Benvenuto su www.animajazz.eu/wordpress.
Il sito di AnimaJazz è un “contenitore di programmi radiofonici” specifici di musica Jazz & Blues, ideati e curati da Bruno Pollacci.: “ANIMAJAZZ”: dedicato al Jazz strumentale e vocale italiano ed internazionale; “BLUES FIRES”: dedicato al Blues italiano ed internazionale. All'interno dei programmi trovano spazio tutte le poliedriche “anime“ del Jazz e del Blues, da quella tradizionale a quelle contemporane, d'avanguardia e di ricerca, non trascurando le cosiddette “contaminazioni“, siano esse provenienti dal “Rock“, dall'“Etnica“, dal “Pop” o dalla “Classica“. Pur proponendo la musica degli artisti nazionali ed internazionali più prestigiosi, acclamati e storicizzati, gli intenti dei programmi sono inoltre quelli di porsi come punto di riferimento per la promozione dei nuovi talenti emergenti, indipendentemente dalla loro età, fornendo loro opportunità per la proposta radiofonica e web della loro musica e favorendo supporto logistico per la proposta “live“. Il sito di AnimaJazz, si affianca alle trasmissioni come ulteriore “cassa di risonanza“, per avvalersi della potenzialità informativa della rete ai fini culturali di diffusione e valorizzazione della musica. Animajazz e Blues Fires sono ascoltabile anche via WEB in podcast da questo sito e collegandosi negli orari di programmazione a www.puntoradio.fm.

Seconda serata di Lucca Jazz Donna a Capannori, sempre a ingresso libero. Prosegue sabato 5 ottobre 2019 al teatro Artè la 15ma edizione del festival dedicato ai talenti jazz al femminile, grazie al sostegno che il Comune di Capannori offre da anni alla manifestazione. Sul palco, in due set, un duo di grandi nomi del jazz italiano e internazionale per un solo pianoforte, oltre a una compositrice di colonne sonore. A Lucca, nel pomeriggio, il concerto a ingresso libero dell’Alice Innocenti Quartet alla Banca del Monte di Lucca per “Invito a Palazzo” 2019. Artè. Sabato 5 ottobre alle 21 al Teatro Artè (Capannori) salgono per prime sul palco Cettina Donato e Stefania Tallini, pianiste, compositrici e arrangiatrici, già ospiti apprezzatissime del festival nelle scorse edizioni, che presentano il progetto “Piano 4hands” pubblicato da Alfa Music Records. La carriera internazionale di queste artiste è lunga e ricca di riconoscimenti il che, insieme alla scelta di condividere lo stesso pianoforte a quattro mani durante le esecuzioni, rende il loro duo particolarmente interessante: sulla tastiera, l’incontro-scontro tra due personalità forti e diverse tra loro, unite da una attrazione musicale e animica. Il loro, è uno di quei sodalizi karmici che lasciano il segno. Stefania Tallini vanta una brillante carriera in ambito jazz e classico, con incursioni nel mondo della musica brasiliana attraverso sinergie con grandi artisti del panorama mondiale; ha ottenuto diversi premi sia come pianista che come compositrice e arrangiatrice in molti concorsi internazionali di rilievo e la sua discografia comprende 9 album da leader editi dalle etichette YVP (Germania), Alfa Music e Raitrade, oltre a diverse incisioni come guest. Ha inoltre composto ed eseguito le colonne sonore sia per il cinema che per il teatro. Cettina Donato svolge un’intensa attività artistica come pianista, compositrice, direttore d'orchestra e arrangiatrice. Da anni conduce la sua carriera parallelamente tra Europa, Canada, Stati Uniti e Giappone ed ha fondato in USA un’Orchestra Jazz a suo nome (Cettina Donato Orchestra) con cui ha realizzato un album (Crescendo, USA-ITA, 2012). Nel secondo set, sul palco Silvia Manco per la Jando Music con Silvia Manco alla voce e piano, Francesco Puglisi al contrabbasso e Marco Valeri alla batteria. Pianista, cantante, vocal coach, compositrice, autrice di testi, arrangiatrice, Silvia Manco ha inciso diversi album a proprio nome e partecipa a manifestazioni e festival in Italia e in Europa. Alcuni suoi brani sono entrati a far parte di colonne sonore per il cinema (Fandango: La vita facile del 2011 e Io viaggio da sola del 2013) e per alcune fiction televisive e spettacoli teatrali. Nel 2019 ha registrato negli studi dell’Auditorium Parco della Musica di Roma il disco Hip! The Blossom Dearie Songbook e con ospiti speciali Enrico Rava e Max Ionata. Durante la serata sarà visitabile ad Artè la mostra “Le donne nell'immaginario svelato”, a cura della Cooperativa Sociale La Mano Amica di Lucca, con opere che la cooperativa sta portando in tour sul territorio all’interno del calendario di eventi organizzato per i 30 anni dalla sua nascita. Sono quadri espressione di un’arte diversa, realizzati da artisti forse inconsapevoli e per questo ancora più affascinanti: persone con disabilità mentale che frequentano i servizi della cooperativa sociale. Ingresso libero con offerta a sostegno dell’associazione Anpana per la tutela degli animali. Lucca. Sabato 5 ottobre alle 18,30 nell’auditorium del Palazzo delle Esposizioni a Lucca a ingresso libero, nell’ambito degli eventi della giornata dell'ABI “Invito a Palazzo” e grazie alla Banca del Monte di Lucca, è in calendario anche il concerto jazz dell’Alice Innocenti Quartet con Alice Innocenti voce, Marco Cattani alla chitarra, Filippo Pedol al contrabbasso e Michele Vannucci alla batteria. Dopo aver studiato sotto la guida di Michela Lombardi, Alice Innocenti è vincitrice del "Premio Franco Campioni" e di una borsa di studio per il "Berklee College of Music" di Boston, ottenuta dopo aver partecipato alle clinics di Umbria Jazz; suona la tromba ed è la cantante solista della big band jazz "Montecatini City Band" e fa parte del "Novo Grupo Vocal”, coro di 12 voci femminili ispirato alla musica brasiliana, con il quale si è esibita a "Lucca Jazz Donna" nel 2014; collabora regolarmente con formazioni che vanno dal duo al sestetto e si è esibita presso alcune rassegne e festival jazz nazionali. Il prossimo concerto di Lucca Jazz Donna è giovedì 17 ottobre alle 21 al Real Collegio (Lucca) con Alea&The Sit della cantautrice Alessandra Zuccaro per Alive Records, Veronica Farnararo con Estrela Guia (Irma Record) e la pianista e performer Irene Scardia di Workin’ Label. Ingresso libero con offerta a sostegno dell’associazione AISM – Associazione italiana sclerosi multipla. Dopo il concerto, Jam Session all’Antico caffè delle Mura con la house band del Liceo Musicale Passaglia di Lucca: Nicola Puccetti al piano, Vittorio Fioramonti al contrabbasso, Marco Martinelli alla batteria. La Jam è aperta a tutti i musicisti. A presentare le serate Michela Panigada, che indossa per il festival abiti realizzati da OFP - Officina Femminile Plurale, laboratorio creativo ideato dal Centro Antiviolenza Luna per promuovere l’autonomia personale e professionale delle donne provenienti da diverse situazioni di disagio. Il festival Lucca Jazz Donna è organizzato dal Circolo Lucca Jazz insieme al Comune di Lucca, al Comune di Capannori, alla Provincia di Lucca, con il sostegno dalla Regione Toscana, della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, della Fondazione Banca del Monte di Lucca e della Banca del Monte di Lucca, e si terrà fino al 26 ottobre 2019 in diversi auditorium e teatri di Lucca e Capannori. Per informazioni: www.luccajazzdonna.it; Centro Pari opportunità della Provincia di Lucca, Cortile degli Svizzeri, 2 (0583.417.489, centro.po@provincia.lucca.it) e Comune di Lucca, Ufficio relazioni con il pubblico, via del Moro, 17 (0583.44.24.44, urp@comune.lucca.it).
4
Ott
annabenedetto::notizie
29 letture - Share

Lucca Jazz Donna arriva a Capannori. Per questo fine settimana, venerdì 4 e sabato 5 ottobre 2019, la 15ma edizione del festival dedicato ai talenti jazz al femminile si sposta al teatro Artè, grazie al sostegno che il Comune di Capannori offre da anni alla manifestazione. Protagoniste 6 artiste leader con i loro progetti, in 2 eventi a ingresso libero come di consueto. Negli stessi giorni, il calendario di Lucca Jazz Donna offre anche la masterclass di Cettina Donato al liceo musicale Passaglia e l’Alice Innocenti Quartet alla Banca del Monte di Lucca per “Invito a Palazzo” 2019. Artè. Venerdì 4 ottobre alle 21 sale sul palco di Artè Chiara Stroia insieme a Agostino Casella alla tastiera, Marco Pistone al basso e Massimo Di Cristofaro alla batteria. Vincitrice del concorso jazz “Lady Day” ad Ancona Jazz 2015, nel 2015 Chiara Stroia incide il suo primo inedito: “Fragile”. Si esibisce in diversi jazz festival nazionali e pubblica il suo primo album, “ContaMINAta”, nel 2017, omaggio a Mina in chiave jazz. Finalista del “Premio Randazzo” 2018, nell’ambito della musica pop si distingue come autrice di canzoni, in particolare coautrice di “Le parole non mentono” brano per Annalisa Scarrone, nel disco “Bye Bye”. Prossimamente uscirà il suo nuovo inedito dal titolo “Foglie Viola”, che ha presentato in Spagna a luglio 2019. Nel secondo set è la volta di Evita Polidoro con il suo progetto Nerovivo: Polidoro a composizioni, batteria, voce e synth, Davide Strangio a chitarra e voce, Nicolò Faraglia alla chitarra, Adele Russotto a voce e synth. Evita Polidoro arriva con la band “Rumor” in diretta su Rai 1 per Sanremo Giovani e dal 2018 scrive musica originale, fondando due trii a suo nome. Nel 2020 rappresenterà il Siena Jazz e l’Italia al meeting annuale dello IASJ (International Association of Schools of Jazz) che si terrà alla New School di New York. Chiudono la serata Cristina Russo & NeoSoul Combo (Roccascina Audio Produzioni) con il progetto “Energy”: Cristina Russo voce, Angelo Di Marco alle tastiere, Mariano Nasello al basso e Marco di Dio alla batteria. L’album è uscito nel 2018 e il video in anteprima su Rockon. La band è stata ospite di "Suoni di Marca Festival" a Treviso nel 2018, in main stage con Nina Zilli girando per il Veneto e nell'Energy tour 2019 in giro per l'Italia. Il sound è neo soul, contaminato da blue eyes soul, urban fusion, ma anche un pizzico di nu-reggae. Durante la serata sarà visitabile la mostra “Le donne nell'immaginario svelato”, a cura della Cooperativa Sociale La Mano Amica di Lucca, con opere che la cooperativa sta portando in tour sul territorio all’interno del calendario di eventi organizzato per i 30 anni dalla sua nascita. Sono quadri espressione di un’arte diversa, realizzati da artisti forse inconsapevoli e per questo ancora più affascinanti: persone con disabilità mentale che frequentano i servizi della cooperativa sociale. Ingresso libero con offerta a sostegno dell’associazione LAV – Lega Anti Vivisezione, Capannori. Lucca. Venerdì 4 e sabato 5 ottobre 2019 al Liceo musicale “A. Passaglia” si tiene la masterclass di fondamenti di tecnica pianistica e di arrangiamento nel linguaggio jazzistico di Cettina Donato, ospite del festival. Per informazioni: +393284843911. Inoltre, sabato 5 ottobre alle 18,30 nell’auditorium del Palazzo delle Esposizioni a Lucca, nell’ambito degli eventi della giornata dell'ABI “Invito a Palazzo” e grazie alla Banca del Monte di Lucca, è in calendario anche il concerto jazz dell’Alice Innocenti Quartet con Alice Innocenti voce, Marco Cattani alla chitarra, Filippo Pedol al contrabbasso e Michele Vannucci alla batteria. Ingresso libero. Il prossimo concerto: la sera di sabato 5 ottobre alle 21, appuntamento di nuovo ad Artè con “Piano 4hands” (Alfa Music Records) del duo di pianiste, compositrici e arrangiatrici Cettina Donato-Stefania Tallini e Silvia Manco della Jando Music con Silvia Manco alla voce e piano, Francesco Puglisi al contrabbasso e Marco Valeri alla batteria. A presentare le serate Michela Panigada, che indosserà per il festival abiti realizzati da OFP - Officina Femminile Plurale, laboratorio creativo ideato dal Centro Antiviolenza Luna per promuovere l’autonomia personale e professionale delle donne provenienti da diverse situazioni di disagio. Il festival Lucca Jazz Donna è organizzato dal Circolo Lucca Jazz insieme al Comune di Lucca, al Comune di Capannori, alla Provincia di Lucca, con il sostegno dalla Regione Toscana, della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, della Fondazione Banca del Monte di Lucca e della Banca del Monte di Lucca, che si terrà fino al 26 ottobre 2019 in diversi auditorium e teatri di Lucca e Capannori. Per informazioni: www.luccajazzdonna.it; Centro Pari opportunità della Provincia di Lucca, Cortile degli Svizzeri, 2 (0583.417.489, centro.po@provincia.lucca.it) e Comune di Lucca, Ufficio relazioni con il pubblico, via del Moro, 17 (0583.44.24.44, urp@comune.lucca.it).
2
Ott
annabenedetto::notizie
30 letture - Share

La puntata n° 256 di “BLUES FIRES” in onda VENERDI 4 Ottobre alle 20,30, PER LA CONCOMITANZA DI ORARIO CON UNA PARTITA DEL PISA (Punto Radio è la radio ufficiale del Pisa), SARA' ECCEZIONALMENTE ASCOLTABILE SOLO IN PODCAST, DALLE 20,30 su www. animajazz.eu (area podcast). Saranno protagonisti della puntata, nell'ordine, i seguenti artisti: "BLUES FIRES" No. 256 broadcast Friday October 4, at 8:30 pm, FOR THE TIME CONCOMITATION WITH A PISA MATCH (Punto Radio is the official radio of Pisa soccer club), IT WILL BE EXCEPTIONALLY LISTENABLE ONLY IN PODCAST, FROM 20.30 on www. animajazz.eu (podcast area). These are the protagonists of the evening: 1- ROBERT FETZER BAND – CD “Body Like Yours” - “On My Knees” (2019); 1a foto a sinistra 2- BRODY BUSTER – CD “Damn! I Spilled The Blues” - “Bad News” (Vizztone) 1a foto a destra 3- PROFESSOR LOUIE And The Crowmatix– CD “Miles Of Blues“ - “ExitZero” ;1a foto 1a fila sotto 4- KERRY PASTINE And The Crime Scene – CD “City Of Love” - “Goin for Broke”; 3a foto 1a fila sotto 5- BLACKBERRY SMOKE – CD “Holding All The Roses” - “Holding All The Roses”;2a foto 1a fila sotto 6- SARAH BORGES – CD “Radio Sweetheart” - “Mind on Me”; 3a foto 2a fila sotto 7- REESE WYNANS And Friends – CD “Sweet Release” - “Crossfire” (2019) ; 1a foto 2a fila sotto 8- ROSCO BANDANA – CD “Time To Begin” - “Black Ol Water”; 2a foto 2a fila sotto 9- FILIPPO "BLUESBOY" BARONTINI - CD " Blues in Barrique" - "Bluesman"; 1a foto 3a fila sotto 10 - MORA & BRONSKI - CD "50/50" - "Carezze All'Ossigeno" (Blues Made In Italy); 2a foto 3a fila sotto Ricordiamo che "BLUES FIRES" si può ascoltare VENERDI alle 20,30 in immediato podcast su http://animajazz.eu e sarà possibile fare il download gratuito dall'area podcasts. Buon ascolto. "BLUES FIRES" in collaborazione con l'ACCADEMIA D'ARTE DI PISA, Pisa. http://accademiadartedipisa.jimdo.com .
1
Ott
animajazz::blues fires
61 letture - Share

Nella puntata n° 886 di “ANIMAJAZZ”, ideata e condotta da BRUNO POLLACCI, in onda MARTEDI 1 Ottobre alle 20,30, su PUNTORADIO, anche in streaming su www.puntoradio.fm ed in immediato podcast su http://animajazz.eu saranno protagonisti della serata, in ordine: 1 – LUCA DI LUZIO – CD “Globetrotter” - “Buena Suerte”; 1a foto a sinistra 2 – LYN STANLEY – CD “London With A Twist - Live At Bernie's” - “Route 66”; 1a foto a destra 3 – PAOLO RUSSO TRIO – CD “Overland” - “Filastrocca”; 2.a foto 1a fila sotto 4 – TRIO CORRENTE – CD “Tem Que Ser Azul” - “Frevelli” (Abeat); 3a foto 1a fila sotto 5 – FABRIZIO BAI TRIO – CD “Comunque Sia” - “Valzer di una sera d'estate” (Dodicilune); 2a foto 1a fila sotto 6 – CASATI, POZZA, CERRUTI, CERVETTO – CD “Melodies” . “The Star-Crossed Lovers” (Caligola Records); 3a foto 2a fila sotto 7 – EZRA WEISS – CD “We Limit Not the Truth of God” - “Jose's Drawing” ; 1a foto 2a fila sotto 8 – GIUSEPPE CAMPISI SEXTET – CD “A Traveler Point Of View” - “ A Traveler Point Of View” (Alfamusic); 2a foto 2a fila sotto Ricordiamo che "ANIMAJAZZ" si può ascoltare MARTEDI alle 20,30 in immediato podcast su http://animajazz.eu e potrà essere effettuato il "DOWNLOAD" della puntata, gratuitamente, dall'area podcasts. Buon ascolto. "ANIMAJAZZ"in collaborazione con l'ACCADEMIA D'ARTE DI PISA, Pisa.http://accademiadartedipisa.jimdo.com
30
Set
animajazz::animajazz
93 letture - Share

Si è aperta la 15a edizione del Festival “Lucca Jazz Donna”, nella prestigiosa cornice di Palazzo Ducale, a Lucca, che seppur non offra certo buone acustiche adatte ai concerti, rappresenta sempre luogo strategico, storico/artistico ed utile ai fini della manifestazione. I grandi incontri mondiali di boxe lasciano come ultimo incontro il “clou” della serata, e cioè appunto proprio quello del titolo mondiale, preceduto da vari altri incontri in crescendo qualitativo, e così nei grandi concerti, solitamente si esibiscono i cosiddetti “gruppi di apertura” per poi arrivare al concerto dei “big” di turno, mentre quest'anno la direzione del Festival ha voluto aprire con il concerto del grande “big” della serata...se non dell'intera edizione, il Maestro Enrico Pieranunzi, grande pianista e compositore che insieme alla cantautrice Valentina Ranalli è stato protagonista non solo di straordinaria musica, ma anche d'interventi colloquiali con il pubblico ironici e scherzosi, da vecchio ed esperto protagonista del palcoscenico.Il progetto nasce da una tesi di Valentina Ranalli che prevedeva la creazione di testi originali sulle musiche del Maestro e dopo un incontro tra i due è nata una preziosa collaborazione capace di far nascere un vero e proprio progetto che culminerà con la realizzazione di un disco a cura dell'”AlfaMusic”, casa discografica rappresentata durante la serata da Fabrizio Salvatore, che ha preannunciato l'evento. Senza dubbio le composizioni originali di Pieranunzi erano già di per se preziose e ricche di quell'ampiezza e di quell'eleganza musicale che solo un grande Maestro del Jazz sa offrire, ma affermo con convinzione che attraverso la reinterpretazione cantata, sembra quasi che le varietà timbriche e gli accenti di ogni frase musicale abbiano potuto manifestarsi, se non maggiormente, almeno con importanti ed interessanti aspetti imprevisti e paralleli di grande efficacia, esaltando la bellezza e le felici intuizioni compositive di Pieranunzi. Valentina Ranalli ha fatto uno straordinario lavoro di scrittura ma soprattutto d'interpretazione puramente vocale delle musiche del Maestro, esibendo particolarità espressive di grande pregio e dalla tecnica quasi impeccabile. Enrico Pieranunzi per suo conto ha offerto in ogni momento un perfetto e felice connubio tra “accompagnatore” e solista, regalando al foltissimo e partecipativo pubblico presente in sala, performances vivaci, ricche di energia e sempre ispirate durante le improvvisazioni. La sezione ritmica, affidata al contrabbassista Giuseppe Romagnoli ed al diciottenne batterista Cesare Mangiocavallo, ha dato prova di perfetta affidabilità e puntualità, offrendo un supporto discreto ma sempre prezioso. Il secondo set ha visto protagonista Maria Chiara Argirò, che con sue composizioni originali si è presentata al pianoforte, in compagnia di Sam Rapley al sax tenore e clarinetto, Tal Janes alla chitarra, Andrea Di Biase al contrabbasso e Gaspar Sena alla batteria. Maria Chiara Argirò vive a Londra da qualche anno ed ha assorbito le chiare istanze di certa musica di sapore nord europeo, molto lontane dalla nostra cultura musicale. Le atmosfere presentate, seppur ricercate, spesso si sviliscono in ripetitività veramente inutili e con molti momenti poveri di accenti fantasiosi, creativi e stimolanti, come il buon Jazz invece è maestro nel saper offrire. Solo gli ultimi interventi improvvisativi ispirati ed energici del sassofonista Sam Rapley (seppur microfonato davvero impietosamente), sono riuscite a tamponare una performanche che ha rasentato la noia in diverse occasioni. In ogni caso, al di là del progetto presentato, sul quale ognuno può legittimamente avere la sua reazione ed esprimere la sua personale opinione, la preparazione tecnica di ogni membro del gruppo, a partire proprio dalla leader, ma esteso senza riserve a tutti i membri dell'ensemble, è stata apprezzabile ed evidente. Il terzo set ha proposto il Valentina Gullace Quartet, con Valentina Gullace alla voce e composizioni, Simone Maggio al pianoforte, Federica Michisanti al basso e Federico Scettri alla Batteria. Valentina Gullace, impegnata anche nell'ambito del “Musical” si è presentata con un fare professionale e spigliato, da sicura e fresca protagonista da palco, e le sue performances sono state disinvolte, ben intonate, ben esposte ed anche con alcune felici intuizioni compositive che non hanno mai reso banali le sue composizioni. L'unica sensazione non positiva è quella di non essere mai stati coinvolti emotivamente, da un'interpretazione non criticabile tecnicamente, ma piuttosto scarsa sul piano della personalità canora, che manca d'incisività, di “colori timbrici” personali e varietà interpretative di spessore, capaci di coinvolgere profondamente l'ascoltatore. A volte sembrano inutili gli sforzi per presentare un progetto preoccupandosi solo delle peculiarità tecniche, mentre quasi sempre, la vera “carta vincente” risiede nelle qualità emotive ed espressive dell'artista, capaci di dar vera vita e “colore” alle proprie composizioni, permettendo ad esse di prendere il volo verso non solo le orecchie, ma anche e soprattutto, i cuori degli ascoltatori. La “testa” è sicuramente importante, ma deve sempre essere”collegata al cuore”, per creare la “magia” dell'Arte. Durante la serata è stato posto l'accento sul consueto ed importante abbinamento del Festival alla “solidarietà”, ricordando che ogni serata ad ingresso gratuito, invita comunque a sostenere il prezioso ed insostituibile lavoro di certo associazionismo, che ogni sera sarà presente nelle sue varie realtà con postazioni apposite all'interno del Festival e che si prende cura di sostenere ed aiutare i meno fortunati e chi è in difficoltà per varie cause. In chiusura di serata, la brava, pimpante ed esperta presentatrice del Festival Michela Panigada ha quindi ricordato l'appuntamento per i prossimi concerti, che si terranno al Cinema/Teatro Artè di Capannori, il 4 ed il 5 Ottobre, con serate ricchissime di proposte musicali di grande qualità. Bruno Pollacci “Animajazz”
29
Set
animajazz::notizie
111 letture - Share

Nella puntata n° 255 di “BLUES FIRES”, ideata e condotta da BRUNO POLLACCI, in onda VENERDI 27 Settembre alle 20,30 su PUNTO RADIO, anche in immediato podcast su http://animajazz.eu ed in streaming su www.puntoradio.fm , saranno protagonisti, nell'ordine, i seguenti artisti: 1- THE MARCUS KING BAND – CD “Carolina Confessions” - “Confessions” (2018) ; 1a foto a sinistra 2- NEIL HAWKER – CD “South by East” - “Left a Letter” (2017); 1a foto a destra 3- LENA & The Slide Brothers – CD “IV” - “Eldorado”; 1a foto 1a fila sotto 4- ROGER “HURRICANE” WILSON & WILLIE BIG EYES SMITH- CD “Live Blues Protected By Smith & Wilson” - “Born in Arkansas”; 3a foto 1a fila sotto 5- ROXY ROCA – CD “A Better Way” - “Taurus” 2018 ; 2a foto 1a fila sotto 6- THE RECORD COMPANY – CD “All Of This Life” - “I'm Getting Better (And I'm Feeling It Right Now) 2018; 3a foto 2a fila sotto 7- SUNNY LOWDOWN – CD “Shady Deal” - “Sunny Shuffle Tell Me Whats The Reason”; 1a foto 2a fila sotto 8- ERIN HARPE – CD “Blues-Roots” - “Bye Bye Blues”; 2a foto 2a fila sotto 9- ROBERTO BENABO' – CD “The Blues Masters: An Italian Tribute” - “Diddy Wah Diddy” (Blues Made In Italy); 1a foto 3a fila sotto 10 – LUCIANO FEDERIGHI – CD By The Lonely Lights Of The Blues” - “She's Got Designs On Me”; 2a foto 3a fila sotto Ricordiamo che "BLUES FIRES" si può ascoltare VENERDI alle 20,30 in streaming su www.puntoradio.fm ed in immediato podcast su http://animajazz.eu e sarà possibile fare il download dal sito di “Animajazz”, area podcasts. Buon ascolto. "BLUES FIRES" in collaborazione con l'ACCADEMIA D'ARTE DI PISA, Pisa. http://accademiadartedipisa.jimdo.com .
24
Set
animajazz::blues fires
62 letture - Share

Finalmente disponibile anche in formato digitale il nuovo disco dell'etichetta Improvvisatore Involontario “Emily Dickinsongs” del chitarrista Daniele Cervigni dedicato alla poetessa Emily Dickinson, e registrato insieme a Anna Laura Alvear Calderon alla voce, Emanuele Evangelista al pianoforte, Lorenzo Scipioni al contrabbasso e Pako Montuori alla batteria. L'album già acquistabile in formato fisico su Jazzos adesso è disponibile anche in digitale sul sito di Improvvisatore Involontario e su cdbaby. Il progetto “Emily Dickinsongs” è interamente dedicato alla poetessa americana Emily Dickinson; la poesia della scrittrice è il filo conduttore e, sullo stile del concept album, i versi si fondono alla perfezione con le composizioni musicali, tutte del chitarrista Daniele Cervigni, dando vita così a brani con sonorità di confine fra jazz, soul, rock, pop e R&B. Per  ulteriori informazioni: http://improvvisatoreinvolontario.com info@improvvisatoreinvolontario.com www.danielecervigni.com daniele.cervigni@gmail.com Instagram Facebook YouTube
24
Set
cinziaguidetti::notizie
21 letture - Share

Nella puntata n° 885 di “ANIMAJAZZ”, ideata e condotta da BRUNO POLLACCI, in onda MARTEDI 24 Settembre alle 20,30, chePER LA CONCOMITANZA DI ORARIO CON UNA PARTITA DEL PISA (Punto Radio è la radio ufficiale del Pisa calcio), SARA' ECCEZIONALMENTE ASCOLTABILE SOLO IN PODCAST, DALLE 20,30 su www. animajazz.eu saranno protagonisti della serata, in ordine: 1 – GRETJE ANGELL - CD “...In Any Key” - “I'm Old Fashioned”; 1a foto a sinistra 2 – LARRY CORBAN – CD “Emergence” - “Sea Of Fire”; 1a foto a destra 3 – MIKE HOLOBER The Gotham Jazz Orchestra – CD “Hiding Out” - “Caminhos Cruzados”; 2.a foto 1a fila sotto 4 – CASEY ABRAMS - Cd “Jazz” - “Need Your Love So Bad” (Chesky Records); 3a foto 1a fila sotto 5 – PHILIP BAILEY – CD “Love Will Find A Way” - “You're Everything” ; 2a foto 1a fila sotto 6 – PABLO EMBON – CD “Reminiscent Moods” - “Non Stop”; 3a foto 2a fila sotto 7 – JOSEPH DALEY – CD “The Seven Heavenly Virtues and the Seven Deadly Sins” - “Invidia”;1a foto 2a fila sotto 8 – VOCTAVE – CD “Somewhere There's Music” - “On The Sunny Side Of The Street” ; 2a foto 2a fila sotto 9- MIGUEL ZENON – CD “Sonero The Music Of Ismael Rivera” - “Traigo Salsa” ; 1a foto 3a fila sotto Ricordiamo che "ANIMAJAZZ" si può ascoltare MARTEDI alle 20,30 in immediato podcast su http://animajazz.eu e potrà essere effettuato il "DOWNLOAD" della puntata, gratuitamente, dal sito di "ANIMAJAZZ", area podcasts. Buon ascolto. "ANIMAJAZZ"in collaborazione con l'ACCADEMIA D'ARTE DI PISA, Pisa.http://accademiadartedipisa.jimdo.com
21
Set
animajazz::animajazz
90 letture - Share

Nella puntata n° 254 di “BLUES FIRES”, ideata e condotta da BRUNO POLLACCI, in onda VENERDI 20 Settembre alle 20,30 su PUNTO RADIO, anche in immediato podcast su http://animajazz.eu ed in streaming su www.puntoradio.fm , saranno protagonisti, nell'ordine, i seguenti artisti: 1- RORY GALLAGHER – doppio CD “BBC Sessions” - “I Take What I Want” (2018); 1a foto a sinistra 2- NICK SCHNEBELEN – CD “Crazy All By Myself” - “Crazy All By Myself” (2019); 1a foto a destra 3- DUDLEY TAFT – CD “Simple Life” - “I Can't Live Without You”; 1a foto 1a fila sotto 4- REESE WYNANS And Friends – CD “Sweet Release” - “Youre Killing My Love” (2019); 3a foto 1a fila sotto 5- TENNESSEE REDEMPTION – CD “Tennessee Redemption” - “Watch Yourself” ; 2a foto 1a fila sotto 6- Mr. NICE – CD “This Is The Time” - “She Makes Me Smile” ; 3a foto 2a fila sotto 7- GILES ROBSON – CD “Don't Give Up On The Blues” - “Don't Give Up On The Blues”; 1a foto 2a fila sotto 8- BLOODEST SAXOPHONE – CD “Texas Queens 5” - “Walking_The_Dog (feat Jai Malano)” (Vizztone); 2a foto 2a fila sotto Ricordiamo che "BLUES FIRES" si può ascoltare VENERDI alle 20,30 in streaming su www.puntoradio.fm ed in immediato podcast su http://animajazz.eu e sarà possibile fare il download dal sito di “Animajazz”, area podcasts. Buon ascolto. "BLUES FIRES" in collaborazione con l'ACCADEMIA D'ARTE DI PISA, Pisa. http://accademiadartedipisa.jimdo.com .
18
Set
animajazz::blues fires
63 letture - Share

Si prospetta un finale di anno molto interessante per il clarinettista partenopeo Luca Luciano, che lo vedra’ in tour in Gran Bretagna con recital alla prestigiosa National Portrait Gallery di Londra, l’Universita’ di Edinburgo, alla sala da concerto piu’ rinomata di Bristol ma anche nella sua citta’ natale Napoli (performance e workshop). Il tour di promozione del nuovo CD “Fragments” continuera’ poi nel 2020 con altre date in UK (incluso la Brunel University di Londra), Belgio ed in Italia. “Fragments”, il nuovo album, continua a ricevere apprezzamenti dalla critica con passaggi radiofonici alla BBC, interviste per magazine ed in radio e recentemente recensito anche sul Clarinet Jounal della International Clarinet Association La musica eseguita durante i tour includerà in maniera amplia brani tratti dai suoi ultimi dischi, disponibili anche su iTunes e Amazon (fisico e digitale). Informazioni aggiornate su Luca Luciano, il suo nuovo album ed il tour sono disponibili su www.lucaluciano.com.
17
Set
partenopeproductions::notizie
35 letture - Share


In collaborazione con
ACCADEMIA D'ARTE
DI PISA
AnimaJazz”, e “Blues Fires” vanno in onda su Punto Radio, 91.6 Mhz e 91.1 Mhz e sono ascoltabili via web su www.puntoradio.fm negli orari:
ANIMAJAZZ”: il martedì dalle 20:30 alle 21:25;
BLUES FIRES” il venerdi dalle 20:30 alle 21:25;
Contatti: info@animajazz.eu
AnimaJazz Podcasts:
      18/10/2019: blues fires 258
      15/10/2019: animajazz 888
      11/10/2019: blues fires 257
      08/10/2019: animajazz 887
      04/10/2019: blues fires 256
      01/10/2019: animajazz 886
      27/09/2019: blues fires 255
      24/09/2019: animajazz 885
      20/09/2019: blues fires 254
      17/09/2019: animajazz 884
      16/09/2019: blues fires 256
      13/09/2019: blues fires 253
      10/09/2019: animajazz 883
      06/09/2019: blues fires 252
      03/09/2019: animajazz 882
      20/09/2009: Speciale 1