XXIV FESTIVAL VOLTERRA JAZZ – EDIZIONE 2017

Comparison

DAL 2 al 10 agosto

Organizzazione – Associazione Volterra Jazz Direzione Artistica – Giulio Stracciati

25 anni di Jazz. Ne è passato di tempo da quel lontano 1992 in cui ufficialmente l’Associazione Volterra Jazz si costitì con una decina di soci fondatori, anche se le origini sicuramente ci riportano al 1957 quando nella rivista “Musica Jazz” a pagina 37, nel Notiziario della Federazione Italiana del Jazz si legge “ Volterra (PI) – Ha aderito alla FIDJ il Club Amici del Jazz di Volterra”.

Ad un anno di distanza, nel 1993 nacque così il Festival Volterra Jazz che compie quest’anno il suo ventiquattresimo compleanno.

Da quel lontano 1993 è stato un susseguirsi di musicisti alcuni giovanissimi al tempo, diventati poi giganti del jazz, italiani e internazionali:

Boltro, Cafiso, Cisi, Giuliani, Bosso, Fasoli, Ghiglioni, Bollani, Condorelli, Leveratto, Tamburini, Tessarollo, Negri, Cantini, Stracciati, Mariottini, Fabbrini, Bigliazzi, Corsi, Giachero, Tavolazzi, Rava, Gaslini, Fresu e tra i musicisti stranieri, Richard Galliano, George Cables, Terence Blanchard, Freddie Hubbard, Rachel Gould, Mike Stern, Charlie Mariano, Jim Snidero, Nir Felder, Glenn Ferris, solo per citarne alcuni.

A distanza di ventiquattro anni il Festival Volterra Jazz non ha perso la sua principale aspirazione: ricerca del significato della parola “jazz” che si modella, si contamina e si evolve, ma non muore mai.

Ed è per questo motivo che anche nell’edizione del 2017 si darà ancora una volta spazio ai giovani emergenti sia stranieri che italiani. Volterra Jazz ha il piacere di ospitare:
il sassofonista Jerome Sabbagh, francese, trasferitosi nel 1995 a New York, una delle nuove promesse del jazz proveniente direttamente dalla fucina newyorkese in cui il jazz si incontra con il rock e con il pop per dare vita a nuovi colori, a nuovi sapori.
Stefano Battaglia e Stefano Onorati, due pianisti d’eccezione. Perchè anche il jazz italiano ha una propria forza, più legata al jazz classico, più introspettiva e il Festival Volterra Jazz vuole in qualche modo metterla a confronto con quella d’oltreoceano;
accreditato pianista a livello internazionale il primo; in fase crescente e di cui sentiremo sicuramente parlare nei prossi anni, il secondo.
Come spesso si fa nel jazz, abbiamo voluto giocare sull’improvvisazione e ai due pianisti abbiamo voluto affiancare due nostre conoscenze, Mirco Mariottini ai clarinetti e Giulio Stracciati alla chitarra: un mix esplosivo!
Il Festival si conclude in bellezza ospitando sul palco Daniele Malvisi, musicista attento e aperto a vari stili e generi musicali come ad esempio la musica etnica, la jazz-fusion e la musica classica.

La ricerca e il confronto accompagneranno quest’anno non solo la musica, ma anche l’arte pittorica. Ali Hassoun, artista libanese, dal 1982 in Italia oggi vive e lavora a Milano.
L’artista con la sua mostra dal titolo Crossover, sarà a Volterra dal 3/8 al 10/8 nelle Logge di Palazzo Pretorio. Si fa interprete di culture diverse ma confrontabili, che convivono nello spazio perfettamente orchestrato delle sue tele coloratissime. I personaggi di un Islam o di un’Africa tanto vissuta quanto favolosa e immaginata, nelle sue composizioni sono tutti catturati in un gioco di citazioni colte e di rimandi indiretti tra figura e sfondo.Il tema più evidente fra quelli che emergono nella sua ricerca pittorica è relativo al viaggio, strumento per esplorare esperienze e visioni eterogenee. Invece del concetto di “scontro di civiltà”, semplificazione pericolosa e tuttavia molto diffusa oggi in Occidente, Hassoun propone un’idea di “umanità come qualità universale e comune fra tutti i popoli, fondata su una spiritualità originaria che precede le diversificazioni religiose e politiche.

2 AGOSTO – VOLTERRA
JEROME SABBAGH QUARTET

Jerome Sabbagh – sax
Giulio Stracciati – chitarra
Matteo Addabbo – organo hammond
Giovanni Paolo Liguori – batteria

03 AGOSTO – 10 AGOSTO – VOLTERRA
ALI HASSOUN
CROSSOVER – MOSTRA DI PITTURA
LOGGE DI PALAZZO PRETORIO

4 AGOSTO – VOLTERRA
STEFANO BATTAGLIA & MIRCO MARIOTTINI
IN CONCERTO

Stefano Battaglia – piano
Mirco Mariottini – clarinetti

5 AGOSTO – VOLTERRA
STEFANO ONORATI & GIULIO STRACCIATI
IN CONCERTO

Stefano Onorati – piano
Giulio Stracciati – chitarra

9 AGOSTO – VOLTERRA
DANIELE MALVISI SEXTET

18
Lug
vj::notizie
145 letture - Share


In collaborazione con
ACCADEMIA D'ARTE
DI PISA
AnimaJazz”, “Blues Fires” e il “Dubidubidù” vanno in onda su Punto Radio, 91.6 Mhz e 91.1 Mhz e sono ascoltabili via web su www.puntoradio.fm negli orari:
ANIMAJAZZ”: il giovedì dalle 19:30 alle 20:25;
BLUES FIRES(da Febbraio ad Ottobre) : il lunedi dalle 20:30 alle 21:25;
DUBIDUBIDÙ: Festival Delle Voci Jazz Italiane”: (da Ottobre a Gennaio): il lunedi dalle 20:30 alle 21:25.
Contatti: info@animajazz.eu
AnimaJazz Podcasts:
      21/09/2017: animajazz 780
      18/09/2017: blues fires 150
      14/09/2017: animajazz 779
      11/09/2017: blues fires 149
      07/09/2017: animajazz 778
      04/09/2017: blues fires 148
      31/08/2017: animajazz 777
      28/08/2017: blues fires 147
      24/08/2017: animajazz 776
      21/08/2017: blues fires 146
      17/08/2017: animajazz 775
      14/08/2017: blues fires 145
      10/08/2017: animajazz 774
      07/08/2017: blues fires 144
      04/08/2017: blues fires 148
      03/08/2017: animajazz 773
      20/09/2009: Speciale 1  
Prossimi eventi musicali: