Benvenuto su .
AnimaJazz è un “contenitore di programmi radiofonici” specifici di musica Jazz & Blues, ideati e curati da Bruno Pollacci.: “ANIMAJAZZ”: dedicato al Jazz strumentale e vocale italiano ed internazionale; “BLUES FIRES”: dedicato al Blues italiano ed internazionale; “DUBIDUBIDU': FESTIVAL RADIOFONICO DELLE VOCI JAZZ ITALIANE”. All'interno dei programmi trovano spazio tutte le poliedriche “anime“ del Jazz e del Blues, da quella tradizionale a quelle contemporane, d'avanguardia e di ricerca, non trascurando le cosiddette “contaminazioni“, siano esse provenienti dal “Rock“, dall'“Etnica“, dal “Pop” o dalla “Classica“. Pur proponendo la musica degli artisti nazionali ed internazionali più prestigiosi, acclamati e storicizzati, gli intenti dei programmi sono inoltre quelli di porsi come punto di riferimento per la promozione dei nuovi talenti emergenti, indipendentemente dalla loro età, fornendo loro opportunità per la proposta radiofonica e web della loro musica e favorendo supporto logistico per la proposta “live“. Il sito di AnimaJazz, si affianca alle trasmissioni come ulteriore “cassa di risonanza“, per avvalersi della potenzialità informativa della rete ai fini culturali di diffusione e valorizzazione della MUSICA JAZZ QUALE ALTA FORMA D'ARTE E DI COMUNICAZIONE. Animajazz è ascoltabile anche via WEB collegandosi negli orari di programmazione a questo sito ed a www.puntoradio.fm.

La puntata n° 11 del “DUBIDUBIDU' 2016: 12° FESTIVAL RADIOFONICO DELLE VOCI JAZZ ITALIANE”, in onda Lunedi 12 Dicembre alle 20,30 su “PUNTORADIO”, anche in immediato podcast su http://animajazz.eu ed in streaming su www.puntoradio.fm www.puntoradio.fm si aprirà con CLARA RIVIERI (nella 1a foto a sinistra) che con Juri Dal Dan Octet ci farà ascoltare una intensa interpretazione di “Paplo Pueblo” tratta dal CD “In The Still Of The Night” pubblicato dalla “Artesuono”. Proseguiremo con FEDERICA FOSCARI (nella 1a foto a destra) che con la sua band, dal CD “The Nearness Of You” pubblicato dalla “Jazzy Records” ci farà ascoltare un'interpretazione di “They Can't Take That Away From Me”. Passeremo poi a LARA IACOVINI (nella 2a foto a sinistra) che con il suo gruppo, dal CD “Right Together” pubblicato dall'”Abeat For Jazz” ci proporrà un'interessante interpretazione di “Wrong Together”. Eccoci poi al gruppo LOV'N JAZZ QUARTET che attraverso la voce di LUCIA FODDE (nella 2a foto a destra) ci farà ascoltare un'interpretazione di “I Concentrate On You”, tratta dal CD “Just One Of Those Things”. Passeremo quindi al conosciuto LARRY FRANCO (nella 3a foto a sinistra) che con il suo “Swingtet” ci farà ascoltare una sua versione di “Permettete Signorina” tratta dal CD “Fahrenheit (C'era una volta il Night)” pubblicato dalla “Philology”. Sarà poi la volta dell'esperta ANTONELLA VITALE (nella 3a foto a destra) che con il suo gruppo ci proporrà una sua interpretazione di “When Your Lover Has Gone” tratta dal CD “Songs In My Hearth” pubblicato dalla “Albore”. Passeremo quindi a STEFANIA PATANE' (nella 4a foto a sinistra) che con la sua band ci farà ascoltare una sua interpretazione di “Lazy Afternoon” tratta dal CD “Even Not4”. Passeremo quindi a GIORGIA SALLUSTIO (nella 4a foto a destra) che con la sua band ci farà ascoltare “A House Is Not A Home” tratta dal CD “Around Evans”. Chiuderemo la serata con la voce di DANIELA SPALLETTA (nella 5a foto a sinistra)che con il suo gruppo ci proporrà “You're Wrong You're Right” tratta dal CD “D Birth” pubblicato dalla “AlfaMusic”. Ricordiamo che il "DUBIDUBIDU'" si può ascoltare Lunedi alle 20,30 in immediato podcast su http://animajazz.eu ed in streaming su www.puntoradio.fm e potrà essere effettuato il "DOWNLOAD" della puntata, gratuitamente, dal sito di "ANIMAJAZZ", area podcasts. Buon ascolto. "DUBIDUBIDU' 2016"in collaborazione con l'ACCADEMIA D'ARTE DI PISA, Pisa, http://accademiadartedipisa.jimdo.com .
8
Dic
animajazz::dubidubidu
7 letture - Share

La puntata n° 739 di “ANIMAJAZZ”, ideata e condotta da BRUNO POLLACCI, in onda Giovedi 8 Dicembre alle 19,30 su PUNTORADIO, anche in streaming su www.puntoradio.fm ed in immediato podcast su http://animajazz.eu si aprirà con il prestigioso CHARLIE HADEN che con la sua “Liberation Music Orchestra”, dal CD “Time Life” (nella 1a foto a sinistra) ci farà ascoltare un'interessante interpretazione di “Blue In Green”. Passeremo quindi al pianista e fisarmonicista UMBERTO DE MARCHI che in piano solo ci offrirà una sua originale “Il Palo” tratta dal CD “R-Accordi” (nella 1a foto a destra). Eccoci poi al trombonista JIMMY O'CONNELL che con Andrew Gould, as/ss, Tim Basom, g, Peter Slavov, b, Jimmy MacBride, d, ci proporrà una bella interpretazione di “(Millie)In June” tratta dal CD “Arrhythmia” (nella 2a foto a sinistra). Passeremo al valido gruppo MODUS FACTOR Chris Lesso, d, Brownman Ali, tp, Ian De Souza, b, Maya Angelou, v (special guest)che ci farà ascoltare una composizione originale intitolata “Now & Zen” tratta dal CD “The Picasso Zone” (nella 2a foto a destra). Sarà poi la volta della musica della ROBERTO SPADONI NEW PROJECT JAZZ ORCHESTRA che dal CD “Travel Music“ (nella 3a foto a sinistra) pubblicato dall'”AlfaMusic” ci farà ascoltare “Dolls”. Proseguiremo con DELFEAYO MARSALIS & The Uptown Jazz Orchestra che dal CD “Make America Great Again” (nella 3a foto a destra) ci faranno ascoltare “Second Line”. Eccoci quindi alla cantautrice pugliese ALEA che con la sua band ci farà ascoltare una sua composizione originale intitolata “Motivetto” tratta dal CD “Spleenless” (nella 4a foto a sinistra). Chiuderemo quindi la serata con la cantante FRANCESCA DE MORI che con Salvatore Pezzotti, p, Daniele Petrosillo, b, Rino Dipace, d, Raffaele Kohler, tp e special guest il Quartetto Archimia, dal CD “Altre Strade“ (nella 4a foto a destra) ci farà ascoltare proprio la composizione che dà il titolo al CD. Ricordiamo che "ANIMAJAZZ" si può ascoltare GIOVEDI alle 19,30 in immediato podcast su http://animajazz.eu ed in streaming su www.puntoradio.fm e potrà essere effettuato il "DOWNLOAD" della puntata, gratuitamente, dal sito di "ANIMAJAZZ", area podcasts. Buon ascolto. "ANIMAJAZZ"in collaborazione con l'ACCADEMIA D'ARTE DI PISA, Pisa.http://accademiadartedipisa.jimdo.com
6
Dic
animajazz::animajazz
48 letture - Share

FLORIO LAURENTACI FIORE TRIO ALESSANDRO FLORIO (chitarra), GIAMPAOLO LAURENTACI (contrabbasso), PASQUALE FIORE (batteria) 8, 9, 11 e 12 dicembre Milano - Monza Al via giovedì 8 dicembre dal “Mocambo Art Music Bar” di Inzago (Via Marchesi 16, ore 20.30, Milano), il tour del nuovo progetto jazz che vede coinvolti tre giovani e talentuosi artisti: ALESSANDRO FLORIO (chitarra), GIAMPAOLO LAURENTACI (contrabbasso) e PASQUALE FIORE (batteria). La serie di concerti proseguirà il giorno successivo venerdì 9 dicembre al “Cicco Simonetta” (Via Cicco Simonetta 16, h22, Milano), sarà poi la volta del Circolo Mingus Live di Carnate (Via Roma 27, Monza) dove il trio si esibirà domenica 11 dicembre alle ore 19.00. Il tour si concluderà lunedì 12 dicembre 2016 a “Le Trottoir alla Darsena” sempre a Milano alle ore 22.30 (P.zza XXIV Maggio,1). Il trio di recente costituzione, riunisce tre artisti che a dispetto della loro giovane età calcano oramai da diverso tempo e con disinvoltura i palchi nazionali ed internazionali. Tra i nomi più interessanti della nuova leva jazzistica nazionale, Florio, Laurentaci e Fiore, uniscono le loro energie in una formazione che fa della compattezza sonora e dello swing trascinante i principali punti di forza. Il repertorio, interessante e coinvolgente, comprende brani originali che attingono a piene mani dalla più profonda tradizione jazzistica d’oltre oceano e trascinerà il pubblico in un evento live che si preannuncia ricco di carica emotiva. Il calendario di eventi live dei tre giovani artisti si andrà ad arricchire con altre date previste nel nuovo anno e che saranno il preludio per la realizzazione di un nuovo progetto discografico la cui uscita è prevista nel 2017. ALESSANDRO FLORIO (chitarra) Il 2016 ha visto Florio impegnato in numerosi concerti sia in Italia, sia all’estero e per il secondo anno consecutivo, protagonista della rassegna estiva “Amalfi in Jazz” sia affiancando la direzione artistica e l’amministrazione locale nella realizzazione dell’evento sia esibendosi dal vivo al fianco del suo trio americano. Alessandro Florio ha pubblicato due album, “Taneda”, ispirato alla musica di Thelonious Monk, realizzato in duo con il contrabbassista Mattia Magatelli; e “Roots Interchange” realizzato tra l’Italia e gli USA con due tra i più importanti e quotati musicisti della scena jazzistica internazionale: Pat Bianchi all’Hammond e Carmen Intorre alla batteria. Dopo essersi diplomato diciannovenne alla “Civica Scuola di Jazz” di Milano dove ha studiato tra gli altri con Franco Cerri ed Enrico Intra, importanti musicisti della scena Jazz italiana, Alessandro Florio ha presto intrapreso l’attività concertistica in Italia esibendosi per un breve periodo col Guitar Ensemble di Franco Cerri e per quattro anni con l’Urban Jazz Trio, formazioni basate su repertori di brani originali. Trasferitosi in Olanda nel 2008 per studiare al Prins Claus Conservatorium (prestigioso conservatorio musicale jazz con corpo docente americano) dove ha ottenuto una laurea in chitarra, arrangiamento e composizione, ha poi conseguito un Master in Jazz Performance studiando tra l’Olanda e New York sotto la guida di Freddie Bryant, Mark Whitfield, Paul Bollenback, Ed Cherry, Frank Wingold. Nello stesso periodo ha avuto occasione di collaborare ed esibirsi in Europa e negli USA con musicisti straordinari, tra questi Alex Sipiagin, Mark Gross, David Berkman, Gene Jackson, Don Braden, Pat Bianchi, Carmen Intorre, Bruce Williams, Jerry Weldon e molti altri. Si è esibito, sia in qualità di leader sia di sideman, in USA, Olanda, Belgio, Germania, Austria, Lettonia, Estonia, Lituania, Romania, Svizzera, Grecia e Indonesia. GIAMPAOLO LAURENTACI (contrabbasso) Giampaolo Laurentaci contrabbassista e compositore Jazz ha il suo primo contatto con la musica all’età di sette anni quando intraprende se lo studio del violino sotto la guida del M° Stefan Biro. All’età di quindici anni grazie all’interesse per la musica afroamericana, intraprende lo studio del basso elettrico frequentando seminari con Lincoln Goines, Marco Siniscalco, Vito di Modugno, Leopoldo Sebastiani e Massimo Moriconi. Affascinato dalla musica Jazz, inizia a suonare e studiare il contrabbasso. Ha frequentato numerosi seminari tra cui quello di Perugia (Umbria Jazz), Roma (St. Louis school of music) e l’Orsara Jazz Festival, dove ha vinto una serie di concerti presso la Cantina Bentivoglio di Bologna e l’ammissione presso Il Prins Claus Conservatorium qualificandosi come miglior contrabbassista del seminario. Nel 2007 si trasferisce in Olanda a Groningen per frequentare il corso di Musica Jazz presso il Prins Claus Conservatorium. In quel periodo ha avuto la possibilità di ricevere lezioni e di esibirsi con musicisti quali: Joris Teepe, Alex Sipiagin, Paul Burner, Mark Gross, Don Braden, David Berckman, Freddy Briant, Dena De Roese e Ralph Peterson. Nel 2009 si trasferice a Barcellona in Spagna dove consegue la laurea in Musica Jazz presso l’ESMUC (Escola Superior de Musica de Catalunya). In questo periodo Giampaolo è stato membro della Big Band dell’ESMUC diretta dal noto sassofonista iberico Perico Sambeat. Durante la sua carriera artistica, ha avuto la possibilità di esibirsi in svariati contesti internazionali in Paesi come Italia, Olanda, Russia, Romania, Inghilterra, Germania, Turchia, Belgio e Spagna collaborando con musicisti del calibro di: Bill McHenry, Jorge Rossy, Kekko Fornarelli, Albert Vila, Marco Mezquida, Enrico Intra, Roger Mas, Raffaele Casarano, Francesco Bearzatti, Ettore Carucci, Marcello Nisi e molti altri. PASQUALE FIORE (batteria) Dal 2009 al 2013 studia batteria jazz tra gli altri con Gregory Hutchinson, Antonio Sanchez e Roberto Gatto. Pasquale Fiore vanta numerosi concerti in Italia e all'estero: nel 2007 si esibisce con l'orchestra ritmico sinfonico lucana in una tournée in Portogallo e Francia suonando a Coimbra, O'porto, Nimes, Saint Germain. Nel 2008 si esibisce con la stessa ad Aosta e Bolzano. Nel 2008 vince con la band Linea D'ombra il festival "Tolve Live" e nello stesso anno prende parte al tour music festival. Durante il suo percorso artistico partecipa e vince il Concorso Nazionale di Caramanico Terme (Pescara) suonando con Brass Jazz Quintet, suona con la big band jazz del Conservatorio di musica di Matera a Villa Celimontana (Roma). Di particolare rilievo è la sua partecipazione al Jazz festival degli Alburni suonando con la Big Band diretta da Attilio Troiano. Vince il Basilijazz music contest 2013 con Nicola Pannarale quartet e a marzo 2013 partecipa al Tuscia jazz festival di Ronciglione (VT), tenendo seminari con Gegè Munari, Giorgio Rosciglione, Rita Marcotuli e Nunzio Pietropaoli. Nel 2014 vince il I° premio al Tuscia in Jazz Summer. Ha partecipato come sideman ai più importanti festival jazz italiani (Pozzuoli Jazz Festival, Umbria Jazz, Orsara Jazz Festival, Peperoncino Jazz Festival, BasiliJazz Festival). Nel 2016 ha suonato in Albania e India (Tour con Giuliana Soscia nelle ambasciate italiane di Kolcata, Mombai, New Dheli) ed è stato docente di batteria jazz per Orsara Jazz Festival 2016. Ha collaborato con: Enrico Rava, Scott Hamilton, Fabrizio Bosso, Dado Moroni, Anita Wardell, Antonio Faraò, Tino Tracanna, Paolo Belli, Marco Armani, Silvia Mezzanotte, Thomas Kircpatrick, Stepko Gut, Daniele Scannapieco, Giovanni Amato, Tommaso Scannapieco, Dario Deidda, Michael Supnik, Guido Di Leone, Joy Garrison, Federico Malaman, MIchel Pastre e molti altri ancora. Contatti Ufficio Stampa Alessandro Florio: Top1 Communication Cell. +39 347 0082416 Mail: segreteria@top1communication.eu Web Alessandro Florio Official Website: http://www.alessandroflorio.com/ Alessandro Florio Official Facebook: https://www.facebook.com/alessandro.florio.3139
6
Dic
Top1 Communication::notizie
5 letture - Share

La puntata n° 10 del “DUBIDUBIDU' 2016: 12° FESTIVAL RADIOFONICO DELLE VOCI JAZZ ITALIANE” in onda LUNEDI 5 Dicembre alle 20,30 su PUNTO RADIO CASCINA, anche in immediato podcast su http://animajazz.eu ed in streaming su www.puntoradio.fm , in diretta web su www.puntoradio.fm si aprirà con NICOLETTA FABBRI (nella 1a foto a sinistra) che con la sua band ci proporrà una sua interpretazione di “C'est Ci Bon”, tratta dal CD “Sous Le Ciel De Paris”. Proseguiremo con MICHELA LOMBARDI (nella 1a foto a destra) che con il suo gruppo ci proporrà una sua interpretazione di “The Shining Sea” tratta dal CD “Solitary Moon” pubblicato dalla “Philology”. Sarà poi la volta del vocalist GIORGIO ROSSINI (nella 2a foto a sinistra) che con la sua band ci proporrà “The Lake Isle To Innisfree”, tratta dal CD “About Yeats”. Sarà poi la volta di GIACOMO RIGGI MAZZONE (nella 2a foo a destra) che con il suo gruppo ci offrirà una sua composizione originale intitolata “Looking At Ocean Boundaries”, tratta dal CD “Into My Life” pubblicato dalla “Workin' Label”. Continueremo con JASMINE TOMMASO (nella 3a foto a sinistra) che con il suo gruppo ci farà ascoltare un'interpretazione di “Somebody Else” tratta dal CD “Nelle Mie Corde” , pubblicato dall'”Alfamusic”. Eccoci quindi a CRISTINA ZAVALLONI (nella 3a foto a destra) che con la sua band ci farà ascoltare una sua interpretazione di “Sweet Dreams” tratta dal CD “Special Dish” (“Encore Jazz”). Ci ascolteremo quindi CHIARA IZZI (nella 4a fto a sinistra) che con il suo gruppo ci offrirà una sua composizione originale intitolata “Another Day” tratta dal CD “Motifs”. Passeremo poi a DANIELA SCHACHTER (nella 4a foto a destra) che con la sua band ci propoprrà una sua interpretazione di “It Could Happen To You”, tratta dal CD “Vanheusenism: A Tribute to Jimmy VanHeusen”. Chiuderemo quindi la serata con MAURIZIO PETRELLI (nella 5a foto a sinistra) che con la sua band ci farà ascoltare una sua composizione intitolata “Notti” tratta dal CD “Amori e Altre Storie”. Ricordiamo che il "DUBIDUBIDU 2016" si può ascoltare lunedi in immediato podcast su http://animajazz.eu ed in streaming su www.puntoradio.fm. "DUBIDUBIDU' 2016"in collaborazione con l'ACCADEMIA D'ARTE DI PISA, Pisa. http://accademiadartedipisa.jimdo.com .
2
Dic
animajazz::dubidubidu
57 letture - Share

You’ll see” è il nuovo CD del talentuoso pianista e compositore Federico Bonifazi, splendida realtà del panorama jazz italiano, registrato a New York con Eric Alexander al sax tenore, tra i più importanti solisti dell’ultimo decennio; e due mostri sacri del top jazz di tutti i tempi John Webber al contrabbasso e Jimmy Cobb alla batteria, musicisti con un enorme sensibilità, esperienza e di fama mondiale. “You’ll see” nasce come tutte le più belle cose, grazie a degli incontri fortunati, ma anche voluti e cercati. Tutto inizia nel 2014 quando Bonifazi decide di partire oltreoceano per vivere da protagonista la scena jazz Newyorkese. Entra subito in contatto con artisti di fama mondiale che vedono in lui oltre alle doti di pianista e compositore, anche caparbietà e spirito di sacrificio. Ben presto si ritrova a suonare sullo stesso palco con alcuni tra i più importanti jazzisti della scena internazionale e contestualmente a registrare il suo primo album “74th Street” composto da brani originali per l’etichetta danese “SteepleChase Productions” con nomi del calibro di Philip Harper, John Webber, Lorenzo Sandi, Billy Kaye (uscita prevista 2017). Ma è solo l’inizio, perché proprio dagli USA arriva la richiesta di comporre nuovi brani per registrare un nuovo album sempre con John Webber ma questa volta in compagnia di Eric Alexander e il leggendario Jimmy Cobb. «Quando ripresi l’aereo per rientrare la prima volta in Italia – racconta Federico Bonifazi – speravo che l’aereo non precipitasse per poter ritornare e registrare con questi tre grandi musicisti». Nasce così “You’ll See” (2016) otto tracce frutto dell’estro compositivo del pianista umbro, per la maggior parte composizioni inedite appositamente scritte da Bonifazi per questo cd oltre ad un noto brano di Luigi Tenco, Vedrai Vedrai, totalmente ri-arrangiato e divenuto la “Title track” dell’album. Molti i richiami alla tradizione jazzistica internazionale da Coltrane a Bill Evans, ma anche alla musica colta con Chopin e Ravel. Bonifazi ha una facilità compositiva che gli permette il giusto equilibrio tra melodie cantabili e una fervida creatività armonica di stile moderno, a volte anche complessa. “You’ll see” è un album degno di particolare attenzione, concepito e realizzato con forte personalità artistica e con un enorme generosità comunicativa, nel quale Bonifazi regge bene il confronto con i suoi compagni di viaggio che lo assecondano, lo seguono senza mai sovrapporsi, con l’umiltà e la discrezione che solo i grandi artisti posseggono e che rendono questo cd una vera e propria perla nella produzione musicale del pianista umbro. Il CD “You’ll See” prodotto dall’etichetta “SteepleChase Productions” è disponibile su tutte le piattaforme digitali (ITunes, Amazon, ecc.) e nel classico formato fisico. https://www.amazon.com/Youll-See-Federico-Bonifazi/dp/B019NWDM3M https://itunes.apple.com/it/album/youll-see/id1121446114 Tracks Steps House 4:31 Vedrai Vedrai * 6:11 Il Ballo di Coccinella 4:57 Sadness for you 4:46 What is love 6:33 Suspended in the air 6:32 The Chicken 6:06 Escape 6:02 * Composed by Luigi Tenco. Credits Recordering: Tom Tedesco Mix and Mastering: Nils Winther Produced by Nils Winther SteepleChase Productions ApS, Denmark Line up: Eric Alexander, sax tenore Federico Bonifazi, pianoforte John Webber contrabbasso Jimmy Cobb batteria Contacts www.bonifazifederico.com https://www.facebook.com/pages/Federico-Bonifazi/ https://m.youtube.com/channel/UCZcLILssLZ-82MjwZ__3lWQ www.myspace.com/federicobonifazi Federico Bonifazi è considerato uno dei nuovi talenti della scena musicale italiana degli ultimi anni. Nato a Terni e trasferitosi successivamente a Parigi, si è distinto anche grazie a riconoscimenti in alcuni concorsi italiani classificandosi al secondo posto al Premio ”Incroci sonori 2007”e come finalista al “Premio Nazionale Chicco Bettinardi e al “Premio Carrarese Padova Porsche Festival” sia con il suo quartetto sia come sideman. Nel 2011 e 2012 la prestigiosa rivista Musica Jazz lo cita come uno dei pianisti emergenti più interessanti a livello nazionale. Dopo gli studi classici svolti in Umbria, si è diplomato nel 2007 a Parigi nella American School of Modern Music (Filiale della Berklee College of Music di Boston) in pianoforte Jazz, composizione ed arrangiamento. In seguito consegue la laurea di I e II livello presso il Conservatorio G. Verdi di Torino con F. Di Castri, Giampaolo Casati e Dado Moroni. Ha studiato jazz seguendo lezioni private e workshop con: Cinzia Gizzi, Steve Browman, Giovanni Mirabassi, Antoine Hervee, Dado Moroni, Riccardo Zegna. Si è esibito in jazz club, Festival e Rassegne in diversi Paesi del Mondo: al Parigi Caffè Universal, in orchestra al Sunset & Sunside Parigi, Jazz club Caffè Vivaldi New York , Jazz Club Fat Cat New York, Jazz Club Ciuciulia, Count Basie (GE), Jazz Club (TO), Mad Dog Jazz Club, Officine Bohemien, Festival di Bolzano “Lana Meets Jazz” all’Ansitz Rosengarten – Paul Jeffrey Quintet, Festival di Piossasco, Festival Jazzontheroad Castello (BS), Porsche Live (PC), Sala Estense (FE), Araba Fenice Collescipoli, Caffè Bucatti Jazz club e molti altri ancora. Ha suonato con musicisti di fama mondiale sia come Leader sia come sideman, tra cui: Philip Harper (tr), John Webber (cb), Jimmy Cobb (dr), Billy Kaye (dr), Joel Frahm (sax a), Eric Alexander (sax t), Peter Giron (cb), Paul Jeffrey (sax t) Antoine Banville (dr), Marco Collazzoni (sax), Emanuele Cisi (sax), Furio di Castri (cb), Mauro Battisti (cb), Alessandro Majorino (cb), Giampaolo Casati (tr), Aldo Zunino (cb), Alessandro Minetto (dr), Mattia Barbieri (dr), etc.. Nel Settembre 2011 le composizioni di Federico Bonifazi sono state suonate al “Festival Seminario Filicudi Jazz” (Isola Filicudi) dagli allievi di combo guidati dal maestro Giampaolo Casati . Nel Luglio 2011 durante il Festival “Musica al Castello” presso Visone (AL) le composizioni di Bonifazi sono state eseguite da Giampaolo Casati (tr) e Riccardo Zegna (piano). Nella sua produzione discografica troviamo “74th Street” registrato a New York nel 2014 in quartetto con Philip Harper (tr), John Webber (cb), Billy Kaye (dr) in uscita nel 2017 con la “Steeplechase Production”. Nel marzo 2015 ha registrato presso lo studio “Tedesco” di New York (New Jersey), il CD “You’ll See” con Jimmy Cobb (dr), John Webber (cb) ed Eric Alexander (sax t), uscito a maggio 2016 con l’etichetta danese “Steeplechase Production”. Contatti Ufficio Stampa Federico Bonifazi : Top1 Communication Cell. +39 347 0082416 Mail: segreteria@top1communication.eu
2
Dic
Top1 Communication::notizie
10 letture - Share

Andrea Pozza & Mattia Cigalini Andrea Pozza. pianoforte Mattia Cigalini. sassofoni Mercoledì 7 dicembre 2016. ore 22 Zingarò Jazz Club Faenza. Via Campidori, 11 web: www.twitter.com/zingarojazzclub Mercoledì 7 dicembre 2016, lo Zingarò Jazz Club conclude la prima parte della stagione 2016/2017 con il concerto di un duo di assoluto prestigio nel panorama nazionale: il palco del club faentino ospiterà infatti Andrea Pozza e Mattia Cigalini, rispettivamente al pianoforte e al sassofono, in un dialogo musicale di grande classe e spessore intepretativo. Gli i concerti riprenderanno mercoledì 11 gennaio 2017 con il Vince Vallicelli Project. Il concerto avrà inizio alle 22 con ingresso libero. Un duo consolidato e capace di utilizzare al meglio la grande intesa che naturalmente unisce Andrea Pozza e Mattia Cigalini. Un incontro di alto livello - e, forse, inevitabile - trova senza dubbio terreno fertile nella letteratura degli standard del jazz e si manifesta anche nei brani originali composti dai due musicisti. Mattia Cigalini è, infatti, uno dei più acclamati giovani talenti degli ultimi anni, Andrea Pozza è un pianista di grande esperienza, riconosciuto come uno degli interpreti più solidi dell'intero panorama europeo come testimonia la sua carriera ultraventennale, che l’ha visto suonare e confrontarsi con i massimi jazzisti dei due continenti. Nel loro incontro si rivela l'ispirazione che entrambi raccolgono dai padri nobili del jazz e si manifesta l'intenzione di sviscerare i linguaggi della tradizione, l'attitudine swing e il senso profondo del bop per arrivare a mostrare la propria voce personale. Una prova che accosta il gusto e l'equilibrio dell'esposizione con una pronfonda cultura jazzistica. Andrea Pozza ha una solida carriera nazionale ed internazionale che lo ha visto protagonista in Estremo Oriente, in America ed in Europa. Il pianista genovese è riconosciuto dalla critica e dal pubblico come una delle personalità più rappresentative in ambito jazz attualmente in circolazione. Andrea Pozza ha debuttato a soli 13 anni e si è esibito al fianco di alcuni “mostri sacri” della storia del jazz: Harry "Sweet" Edison, Bobby Durham, Chet Baker, Al Grey, George Coleman, Charlie Mariano, Lee Konitz, Sal Nistico, Massimo Urbani, Luciano Milanese e molti altri ancora. Intensa la sua attività concertistica che lo porta costantemente in tour in tutta Europa alla guida delle formazioni a suo nome. Pozza collabora stabilmente, tra gli altri, con Enrico Rava, Fabrizio Bosso, Scott Hamilton, Steve Grossman, Ferenc Nemeth, Bob Sheppard, Antony Pinciotti, Furio Di Castri e tanti altri. Andrea Pozza è inoltre protagonista di numerosi progetti discografici a suo nome: tra questi, l’album più recente si intitola “Siciliana”, realizzato in trio con Andrew Cleyndert e Mark Taylor, preceduto, nel 2014, dai lavori incisi in duo con Scott Hamilton, vale a dire “I Could Write a Book” e “Who cares?”. Ha un trio a suo nome ed è leader dell’European Quintet, in cui ha modo di sfoggiare una scrittura originale e creativa, legata alla tradizione con un occhio verso il futuro. Mattia Cigalini, per la critica europea specializzata, è uno degli interpreti più interessanti della nuova generazione. La sua fluidità nel fraseggio e la sonorità di notevole impatto hanno già trovato nei pubblici di tutto il mondo, specialmente in Giappone, degli entusiasti ammiratori. Conta prestigiose collaborazioni con musicisti del calibro di Fabrizio Bosso, Paolo Fresu, Tom Harrell, Uri Caine, Randy Brecker, Stefano Bollani e molti altri con cui si è esibito nei più famosi teatri, festival e sale da concerto in Italia, in Europa e nel mondo. Incide per la prestigiosa etichetta CAM Jazz. La stagione dello Zingarò Jazz Club è accompagnata dalla nuova installazione fotografica di Lorenzo Gaudenzi dedicata al jazz: gli scatti hanno anche una valenza ecologica, in quanto Gaudenzi ha utilizzato un particolare cartoncino riciclato sia per la stampa che per la confezione della mostra. Lo Zingarò Jazz Club ritorna dopo la pausa natalizia. Come si accennava in apertura, il concerto di Andrea Pozza e Mattia Cigalini conclude, infatti, la prima parte della stagione: la rassegna riprenderà mercoledì 11 gennaio 2017 con il Vince Vallicelli Project, formato dal batterista Vince Vallicelli insieme a Andrea Costa al violino, Gionata Costa al violoncello e Roberto Villa al contrabasso. Lo Zingarò Jazz Club è a Faenza in Via Campidori, 11.
2
Dic
Jazz Convention Team::notizie
9 letture - Share

La puntata n° 738 di “ANIMAJAZZ”, ideata e condotta da BRUNO POLLACCI per impreviste ragioni logistiche andrà in onda Giovedi 1° Dicembre alle ore 19,30 solo in immediato podcast su http://animajazz.eu si aprirà con il buon Jazz italiano del valido duo formato da GIORGIO PACORIG e ZENO DE ROSSI (piano e batteria)che ci faranno ascoltare “Sleep Talking”, tratta dall'omonimo CD pubblicato da “Artesuono” (nella 1a foto a sinistra). Continueremo con il virtuoso sassofonista JAN KUS che con la sua interessante band ci proporrà una vibrante “One For The Band – Jan's Story”, tratta dal CD “Faith” (nella 1a foto a destra). Proseguiremo con il vocalist SCOTT MORGAN che con in quartet con Fred Hersch, p, Matt Aronoff, b, Ross Pederson, d, ci farà ascoltare “It's You Or No One” tratta dal CD “Songs Of Life” (nella 2a foto a sinistra). Eccoci quindi alle atmosfere “Progressive” del gruppo ESEDRA (Ezio Epaminonda, b, Giovanni Giuffrida, g, Marco Maria Pennisi, d) che dal CD “3,3 Periodico” (nella 2a foto a destra) pubblicato da “Fonosfere” ci proporrà una particolare composizione originale intitolata “Buio”. Sarà poi il momento di ascoltare il trombettista e compositore TIZIANO BIANCHI che in quartet con Claudio Vignali, p, Enrico Ferri, ce, Andres Marquez, d, ci farà ascoltare “Grease” tratta dal CD “Now and Then” (nella 3a foto a sinistra) pubblicato dalla “Irma Records”. Eccoci quindi al BILL KING Trio + 5 che con la sua band (Bill King, ha/o, William Sperandei, tp, Darcy Hepner, ts, Duncan Hopkins, b, Mark Kelso, d, Luis Obergoso, pc, Jorge Luis Torres (Papiosco), pc) ci farà ascoltare una bella composizione originale intitolata “Archie Speaks!” tratta dall'EP “Street Talk” (nella 3a foto a destra). Sarà poi la volta del pianista ERIC OLSEN che con la sua band (Eric Olsen, p, Don Braden,ss/ts, Ratzo B. Harris, b, Tim Horner, d) ci farà ascoltare un'interpretazione di “Be Now My Vision” tratta dal CD “Sea Changes” (nella 4a foto a sinistra). Chiuderemo quindi la serata con I GIGANTI DELLA MONTAGNA (Ferdinando D’Urso,sax, Federico Sconosciuto, ce, Lorenzo Paesani, p) che ci offriranno una composizione originale intitolata “Aghi e Bottoni” tratta dal CD “Io Sono Tre” (nella 4a foto a destra)pubblicato da “Improvvisatore Involontario”. Ricordiamo che "ANIMAJAZZ" si può ascoltare Giovedi alle 19,30 in immediato podcast su http://animajazz.eu ed in streaming su www.puntoradio.fm e potrà essere effettuato il "DOWNLOAD" della puntata dall'area podcasts dal sito di “Animajazz”. Buon ascolto. "ANIMAJAZZ"in collaborazione con l'ACCADEMIA D'ARTE DI PISA, Pisa.http://accademiadartedipisa.jimdo.com .
29
Nov
animajazz::animajazz
56 letture - Share

La puntata n° 9 del “DUBIDUBIDU' 2016: 12° FESTIVAL RADIOFONICO DELLE VOCI JAZZ ITALIANE” in onda LUNEDI 28 novembre alle 20,30 su PUNTO RADIO CASCINA, anche in immediato podcast su http://animajazz.eu ed in streaming su www.puntoradio.fm, in diretta web su www.puntoradio.fm si aprirà con ALAN SCAFFARDI (nella 1a foto a sinistra) che con la band di Papik, ci proporrà una sua interpretazione di “You Must Have Come From Heaven”, tratta dal CD “Music Inside” di Papik, pubblicato dalla “Irma Records”. Proseguiremo con ANTONIO BARBAGALLO (nella 1a foto a destra) che con il suo gruppo ci proporrà una sua composizione originale intitolata “Gloria's step” tratta dal CD “Splendida Luce” pubblicato dalla “Koinè”. Sarà poi la volta di FRANCESCA VIARO (nella 2a foto a sinistra) che insieme alla band di Gastone Sandri ci proporrà una sua interpretazione di “Andar Par Mar”, tratta dal CD “Gastone Sandri Incontra la Voce di francesca Viaro in La Mia Venezia In Musica”. Sarà poi la volta del gruppo ACUSTIKE' che attraverso la voce di LORENA FAVOT (nella 2a foto a destra) ci offrirà una composizione originale intitolata “Primo Appuntamento”, tratta dal CD “Acustikè” pubblicato da “Artesuono”. Continueremo con ROBERTA GAMBARINI (nella 3a foto a sinitra) che con il suo gruppo ci farà ascoltare “You Ain't Nothing But a J.A.N.F.” tratta dal CD “So In Love”. Eccoci quindi al gruppo THE BLUE DOLLS (nella 3a foto a destra), che ci farà ascoltare una sua interpretazione di “Camminando Sotto La Pioggia” tratta dal CD “The Blue Dolls”. Passeremo poi a MASSIMILIANO COCLITE (nella 4a foto a sinistra) che con la band di Michele Francesconi ci propoprrà una sua interpretazione di “With A Song In My Heart”, tratta dal CD “Twice” pubblicato dall'”Abeat Fastline”. Ci ascolteremo quindi ANTONELLA MONTRASIO (nella 4a foto a destra) che con il Max De Aloe Quartet ci offrirà una sua interpretazione di “Correnteza” tratta dal CD “Pingo Pingando” pubblicato dalla “Abeat”. Chiuderemo quindi la serata con SERENA SPEDICATO (nella 5a foto a sinistra) che con la sua band ci farà ascoltare “Please, Call Me Baby”, tratta dal CD “My Waits” pubblicato dalla “Koinè”. Ricordiamo che il "DUBIDUBIDU 2016" si può ascoltare lunedi in immediato podcast su http://animajazz.eu ed in streaming su www.puntoradio.fm. "DUBIDUBIDU' 2016"in collaborazione con l'ACCADEMIA D'ARTE DI PISA, Pisa. http://accademiadartedipisa.jimdo.com .
25
Nov
animajazz::dubidubidu
69 letture - Share

Greg Burk Expanding Trio @ Zingarò Jazz Club, Faenza Greg Burk Expanding Trio Greg Burk. pianoforte, Moog Stefano Senni. contrabbasso Enzo Carpentieri. batteria Mercoledì 30 novembre 2016. ore 22 Zingarò Jazz Club Faenza (RA). Via Campidori, 11. web: www.twitter.com/zingarojazzclub ; www.ristorantezingaro.com Mercoledì 30 novembre 2016, lo Zingarò Jazz Club ospita il Greg Burk Expanding Trio con Greg Burk al pianoforte e al Moog, Stefano Senni al contrabasso e Enzo Carpentieri alla batteria. Il concerto avrà inizio alle 22 con ingresso libero. Greg Burk ha scelto il contrabbassista Stefano Senni e il batterista Enzo Carpentieri, due tra i musicisti più interessanti del panorama italiano, per dare vita ad un trio che si espande verso direzioni espressive meno consuete rispetto alle solite dinamiche del piano trio jazz. La loro collaborazione comincia nel 2011 e, sin da subito, il trio acustico “aumenta” grazie all'inserimento del Moog da parte del pianista e grazie, soprattutto, alla capacità di interplay e di dialogo che i tre fanno nascere sul palco e che utilizza tutte le potenzialità e le sfaccettature contenute nella loro musica. Tra i più raffinati pianisti della sua generazione, Greg Burk unisce l'attitudine dello "sperimentatore" con la serena sicurezza del suono mainstream: nella sua musica mantiene un profondo rapporto con la tradizione degli anni '50 e con le avanguardie degli anni '60 sulle quali costruisce il proprio linguaggio. Burk, pianista e compositore di Detroit, proviene da una famiglia di musicisti classici: il padre, figlio di immigrati russi e polacchi, era un direttore d’orchestra e la madre, di origine italiana, una cantante lirica. Questa educazione musicale è talmente radicata nel suo DNA musicale ed emerge spesso tanto nelle sue composizioni e improvvisazioni quanto nell'idea complessiva dei progetti guidati dal pianista. La stagione dello Zingarò Jazz Club è accompagnata dalla nuova installazione fotografica di Lorenzo Gaudenzi dedicata al jazz: gli scatti hanno anche una valenza ecologica, in quanto Gaudenzi ha utilizzato un particolare cartoncino riciclato sia per la stampa che per la confezione della mostra. Mercoledì 7 dicembre 2016, lo Zingarò Jazz Club conclude la prima parte della stagione 2016/2017 con il concerto di un duo di assoluto prestigio nel panorama nazionale: il palco del club faentino ospiterà infatti Andrea Pozza e Mattia Cigalini, rispettivamente al pianoforte e al sassofono, in un dialogo musicale di grande classe e spessore intepretativo. I concerti riprenderanno, dopo la pausa natalizia, mercoledì 11 Gennaio 2017 con il Vince Vallicelli Project. Lo Zingarò Jazz Club è a Faenza in Via Campidori, 11.
25
Nov
Jazz Convention Team::notizie
19 letture - Share

Concerto GOSPEL from U.S.A. Serenity Singers Venerdì' 23 Dicembre 2016, ore 21.30 Teatro ERA – Pontedera, Pisa con il patrocinio e il contributo del Comune di Pontedera e il contributo della Cassa di Risparmio di pisa Lucca Livorno – Banco Popolare E’ una tradizione che va avanti da SEDICI anni!!! Il classico appuntamento con il grande Gospel dall’America anche quest’anno arriva a Pontedera. Direttamente da Baltimora (U.S.A.) le “Serenity Singers” in concerto Venerdì 23 Dicembre al Teatro ERA a Pontedera (Pisa). Già attivate le prevendite on-line e presso i punti prevendita a Pontedera e Castelfranco. Il gruppo, proveniente da Baltimora, è stato fondato dalle due sorelle Veronica “Vonnie” Martinez e Vanessa “Bird” Woods provenienti da una famiglia con un forte background cristiano. Dopo gli inizi nella corale “New Saint Mark Baptist Church Choir” le due sorelle formano un duo vocale conosciuto come “Dynanettes” al quale si aggiunge in un secondo tempo la voce del Minister Pamela V. Jackson. E’ proprio con questa formazione a trio “Serenity Singers” che cominciano a girare gli USA Dopo aver condiviso il palco con di John Legend e Mavis Staples solo per citarne alcuni, Serenity Singers hanno vinto il 1° premio come miglior gruppo vocale femminile del 2014 agli Prayzefactor Awards tenutasi ad Atlanta in Georgia. Dopo lo strepitoso successo dello scorso anno si propongono a dicembre 2016 in formazione allargata a 6 elementi sempre con la formula piano/voci per uno spettacolo se possibile ancora più dinamico e carico di energia. Line up: Veronica Martinez, Vanessa Woods, Pamela V. Jackson, Davon Fleming, e Therron DeLane Fowler voce, James Nash keyboards. - Ingresso 10 Euro in prevendita – 12 alla cassa (posto unico non numerato) prevendite: on-line su www.musicastrada.it e presso: - Il Giradischi in Via Verdi 25 a Pontedera (Pisa) – tel. 0587 53755 - TABACCHERIA ROSAMILIA Via Leonardo da Vinci 25 CASTELFRANCO DI SOTTO (PISA) – Tel. 0571 478974 - apertura cassa biglietti ore 19.00 (solo ed esclusivamente il 23 Dicembre), ingresso sala del Teatro ore 21.15, inizio concerto ore 21.30 - per informazioni: info@musicastrada.it – 3473381674 www.musicastrada.it
24
Nov
animajazz::notizie
21 letture - Share


In collaborazione con
ACCADEMIA D'ARTE
DI PISA
AnimaJazz”, “Blues Fires” e il “Dubidubidù” vanno in onda su Punto Radio, 91.6 Mhz e 91.1 Mhz e sono ascoltabili via web su www.puntoradio.fm negli orari:
ANIMAJAZZ”: il giovedì dalle 19:30 alle 20:25;
BLUES FIRES(da Febbraio ad Ottobre) : il lunedi dalle 20:30 alle 21:25;
DUBIDUBIDÙ: Festival Delle Voci Jazz Italiane”: (da Ottobre a Gennaio): il lunedi dalle 20:30 alle 21:25.
Contatti: info@animajazz.eu
AnimaJazz Podcasts:
      08/12/2016: animajazz 739
      01/12/2016: dubidubidu 10
      01/12/2016: animajazz 738
      28/11/2016: dubidubidu 9
      24/11/2016: animajazz 737
      21/11/2016: dubidubidu 8
      17/11/2016: animajazz 736
      14/11/2016: dubidubidu 7
      10/11/2016: animajazz 735
      07/11/2016: dubidubidu 6
      03/11/2016: animajazz 734
      31/10/2016: dubidubidu 5
      27/10/2016: animajazz 733
      24/10/2016: dubidubidu 4
      20/10/2016: animajazz 732
      17/10/2016: dubidubidu 3
      13/10/2016: animajazz 731
      10/10/2016: dubidubidu 2
      03/10/2016: dubidubidu 1
      26/09/2016: blues fires 116
      19/09/2016: blues fires 115
      20/09/2009: Speciale 1  
Prossimi eventi musicali: