I talenti delle donne venerdì 18 ottobre al Lucca Jazz Donna

arriva la Big Jazz Night al Real Collegio per una maratona di jazz al femminile Nel pomeriggio un incontro con la scrittura, la fotografia e il fumetto di Piccinni, Speranza e Rocchi Alle 23, jam session al Caffè delle Mura Lucca Jazz Donna - Ingresso libero I talenti delle donne: una speciale Big Jazz Night al Real Collegio a partire dalle 20,30, alle 23 jam session al Caffè delle Mura e alle 17 a Palazzo Ducale una tavola rotonda con Flavia Piccinni, Caterina Rocchi e Beatrice Speranza colorano Lucca Jazz Donna venerdì 18 ottobre 2019. Prosegue così la 15ma edizione del festival dedicato ai talenti jazz al femminile che offre eventi a ingresso libero fino al 26 ottobre. Venerdì 18 ottobre 2019alle 17 a Palazzo Ducale (sala Tobino) appuntamento con la tradizionale tavola rotonda “Talenti al femminile”, ospiti la giornalista e scrittrice Flavia Piccinni reduce dal successo del libro inchiesta “Nella setta” (scritto con Carmine Gazzanni) e, prima ancora, di “Bellissime” libro denuncia sul tema delle baby-modelle, la fumettista Caterina Rocchi che ha fondato la Lucca Manga School e la fotografa e architetto Beatrice Speranza, vincitrice di premi e riconoscimenti per i suoi lavori, nell’incontro moderato dalla giornalista Ilaria Lonigro. Durante l’evento, un piccolo omaggio musicale tra standard e moderno di Alice Tarabella (voce) e Nicola Puccetti (piano). Ingresso libero. Alle 20,30 al Real Collegio (Lucca) speciale Big Jazz Night con una maratona di jazz a femminile composta da 4 set. Nel primo il Giuliana Soscia Trio con “Sophisticated Ladies: a Tribute to Women Composers in Jazz” (BAM International): Giuliana Soscia piano, composizioni e arrangiamenti (già ospite di Lucca Jazz Donna nel 2010 con la sua fisarmonica), Dario Rosciglione al contrabbasso e Alessandro Marzi alla batteria. Pianista, direttrice d’orchestra jazz, compositrice e arrangiatrice jazz, a Giuliana Soscia vengono assegnati molti premi tra cui Barga Jazz 2019 e XXXV Premio Personalità Europea. Si esibisce con i suoi progetti nei più importanti Festival e Teatri al mondo (Italia, Vietnam, India, Francia, Brasile, Perù, Etiopia,Turchia, Regno Unito, ecc). Collabora con Pino Jodice, Dave Douglas, Tommy Smith, Paolo Fresu, Roberto De Simone,Roberto Fabbriciani e tanti altri. Ha tenuto Masterclass nei Conservatori di Roma, Lima, Potenza, Avellino. Ha diretto l’Orchestra Nazionale Jazz dei Conservatori e la OJP di Pino Jodice e Giuliana Soscia. Impegnata con il “Giuliana Soscia Trio” nella divulgazione della composizione jazz al femminile, si esibisce in Tour in India e in numerose rassegne dedicate a questo tema. Realizza il suo ultimo CD “Giuliana Soscia Indo Jazz Project” lavoro compositivo concepito come anello di congiunzione tra due mondi musicali, quello indiano e quello italiano. Nel secondo set Sara Battaglini con il progetto “Dalia” per Auand Records: Sara Battaglini voce, Federico Pierantoni al trombone, Enrico Ronzani al pianoforte. Il nome del progetto cerca di racchiudere in una parola tutta l'essenza del gruppo, un trio che non vuole avere “spigoli” e che ricerca uno spazio circoscritto tra i tre diversi modi di interpretare la propria musica. Attraverso i brani e i testi si dipana il racconto di un cammino dall'incapacità di accettare la solitudine alla rinascita. Ogni brano è associato a particolari sfumature e colori, quasi fossero il dipinto musicale di precisi paesaggi e momenti della vita. Nel terzo set “The Shining of Things. Dedicated to David Sylvian", progetto discografico firmato dalla cantante Serena Spedicato e dal pianista Nicola Andrioli per Dodici Lune, sul palco con Kalevi Louhivuori a tromba e flicorno e Michele Rabbia alla batteria e alle percussioni. “The Shining of Things. Dedicated to David Sylvian" rilegge e sviluppa un songbook sui camei più significativi dell'immensa produzione artistica di David Sylvian, strumentista, compositore e autore di musica sperimentale, intima e sofisticata, mista al jazz, all'ambiente più colto e minimale, e al rock d'avanguardia. e straordinario vocalist dal timbro originale e pulito, caldo e profondo, a volte quasi indefinibile e fluttuante a mezz’aria. Chiude la serata l’Ajugada Quartet della Filibusta Records con “Hand Luggage”: Antonella Vitale alla voce, Gaia Possenti al pianoforte, Giulia Salsone alla chitarra, Danielle di Maio, gradito ritorno, al sassofono alto e soprano. Il quartettopropone un disco di grande impatto poetico, un viaggio senza confini né limiti geografici, varcando le frontiere attraverso il jazz, inteso come linguaggio universale, un esperanto dei popoli, e con la bussola sonora puntata sul Brasile, l'America, l'Africa e l'Europa. Il progetto prevede composizioni originali ed inedite a firma delle stesse musiciste, in un’alternanza di suoni energici ed intimisti dalle atmosfere raffinate, impreziosito da riletture di brani tradizionali e di estrazione moderna, come“”Kind of Folk” di Kenny Wheeler,“”A Rà” di Jao Donato,“”Yo vengo a ofrecer mi corazon” di Fito Paez. Le quattro musiciste, tutte già note ed affermate all'interno del panorama jazzistico italiano si confrontano e giocano attraverso gli stili e la musica a 360° gradi. Ingresso libero con offerta a sostegno dell’associazione Unicef. Alle 23, Jam Session all’Antico caffè delle Mura con la house band del Liceo Musicale Passaglia di Lucca: Nicola Puccetti al piano, Vittorio Fioramonti al contrabbasso, Marco Martinelli alla batteria. La Jam è aperta a tutti i musicisti. Durante la serata sarà visitabile la mostra “Le donne nell'immaginario svelato”, a cura della Cooperativa Sociale La Mano Amica di Lucca, con opere che la cooperativa sta portando in tour sul territorio all’interno del calendario di eventi organizzato per i 30 anni dalla sua nascita. Sono quadri espressione di un’arte diversa, realizzati da artisti forse inconsapevoli e per questo ancora più affascinanti: persone con disabilità mentale che frequentano i servizi della cooperativa sociale. A presentare i concerti Michela Panigada, che indossa per il festival abiti realizzati da OFP - Officina Femminile Plurale, laboratorio creativo ideato dal Centro Antiviolenza Luna per promuovere l’autonomia personale e professionale delle donne provenienti da diverse situazioni di disagio. Il festival è organizzato dal Circolo Lucca Jazz insieme al Comune di Lucca, al Comune di Capannori, alla Provincia di Lucca, con il sostegno dalla Regione Toscana, della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, della Fondazione Banca del Monte di Lucca e della Banca del Monte di Lucca, e si terrà fino al 26 ottobre 2019 in diversi auditorium e teatri di Lucca e Capannori. Per informazioni: www.luccajazzdonna.it; Centro Pari opportunità della Provincia di Lucca, Cortile degli Svizzeri, 2 (0583.417.489, centro.po@provincia.lucca.it) e Comune di Lucca, Ufficio relazioni con il pubblico, via del Moro, 17 (0583.44.24.44, urp@comune.lucca.it).

scarica quest'articolo in formato pdf
17
Ott
animajazz::notizie
35 letture - Share


In collaborazione con
ACCADEMIA D'ARTE
DI PISA
AnimaJazz”, e “Blues Fires” vanno in onda su Punto Radio, 91.6 Mhz e 91.1 Mhz e sono ascoltabili via web su www.puntoradio.fm negli orari:
ANIMAJAZZ”: il martedì dalle 20:30 alle 21:25;
BLUES FIRES” il venerdi dalle 20:30 alle 21:25;
Contatti: info@animajazz.eu
AnimaJazz Podcasts:
      19/11/2019: animajazz 893
      15/11/2019: blues fires 262
      12/11/2019: animajazz 892
      08/11/2019: blues fires 261
      05/11/2019: animajazz 891
      01/11/2019: blues fires 260
      29/10/2019: animajazz 890
      25/10/2019: blues fires 259
      22/10/2019: animajazz 889
      18/10/2019: blues fires 258
      15/10/2019: animajazz 888
      11/10/2019: blues fires 257
      08/10/2019: animajazz 887
      04/10/2019: blues fires 256
      01/10/2019: animajazz 886
      27/09/2019: blues fires 255
      20/09/2009: Speciale 1  
Prossimi eventi musicali: