con una grande jam session in Piazza del Teatro con la resident band del BargaJazz Club. Ecco tutti i partecipanti: PORTA REALE Outfiedls Daniele Paoletti - percussioni, Beppe Scardino - sax baritono, Glauco Benedetti - Basso Tuba PIAZZA SS. ANNUNZIATA Francesca Fattori Quartet Francesca Fattori - chitarra Francesco Massagli - pianoforte Renato Marcianò - basso elettrico Andrea Melani - batteria VICOLO DEL SOLE Cekka Lou & Luca Giovacchini Cekka Lou - contrabbasso e voce Luca Giovacchini - chitarra PIAZZA ANGELIO Leonardo Tulgei Band (SienaJazz University) Leonardo Tullj sax tenore Vincenzo Buonocore chitarra Michele De Lilla pianoforte Alberto Antoniucci basso elettrico Marco Salvador batteria PIAZZA DEL COMUNE Eros Terzuoli Quartet (SienaJazz University) Eros Terzuoli sax tenore Mario Petronzi chitarra Francesco Tino basso elettrico Alessio Crespi batteria PIAZZA GARIBALDI Animazione per bambini a cura di Associazione Manidoro PIAZZA DEL SARGENTONE Luca Bellotti Quartet Luca Bellotti: sax tenore e soprano Luca Franchini: contrabbasso Simone Amato: batteria Daniele Orselli: chitarra CHIESA DI S. ELISABETTA ore 18 VITTORIO ALINARI “E quindi uscimmo a riveder le stelle” Viaggio musicale nella Divina Commedia con la proiezione di immagini dall’edizione originale Alinari del 1902 e le impressioni musicali di Vittorio Alinari (sax tenore e soprano, clarinetto alto e contrabbasso, flauto). Ore 21:00 Piazza del Teatro BargaJazz Club Jam Session con i protagonisti della giornata Resident band: Simone Venturi - pianoforte, Leonardo Gnesi - contrabbasso, Federico Cardelli - batteria Ingresso gratuito ! Il BargaJazz Festival proseguirà quindi fino al 31 di agosto con il concorso internazionale di composizione e arrangiamento per orchestra jazz, quest'anno dedicato alla musica del trombettista statunitense Dave Douglas. Tra gli artisti ospiti del festival: Pietro Tonolo, Alessandro Fabbri, Stefano Battaglia, Louis Gonzalez. Il programma completo è disponibile sul nuovo sito www.bargajazz.it.
16
Ago
animajazz::notizie
11 letture - Share

Dopo una piccola pausa riprendono i concerti per l'edizione 2019 del Barga Jazz Festival. Il 17 Agosto sarà la volta del Note Noire Quartet composto da Ruben Chaviano al violino, Roberto Beneventi alla fisarmonica, Tommaso Papini alla chitarra e Mirco Capecchi al contrabbasso. Il quartetto è nato sulla ricerca di repertori tradizionali e l'infinita possibilità di contaminazione tra gli stessi. Nel 2013 esce "Incontri", nel 2015 il secondo album "Oltreconfine" e nel 2019, per Alfamusic/EGEA esce "Nadir". Attivi sulla scena dal 2011, i Note Noire sono stati invitati ad esibirsi all'interno di programmazioni prestigiose quali Royal Albert Hall (UK), Rhino Jazz Festival (FR), LongLake Festival (CH), Piacenza Jazz Fest (IT) e Pisa Jazz (IT). In contemporanea, presso OXO Collection – The Gallery, sarà possibile visitare la mostra “stare” di Fabio Maestrelli (aperta dal 16 al 31 agosto). Sabato 17 Agosto ore 21:00 – Piazza Salvo Salvi – Barga Ingresso 10 Euro. Info e prenotazioni: TEL. 0583723860 – info@bargajazz.it – www.bargajazz.it - - - - - - Confermata per il 18 di agosto Barga IN Jazz (la festa del jazz...) La giornata, che si è ormai trasformata nel più coinvolgente appuntamento dell'estate di Barga, sarà inaugurata alle ore 17 dalla Large Street Band che guiderà il pubblico tra le strade e le piazze del centro storico. Alle ore 18 il concerto di Vittorio Alinari in solo presso la Chiesa di S. Elisabetta in una cornice suggestiva e spirituale. La manifestazione si concluderà poi in serata con una grande jam session in Piazza del Teatro con la resident band del BargaJazz Club. Il BargaJazz Festival proseguirà quindi fino al 31 di agosto con il concorso internazionale di composizione e arrangiamento per orchestra jazz, quest'anno dedicato alla musica del trombettista statunitense Dave Douglas. Tra glia artisti ospiti del festival: Pietro Tonolo, Alessandro Fabbri, Stefano Battaglia, Louis Gonzalez. Il programma completo è disponibile sul nuovo sito www.bargajazz.it.
15
Ago
animajazz::notizie
11 letture - Share

Secondo appuntamento per BargaJazz Festival Venerdì 9 agosto con il trio di Roberto Cecchetto. Un ritorno a Barga per l'eccezionale chitarrista che ha fatto parte della BargaJazz Orchestra in molte edizioni del Festival. Chitarrista dalla forte identità musicale, ha iniziato la sua carriera con il progetto di Enrico Rava “Electric Five” partecipando ai maggiori festival europei. Moltissime le collaborazioni internazionali: Richard Galliano, Michel Godard, Tony Scott, Kenny Wheeeler, Daniel Humair e molti altri. Nel 2007 e 2010 ha ricevuto il premio “Top Jazz” dalla rivista Musica Jazz. Core Trio è il suo nuovo progetto, una musica libera da formalismi e preconcetti realizzata insieme a due tra i musicisti più interessanti e di talento dell’attuale scena musicale italiana, Andrea Lombardini al basso e Phil Mer alla batteria. Le composizioni originali scritte da Roberto Cecchetto sono solo il punto di partenza per solcare orizzonti inesplorati senza mai dimenticare il passato. Venerdì 9 Agosto ore 21:00 – Giardini di Villa Moorings – Barga Ingresso 10 Euro. Info e prenotazioni: TEL. 0583723860 – info@bargajazz.it – www.bargajazz.it - - - - - - Sabato 10 agosto il festival si sposta a Camporgiano nella Piazzetta Estense per il concerto del trio del batterista Piero Orsi con Rossano Emili ai Saxes e Luca Giovacchini alla chitarra. Un omaggio alla musica del leggendario batterista Paul Motian. Frutto di una ormai consolidata collaborazione con ALDES di Roberto Castello, l'evento a Casa Pascoli dell'11 agosto dal titolo “Mbira”, con la partecipazione di musicisti e danzatori in un progetto originale dedicato all'Africa. Un trio d'eccellenza quello che si esibirà il 12 agosto al Teatro dei Differenti con Dado Moroni, Rosario Bonaccorso e Roberto Gatto, mentre il 13 agosto Michela Lombardi presenterà il suo nuovo progetto dedicato alla musica di Sting rivisitata in chiave jazzistica. Dopo una piccola pausa il Festival continuerà il 17 di Agosto che vedrà protagonista il gruppo Note Noire in Piazza Salvo Salvi in occasione della mostra “Stare” di Fabio Maestrelli presso OXO Collection – The Gallery. Confermata per il 18 di agosto Barga IN Jazz (la festa del jazz...) La giornata, che si è ormai trasformata nel più coinvolgente appuntamento dell'estate di Barga, sarà inaugurata alle ore 17 dalla Large Street Band che guiderà il pubblico tra le strade e le piazze del centro storico. Alle ore 18 il concerto di Vittorio Alinari in solo presso la Chiesa di S. Elisabetta in una cornice suggestiva e spirituale. La manifestazione si concluderà poi in serata con una grande jam session in Piazza del Teatro con la resident band del BargaJazz Club. Il BargaJazz Festival proseguirà quindi fino al 31 di agosto con il concorso internazionale di composizione e arrangiamento per orchestra jazz, quest'anno dedicato alla musica del trombettista statunitense Dave Douglas. Tra glia artisti ospiti del festival: Pietro Tonolo, Alessandro Fabbri, Stefano Battaglia, Louis Gonzalez. Il programma completo è disponibile sul nuovo sito www.bargajazz.it.
8
Ago
animajazz::notizie
16 letture - Share

Sarà la voce di Diana Torto con il Trio Ammentos ad aprire giovedì 8 agosto, presso i giardini di Villa Moorings, il BargaJazz Festival 2019, che proseguirà per tutto il mese. Diana Torto è considerata una delle più importanti cantanti di jazz in Italia ed ha collaborato con musicisti quali Kenny Wheeler, John Taylor, Anders Jormin, Palle Danielsson, Mike Stern, Enrico Pieranunzi, Uri Caine, Paolo Fresu e molti altri. A Barga presenta un progetto insieme al Trio Ammentos composto da Peo Alfonsi alla chitarra, Fausto Beccalossi alla fisarmonica e Salvatore Maiore al contrabbasso. Il repertorio comprende composizioni di Salvatore Maiore nate dalla rielaborazione di testi tratti dall’Antologia di Spoon River di Edgar Lee Masters, oltre ad alcuni brani tratti dal repertorio strumentale del trio adattati per voce. Un viaggio musicale che rappresenta le diverse sfumature dell’animo umano attraverso la testimonianza dei personaggi di Spoon River interpretati dalla stupenda vocalità della Torto e accompagnati dalle musiche del trio. Sempre nella suggestiva cornice di Villa Moorings venerdì 9 agosto si esibirà il chitarrista Roberto Cecchetto, già vecchia conoscenza di Barga per aver militato nella BargaJazz Orchestra in molte edizioni del Festival. Core Trio è il suo nuovo progetto, una musica libera da formalismi e preconcetti realizzata insieme a due tra i musicisti più interessanti e di talento dell’attuale scena musicale italiana, Andrea Lombardini al basso e Phil Mer alla batteria. Le composizioni originali scritte da Roberto Cecchetto sono solo il punto di partenza per solcare orizzonti inesplorati senza mai dimenticare il passato. Il festival si sposterà poi per il 10 di agosto a Camporgiano nella Piazzetta Estense per il concerto del trio del batterista Piero Orsi con Rossano Emili ai Saxes e Luca Giovacchini alla chitarra. Un omaggio alla musica del leggendario batterista Paul Motian. Frutto di una ormai consolidata collaborazione con ALDES di Roberto Castello, l'evento a Casa Pascoli dell'11 agosto dal titolo “Mbira”, con la partecipazione di musicisti e danzatori in un progetto originale dedicato all'Africa. Un trio d'eccellenza quello che si esibirà il 12 agosto al Teatro dei Differenti con Dado Moroni, Rosario Bonaccorso e Roberto Gatto, mentre il 13 agosto Michela Lombardi presenterà il suo nuovo progetto dedicato alla musica di Sting rivisitata in chiave jazzistica. Dopo una piccola pausa il Festival riprenderà il 17 di Agosto che vedrà protagonista il gruppo Note Noire in Piazza Salvo Salvi in occasione della mostra “Stare” di Fabio Maestrelli presso OXO Collection – The Gallery. Confermata per il 18 di agosto Barga IN Jazz (la festa del jazz...) La giornata, che si è ormai trasformata nel più coinvolgente appuntamento dell'estate di Barga, sarà inaugurata alle ore 17 dalla Large Street Band che guiderà il pubblico tra le strade e le piazze del centro storico. Alle ore 18 il concerto di Vittorio Alinari in solo presso la Chiesa di S. Elisabetta in una cornice suggestiva e spirituale. La manifestazione si concluderà poi in serata con una grande jam session in Piazza del Teatro con la resident band del BargaJazz Club. Il BargaJazz Festival proseguirà quindi fino al 31 di agosto con il concorso internazionale di composizione e arrangiamento per orchestra jazz, quest'anno dedicato alla musica del trombettista statunitense Dave Douglas. Tra gli artisti ospiti del festival: Pietro Tonolo, Alessandro Fabbri, Stefano Battaglia, Louis Gonzalez, Tony Cattano, Andrea Garibaldi, Federica Gennai. Il programma completo è disponibile sul nuovo sito del festival www.bargajazz.it.
7
Ago
animajazz::notizie
17 letture - Share

Tutto pronto per il BargaJazz Festival 2019, dall'8 al 31 di Agosto. Moltissimi gli appuntamenti tra concerti, seminari ed eventi collaterali. Nucleo centrale del festival rimane il concorso internazionale di composizione e arrangiamento per orchestra jazz, quest'anno dedicato alla musica del trombettista statunitense Dave Douglas. Ospite del Festival e della BargaJazz Orchestra sarà lo stesso Douglas, che si esibirà al Teatro dei Differenti il 23 e 24 Agosto. Riprende, dopo due anni di stop, anche il BargaJazz Contest (19 e 20 agosto), il concorso dedicato ai gruppi emergenti che vede la partecipazione di gruppi provenienti da tutta Italia e dall'estero. Particolare attenzione è dedicata all'originalità dei progetti presentati. Nell’ambito del Contest ogni anno viene assegnato un premio al miglior gruppo emergente ed un premio speciale al miglior solista dedicato a Luca Flores. (eccezionale pianista scomparso nel '95, militante nell'orchestra di Barga Jazz nelle prime edizioni del Festival). Confermata per il 18 di agosto Barga IN Jazz (la festa del jazz) che vedrà il centro storico di Barga invaso da tantissimi musicisti di Jazz. La giornata, che si è ormai trasformata nel più coinvolgente appuntamento dell'estate di Barga, sarà inaugurata alle ore 17 dalla Large Street Band che guiderà il pubblico tra le strade e le piazze del centro storico. In ogni piazzetta si esibirà un gruppo di jazz di diverso stile, dal Dixieland alla Fusion passando per il Bebop e il Modale. Una vera e propria vetrina dei giovani gruppi di jazz provenienti da Siena Jazz e dai Conservatori ad indirizzo Jazzistico. Alle ore 18 il concerto di Vittorio Alinari in solo presso la Chiesa di S. Elisabetta in una cornice suggestiva e spirituale. La manifestazione si concluderà poi in serata con una grande jam session in piazza del Teatro con la resident band del BargaJazz Club: Simone Venturi, Leonardo Gnesi e Federico Cardelli. Per i concerti si alterneranno sui palchi alcuni nomi importanti del jazz italiano. Partenza l'8 ed il 9 Agosto con due concerti nei Giardini di Villa Moorings: Diana Torto & Trio Ammentos e Roberto Cecchetto Core Trio. Frutto di una ormai consolidata collaborazione con ALDES di Roberto Castello, l'evento a Casa Pascoli dell'11 agosto dal titolo “Mbira”, con la partecipazione di musicisti e danzatori in un progetto originale dedicato all'Africa. Un trio d'eccellenza quello che si esibirà il 12 agosto al Teatro dei Differenti con Dado Moroni, Rosario Bonaccorso e Roberto Gatto, mentre il 13 agosto Michela Lombardi presenterà il suo nuovo progetto dedicato alla musica di Sting rivisitata in chiave jazzistica. Il Teatro dei Differenti ospiterà il 22 di Agosto la Lydian Sound Orchestra di Riccardo Brazzale eletta dalla rivista MusicaJazz miglior formazione dell'anno. Collaborazioni importanti anche con il mondo dell'arte per il concerto del 17 agosto, che vedrà protagonista il gruppo Note Noire in Piazza Salvo Salvi in occasione della mostra “Stare” di Fabio Maestrelli presso OXO Collection – The Gallery. Dal 26 al 31 agosto nel nuovo spazio all'aperto del Parco S.Elisabetta, si terrà una serie di concerti basati su produzioni originali e presentazione di recenti lavori discografici: Alessandro Fabbri Five WInds con ospite Pietro Tonolo, il duo di Stefano Battaglia e Mirco Mariottini, Tony Cattano “Naca” Quartet, Andrea Garibaldi trio, il progetto “Hermético” del sassofonista Rossano Emili sulla musica di Hermeto Pascoal e la produzione “En Clave de Serrat” del pianista Louis Gonzàlez dedicata alla musica di Joan Manuel Serrat. Non mancherà un momento di riflessione sul difficile ruolo del musicista jazz in Italia, ma anche sui 34 anni dalla nascita del festival, affidato a Bruno Tommaso e Francesco Martinelli in una conferenza dal titolo "Mission Impossible, il musicista jazz in Italia" che si terrà il 24 agosto alle ore 18 a Palazzo Pancrazi a Barga. Il programma completo è disponibile sul sito www.bargajazz.it info: www.bargajazz.it – www.barganews.com – info@bargajazz.it – Tel. 0583723860
2
Ago
animajazz::notizie
26 letture - Share

Tre appuntamenti in programma a Faenza, Russi e Tredozio, nei luoghi in cui il SaxArts Festival è ormai di casa: questa la scelta del direttore artistico Marco Albonetti per la ventunesima edizione della rassegna dedicata al sassofono. Come di consueto, sui palchi del SaxArts Festival si alternano figure di spicco del panorama musicale internazionale con musicisti più giovani ma dal talento cristallino. Tutti i concerti sono ad ingresso libero. Il SaxArts Festival viene organizzato con il contributo del Comune di Faenza, del Comune di Tredozio, del Comune di Russi, di Romagna Acque e dell’Unione della Romagna Faentina e con il supporto materiale ed umano delle famiglie ospitanti che accolgono i ragazzi convenuti a Faenza per la rassegna. Il sassofonista argentino Javier Girotto e il fisarmonicista pugliese Vince Abbracciante aprono il SaxArts Festival 2019, martedì 23 luglio alle 21, ai Giardini della Rocca di Russi. Non è certo la prima volta che il jazz e le tradizioni argentine s’innamorano fino a cingersi in un abbraccio vigoroso, simile a un tango impetuoso e improvviso. Non è neanche la prima volta che la fisarmonica, strumento popolare, che porta nel suo corpo l’eco di un misto di tutti i folclori del mondo, s’imbaldanzisce per uscire con delizia dal suo universo tradizionale. Vince Abbracciante e Javier Girotto, lirici e molto melodici, cercano sempre conversazioni intimiste e hanno la sensibilità e il talento per alzare questo esercizio di “stile” al suo grado più alto di compimento estetico e di poesia sentimentale. Insieme i due artisti propongono una musica originale, regalando «nuovi ponti tra il jazz, il folclore, il tango»: improvvisazione libera e scrittura neoclassica con stralci malinconici e raffinatezza espressiva del loro universo musicale che si rivolge tanto all’anima quanto al pensiero introspettivo. “A Saxophone Journey” è il titolo del concerto che la rassegna propone a Faenza, venerdì 26 luglio alle 21.15. Sul palco di Faventia Sales si esibiranno il Mestizo Saxophone Quartet e il SaxArt Ensemble diretto da Marco Albonetti. Il programma proposto per l’occasione abbraccerà luoghi e compositori diversi in un viaggio che attraverserà la musica classica, folk, klezmer, ragtime e tango. L’originalità è rappresentata dalla presenza attiva di allievi della classe diretta dallo stesso Albonetti provenienti da Stati Uniti, Cina, Taiwan, Lituania, Costa Rica, Israele e diverse città italiane, che eseguono in una formazione modulare i brani presenti nel repertorio. Il terzo appuntamento del SaxArts Festival 2019 porta la rassegna nella splendida cornice di Palazzo Fantini a Tredozio. Domenica 28 luglio alle 21, saranno le note del Takata Trio a completare la sessione di concerti della manifestazione. La formazione – composta da Angel Ballester Veliz ai sassofoni e al flauto, Carlos Gonzalez al basso e alla voce e José Antonio Molina alla batteria e alle percussioni – ci conduce nell’incredibile panorama dei ritmi latino-americani spaziando dalla Rumba, alla Timba, dalla Nueva Trova, al Bolero, alla musica folkloristica dell’America Latina. Un concerto pieno di colori accesi, di profumi che evocano luoghi dove il cielo e la terra si uniscono regalandoci ammirazione e stupore. I tre musicisti prenderanno per mano il pubblico e lo avvolgeranno in questi suoni e ritmi travolgenti, tenendolo sempre sospeso tra il divertimento e la sorpresa. Infine, nel mese di ottobre, Faenza ospiterà il concerto per il ventennale del SaxArts Festival: un’occasione per tracciare un bilancio di una manifestazione, nata nel 1999 e giunta nel 2019 alla sua ventunesima edizione, sempre capace di guardare alla musica nella sua completezza e nella sua complessità al di sopra delle divisioni tra i generi.
10
Lug
Fabio Ciminiera::notizie
35 letture - Share

Dal 31 luglio al 3 agosto 2019, torna a Celano, in provincia de L'Aquila, la rassegna Celano Jazz Convention. Il direttore artistico del festival, il chitarrista Franco Finucci, mantiene la formula già premiata dal successo dello scorso anno, vale a dire la connessione stretta tra musica suonata dal vivo e attività didattiche: da una parte, infatti ci sono i concerti che si terranno sul palco di Piazza San Giovanni e, dall'altra, le Masterclass dedicate ai talenti emergenti del jazz italiano. In entrambi i casi, la linea tracciata da Finucci propone un percorso di altissimo livello con la presenza di alcuni tra i nomi più eccellenti del panorama jazzistico italiano per fare di Celano una vera e propria “cittadella del jazz”. Inoltre va sottolineata la mediapartnership con il webmagazine Jazz Convention. Il programma dei concerti si sviluppa con i progetti portati sul palco da alcuni dei docenti presenti alle masterclass, in una connessione stretta e fattiva tra l’aspetto performativo e la dimensione didattica. Si comincia mercoledì 31 luglio con Urban Canvas, concerto che vede impegnato il quartetto guidato dalla cantante Elisabetta Antonini e formato da Luca Mannutza al pianoforte, Luca Bulgarelli al contrabbasso e Marcello Di Leonardo alla batteria. Giovedì primo agosto, saranno i sassofoni di Max Ionata a condurre gli ascoltatori nei territori del jazz, dalle visioni più vicine alla tradizione fino ad arrivare alle tendenze più moderne. Venerdì 2 agosto, è in programma un doppio appuntamento: nella prima parte della serata, il concerto della Kids & Young Jazz Orchestra diretta da Andrea Gargiulo, momento conclusivo del percorso didattico Jazz for Kids and Teens; a seguire, Soundscape’s Activity, il progetto elettronico di Marcello Malatesta e Marco Di Battista con Roberto Zechini e Umberto Fiorentino come ospite speciale. Infine, sabato 3 agosto 2019, sul palco di Piazza San Giovanni saliranno i partecipanti alle masterclass di Celano Jazz Convention. Ogni sera, poi, al termine dei concerti, si aprirà la jam session presso l’Osteria degli Artisti. Tutti i concerti sono ad ingresso gratuito e si terranno in Piazza San Giovanni a partire dalle 21. In caso di pioggia, si svolgeranno presso l’Auditorium Enrico Fermi. Come si diceva sopra, a fianco dei concerti e delle jam session, si sviluppa il percorso didattico voluto da Franco Finucci: tutti i musicisti presenti nel programma, infatti, condurranno masterclass di strumento e seminari sull'improvvisazione. In questo modo, durante i tre giorni del festival, Celano diventerà una vera e propria cittadella del jazz, con la presenza di jazzisti già affermati e di giovani talenti che verranno a studiare insieme a loro. La squadra dei docenti è di assoluto livello e annovera la presenza di Paolo Damiani, Marco Di Battista, Max Ionata, Umberto Fiorentino, Elisabetta Antonini, Luca Mannutza, Luca Bulgarelli, Maurizio Rolli, Marcello Di Leonardo e Marcello Malatesta. Giovedì primo agosto, infine, Celano Jazz Convention ospita due appuntamenti con Stefano Zenni. Il primo, riservato ai partecipanti della masterclass, è intitolato "Charles Mingus e il chorus esteso". Il secondo è aperto al pubblico ed è dedicato alla figura del grande Louis Armstrong: un ritratto inedito dell'artista che ha fatto trionfare la corporeità afroamericana, artista al centro del recente libro pubblicato da Zenni. L’offerta didattica quest’anno si arricchisce con “Jazz For Kids & Teens” - laboratorio di improvvisazione e musica d’insieme jazz condotto da Andrea Gargiulo, dal 30 luglio al 2 agosto 2019, per bambini e ragazzi dai 6 ai 18 anni e rivolto anche a persone diversamente abili – e con la presenza di Roberto Zechini e del suo ormai storico laboratorio “Il Chitarreto dei Jazzemani”, percorso che raggiunge quest’anno il suo ottavo anni di attività. Una seconda edizione che conferma quanto progettato l’anno scorso da l direttore artistico Franco Finucci: una rassegna rivolta alla ricerca della qualità musicale, risultato da raggiungere attraverso i concerti e gli appuntamenti aperti al pubblico, ma anche attraverso la conoscenza musicale trasmessa ai partecipanti ai seminari e la promozione del territorio.
10
Lug
Fabio Ciminiera::notizie
39 letture - Share

Ad agosto Barga è jazz Pubblicato il programma del BargaJazz Festival 2019 che si svolgerà dall'8 al 31 di Agosto. Per questa XXXII edizione, sono previsti oltre 20 appuntamenti tra concerti, seminari ed eventi collaterali. Nucleo centrale del festival rimane il concorso internazionale di composizione e arrangiamento per orchestra jazz, quest'anno dedicato alla musica del trombettista statunitense Dave Douglas. Ospite del Festival e della BargaJazz Orchestra sarà lo stesso Douglas, che si esibirà al Teatro dei Differenti il 23 e 24 Agosto. Riprende, dopo due anni di stop, anche il BargaJazz Contest (19 e 20 agosto), il concorso dedicato ai gruppi emergenti che vede la partecipazione di gruppi provenienti da tutta Italia ed anche dall'estero. Particolare attenzione è dedicata all'originalità dei progetti presentati. Nell’ambito del Contest ogni anno viene assegnato un premio al miglior gruppo emergente ed un premio speciale al miglior solista dedicato a Luca Flores. (eccezionale pianista scomparso nel '95, militante nell'orchestra di Barga Jazz nelle prime edizioni del Festival). Confermata per il 18 di agosto Barga IN Jazz (la festa del jazz...) che vedrà il centro storico di Barga invaso da tantissimi musicisti di Jazz. La giornata, che si è ormai trasformata nel più coinvolgente appuntamento dell'estate di Barga, sarà inaugurata alle ore 17 dalla Large Street Band che guiderà il pubblico tra le strade e le piazze del centro storico. In ogni piazzetta si esibirà un gruppo di jazz di diverso stile, dal Dixieland alla Fusion passando per il Bebop e il Modale. Una vera e propria vetrina dei giovani gruppi di jazz provenienti da Siena Jazz e dai Conservatori ad indirizzo Jazzistico. Alle ore 18, come ogni anno, previsto anche un concerto presso il Duomo si S. Cristoforo in una cornice suggestiva e spirituale. La manifestazione si concluderà poi in serata con una grande jam session in piazza del Teatro. Per i concerti si alterneranno sui palchi alcuni nomi importanti del jazz italiano come Dado Moroni, Diana Torto, Stefano Battaglia, Mirco Mariottini, Riccardo Arrighini, la Lydian Sound Orchestra, Pietro Tonolo, Alessandro Fabbri, Roberto Gatto e molti altri. Frutto di una ormai consolidata collaborazione con ALDES di Roberto Castello, l'evento dell'11 agosto dal titolo “Mbira”, con la partecipazione di musicisti e danzatori in un progetto originale dedicato all'Africa. Collaborazioni importanti anche con il mondo dell'arte per il concerto del 17 agosto, che vedrà protagonista il gruppo Note Noire in occasione della mostra “Stare” di Fabio Maestrelli presso OXO Collection – The Gallery. Ampio spazio alle produzioni originali con la presentazione dei recenti lavori discografici di Michela Lombardi con il Piero Frassi Circles trio, Tony Cattano “Naca” Quartet, del trio di Andrea Garibaldi, il progetto “Hermético” del sassofonista Rossano Emili sulla musica di Hermeto Pascoal e la produzione “En Clave de Serrat” del pianista Louis Gonzàlez dedicata alla musica di Joan Manuel Serrat. Il programma completo è disponibile sul sito www.bargajazz.it a questo indirizzo http://bargajazz.it/programma-completo/ Info: www.bargajazz.it – www.barganews.com – info@bargajazz.it – Tel. 0583723860
27
Giu
animajazz::notizie
54 letture - Share


In collaborazione con
ACCADEMIA D'ARTE
DI PISA
AnimaJazz”, e “Blues Fires” vanno in onda su Punto Radio, 91.6 Mhz e 91.1 Mhz e sono ascoltabili via web su www.puntoradio.fm negli orari:
ANIMAJAZZ”: il martedì dalle 20:30 alle 21:25;
BLUES FIRES” il venerdi dalle 20:30 alle 21:25;
Contatti: info@animajazz.eu
AnimaJazz Podcasts:
      23/08/2019: blues fires 250
      20/08/2019: animajazz 880
      16/08/2019: blues fires 249
      13/08/2019: animajazz 879
      09/08/2019: blues fires 248
      06/08/2019: animajazz 878
      02/08/2019: blues fires 247
      30/07/2019: animajazz 877
      26/07/2019: blues fires 246
      23/07/2019: animajazz 876
      19/07/2019: blues fires 245
      16/07/2019: animajazz 875
      12/07/2019: blues fires 244
      09/07/2019: animajazz 874
      05/07/2019: blues fires 243
      02/07/2019: animajazz 873
      20/09/2009: Speciale 1  
Prossimi eventi musicali: