mercoledì 15 novembre 2017 ore 22:00
L'incontro musicale tra Gianna Montecalvo e Gianni Lenoci allo Zingarò Jazz Club di Faenza

Gianna Montecalvo. voce
Gianni Lenoci. pianoforte

Zingarò Jazz Club
Faenza

Via Campidori, 11

Mercoledì 15 novembre 2017, sul palco dello Zingarò Jazz Club si esibirà il duo formato dalla cantante Gianna Montecalvo e dal pianista Gianni Lenoci. La serata è ad ingresso libero con inizio alle 22.

Gianna Montecalvo e Gianni Lenoci esplorano le musiche di Duke Ellington, Steve Lacy, Mal Waldron, Ornette Coleman e le intrecciano con le composizioni originali di Gianni Lenoci in un percorso libero e aperto ad una ampia possibilità di soluzioni, grazie alla presenza di energia e romantico abbandono, al senso profondo dell'inno e all'enfasi del blues.

Benvenuto su www.animajazz.eu/wordpress.
Il sito di AnimaJazz è un “contenitore di programmi radiofonici” specifici di musica Jazz & Blues, ideati e curati da Bruno Pollacci.: “ANIMAJAZZ”: dedicato al Jazz strumentale e vocale italiano ed internazionale; “BLUES FIRES”: dedicato al Blues italiano ed internazionale. All'interno dei programmi trovano spazio tutte le poliedriche “anime“ del Jazz e del Blues, da quella tradizionale a quelle contemporane, d'avanguardia e di ricerca, non trascurando le cosiddette “contaminazioni“, siano esse provenienti dal “Rock“, dall'“Etnica“, dal “Pop” o dalla “Classica“. Pur proponendo la musica degli artisti nazionali ed internazionali più prestigiosi, acclamati e storicizzati, gli intenti dei programmi sono inoltre quelli di porsi come punto di riferimento per la promozione dei nuovi talenti emergenti, indipendentemente dalla loro età, fornendo loro opportunità per la proposta radiofonica e web della loro musica e favorendo supporto logistico per la proposta “live“. Il sito di AnimaJazz, si affianca alle trasmissioni come ulteriore “cassa di risonanza“, per avvalersi della potenzialità informativa della rete ai fini culturali di diffusione e valorizzazione della musica. Animajazz e Blues Fires sono ascoltabile anche via WEB in podcast da questo sito e collegandosi negli orari di programmazione a www.puntoradio.fm.

Nella puntata n° 214 di “BLUES FIRES”, ideata e condotta da BRUNO POLLACCI, in onda VENERDI 14 Dicembre alle 20,30 su PUNTO RADIO, anche in immediato podcast su http://animajazz.eu ed in streaming su www.puntoradio.fm , saranno protagonisti, nell'ordine, i seguenti artisti: 1- ROBIN TROWER – CD “Let There Be A Blues” - “Something's About To Change” (2018); 1a foto a sinistra 2- MURRAY KINSLEY & WICKED GRIN – CD “Murder Creek” - “This Old Dawg” (2018); 1a foto a destra 3- AYNSLEY LISTER – CD “Eyes Wide Open” - “All Of Your Love” (2016); 1a foto 1a fila sotto 4- CHANTEL McGREGOR – CD “Like No Other” - “Caught Out” (2011) ; 3a foto 1a fila sotto 5- KRISSY MATTHEWS - CD “Scenes From A Moving Window - “Bad Boy” (2015); 2a foto 1a fila sotto 6- DAVID LUMSDEN – CD “Hues Of Blues” - “What's The Matter With The Mill”; 3a foto 2a fila sotto 7- ASHLEY CLEVELAND - CD “One More Song” - “Halfway Down” (2018); 1a foto 2a fila sotto 8- BIG HANDS RHYTHM & BLUES BAND – CD “Thoughts and Prayers” - “Shake” (2018); 2a foto 2a fila sotto 9- INA FORSMAN – CD “Been Meaning To Tell You” - “Genius” (RUF Records); 1a foto 3a fila sotto Ricordiamo che "BLUES FIRES" si può ascoltare VENERDI alle 20,30 in streaming su www.puntoradio.fm ed in immediato podcast su http://animajazz.eu e sarà possibile fare il download dal sito di “Animajazz”, area podcasts. Buon ascolto. "BLUES FIRES" in collaborazione con l'ACCADEMIA D'ARTE DI PISA, Pisa. http://accademiadartedipisa.jimdo.com .
13
Dic
animajazz::blues fires
5 letture - Share

Giovedì 13 dicembre, alle 22, il Rossini Jazz Club di Faenza ospita il concerto del duo formato da Andrea Massaria e Bruce Ditmas, rispettivamente chitarra e batteria, concentrato sulla rilettura della musica di Carla Bley. La rassegna diretta da Michele Francesconi si presenta in questa stagione con due cambiamenti sostanziali: il Bistrò Rossini di Piazza del Popolo è il nuovo "teatro" per i concerti che si terranno di giovedì. Resta immutato l'orario di inizio alle 22. Il concerto è ad ingresso libero. Andrea Massaria e Bruce Ditmas sono due instancabili ricercatori ai confini tra jazz e sperimentazione sonora, tra ricerca timbrica e poliritmie, tra armonie dense e frammenti sonori. Due personalità ben distinte unite da un dialogo serrato, scaturito da un profondo interplay e da uno spiccato senso della composizione istantanea. Il duo propone un progetto nuovo e sorprendente, concentrato sui temi di Carla Bley o, meglio, su frammenti di temi, dato il prevalere della libera improvvisazione sulla scrittura. I brani di Carla Bley rappresentano, infatti, lo spunto di partenza per una esplorazione attenta e circostanziata, capace di sondare in profondità le potenzialità timbriche e sonore degli strumenti. L'incontro musicale tra Massaria e Ditmas sviluppa in maniera originale e peculiare gli aspetti armonici, melodici e ritmici delle composizioni. Le improvvisazioni estemporanee, costruite a partire da cellule ritmico/melodiche e parafrasi dei temi, sottolineano come il confine tra scrittura e improvvisazione sia spesso molto labile ed indefinito. Ecco che così, tra materiale preesistente e musica nata seguendo l'estro del momento, Andrea Massaria e Bruce Ditmas creano un unicum sonoro assolutamente magico e irripetibile. Come ha affermato Derek Bailey, musicista e teorico dell'improvvisazione, «la musica improvvisata porta con sé l'implicita pretesa che si partecipi al primo ascolto con la massima concentrazione; i musicisti stessi ascoltano la musica per la prima volta nell'istante in cui la suonano.» Ed è questo lo spirito con il quale Andrea Massaria e Bruce Ditmas affrontano la musica ed il repertorio proposto in questo progetto. La continua ricerca musicale di Bruce Ditmas ha portato il batterista a collaborare con alcuni tra i nomi più importanti del jazz, a partire dagli anni Settanta: Ditmas ha suonato, infatti, con Gil Evans, Paul Bley, Lee Konitz, Jaco Pastorius, Pat Metheny, Chet Baker ed Enrico Rava tra gli altri. L'incontro con Andrea Massaria avviene sul terreno comune dell'improvvisazione libera e radicale e si dedica, in questo progetto, al materiale composto da Carla Bley, compositrice capace di legare con estrema lucidità le necessità della scrittura alla dimensione irripetibile e creativa del momento. La rassegna musicale diretta da Michele Francesconi, dopo oltre dieci anni, cambia sede e si sposta al Bistrò Rossini che diventerà, ogni giovedì, il Rossini Jazz Club: la seconda importante novità riguarda proprio il giorno della settimana, si passa appunto al giovedì come giorno "assegnato" ai concerti. Resta invece immutato lo spirito che anima l'intero progetto: al direttore artistico Michele Francesconi e all'organizzazione generale di Gigi Zaccarini si unisce, da quest'anno, la passione e l'accoglienza dello staff del Bistrò Rossini e l'intenzione di offrire all'appassionato e competente pubblico faentino una stagione di concerti coerente con quanto proposto in passato.
11
Dic
Fabio Ciminiera::notizie
25 letture - Share

Nella puntata n° 844 di “ANIMAJAZZ”, ideata e condotta da BRUNO POLLACCI, in onda MARTEDI 11 Dicembre alle 20,30, su PUNTORADIO, anche in streaming su www.puntoradio.fm ed in immediato podcast su http://animajazz.eu saranno protagonisti della serata, in ordine: 1 – RICCARDO GALARDINI TRIO – CD “L'Isola Colorata” - “Cover Poster” (Alfamusic); 1a foto a sinistra 2 – GAVINO MURGIA Blast Quartet – CD “Blast” - “Pithecanthropus Erectus” (Abeat Records); 1a foto a destra 3 – REBECCA ANGEL – CD “What We Had” - “What We Had”; 2.a foto 1a fila sotto 4 – PHILLIP JOHNSTON & The Coolerators – CD “Diggin' Bones” - “Frankly”; 3a foto 1a fila sotto 5 – LAWFUL CITIZEN – CD “Internal Combustion” - “February 2nd”; 2a foto 1a fila sotto 6 – ANT LAW – CD “Life I Know” - “Movies” (Edition); 3a foto 2a fila sotto 7 – NO CODES – CD “No Codes” - “Rules Of Compression”; 1a foto 2a fila sotto 8 – CRISTINA MESCHIA – CD “Inverna” - “De tant piscinìn che l'era”; 2a foto 2a fila sotto Ricordiamo che "ANIMAJAZZ" si può ascoltare MARTEDI alle 20,30 in immediato podcast su http://animajazz.eu ed in streaming su www.puntoradio.fm e potrà essere effettuato il "DOWNLOAD" della puntata, gratuitamente, dal sito di "ANIMAJAZZ", area podcasts. Buon ascolto. "ANIMAJAZZ"in collaborazione con l'ACCADEMIA D'ARTE DI PISA, Pisa.http://accademiadartedipisa.jimdo.com
10
Dic
animajazz::animajazz
51 letture - Share

Nella puntata n° 213 di “BLUES FIRES”, ideata e condotta da BRUNO POLLACCI, in onda VENERDI 7 Dicembre alle 20,30 su PUNTO RADIO, anche in immediato podcast su http://animajazz.eu ed in streaming su www.puntoradio.fm , saranno protagonisti, nell'ordine, i seguenti artisti: 1- JON LORD Blues Project – CD “Blues Project Live” - “Lazy” (2011); 1a foto a sinistra 2- DAVE KELLER – CD “Every Soul's A Star” - “Freedom Is Ours”; 1a foto a destra 3- CHANCE HAYDEN – CD “Get Somethin'” - “Kissing My Love” (2018); 1a foto 1a fila sotto 4- JANIVA MAGNESS – CD “Blues Ain't Pretty” - “The More I Keep On Losin'” (2001); 3a foto 1a fila sotto 5- SONGHOY BLUES- - CD “Resistance” - “Voter” (2017); 2a foto 1a fila sotto 6- DUKE ROBILARD – CD “La Palette Bleue” - “Good Man” (1999); 3a foto 2a fila sotto 7- SEASICK STEVE – CD “Walkin Man (The Best of Seasick Steve)” - “Never Go West” (2011); 1a foto 2a fila sotto 8- MARSHAL LAWRENCE – CD “Feeling Fine” “Ida Mae” (2018); 2a foto 2a fila sotto 9- MICK ABRAHAMS – CD “All Said And Done” - “I Wonder Who” (1991); 1a foto 3a fila sotto Ricordiamo che "BLUES FIRES" si può ascoltare VENERDI alle 20,30 in streaming su www.puntoradio.fm ed in immediato podcast su http://animajazz.eu e sarà possibile fare il download dal sito di “Animajazz”, area podcasts. Buon ascolto. "BLUES FIRES" in collaborazione con l'ACCADEMIA D'ARTE DI PISA, Pisa. http://accademiadartedipisa.jimdo.com .
5
Dic
animajazz::blues fires
29 letture - Share

Nella puntata n° 843 di “ANIMAJAZZ”, ideata e condotta da BRUNO POLLACCI, in onda MARTEDI 4 Dicembre alle 20,30, su PUNTORADIO, anche in streaming su www.puntoradio.fm ed in immediato podcast su http://animajazz.eu saranno protagonisti della serata, in ordine: 1 – TONY BENNETT & DIANA KRALL – CD “Love Is Here To Stay” - “Love Is Here To Stay”; 1a foto a sinistra 2 – ALCHIMIA Trio – CD “Melodia” - “My Family” (Abeat Records); 1a foto a destra 3 – DIANA TEJERA – CD “Mi Fingo Distratta” - “Parentesi di Delirio” (Filibusta Records); 2.a foto 1a fila sotto 4 – DANIELLE WERTZ-TAL COHEN – CD “Intertwined” - “But Not For Me”; 3a foto 1a fila sotto 5 – WAYNE POWERS - “If I Love Were All” - “Willow Wip For Me”; 2a foto 1a fila sotto 6 – LUCAS PINO – CD “That s a Computer” - “Film at 11” (B&K); 3a foto 2a fila sotto 7 – FOGLIANESE – CD “Subconscious Jazz” - “Autumn Serenade” (A.MA Records); 1a foto 2a fila sotto 8- NICOLA CRISTANTE – CD “Koan” - “Kalalombra” (Dodicilune); 2a foto 2a fila sotto Ricordiamo che "ANIMAJAZZ" si può ascoltare MARTEDI alle 20,30 in immediato podcast su http://animajazz.eu ed in streaming su www.puntoradio.fm e potrà essere effettuato il "DOWNLOAD" della puntata, gratuitamente, dal sito di "ANIMAJAZZ", area podcasts. Buon ascolto. "ANIMAJAZZ"in collaborazione con l'ACCADEMIA D'ARTE DI PISA, Pisa.http://accademiadartedipisa.jimdo.com
2
Dic
animajazz::animajazz
69 letture - Share

Giovedì 6 dicembre, alle 22, si terrà il primo doppio concerto della stagione del Rossini Jazz Club di Faenza. Sul palco infatti si esibiranno il Mattia Parissi Trio, formato da Mattia Parissi al pianoforte, Emanuele Di Teodoro al contrabbasso e Andrea Ciaccio alla batteria, e, a seguire, Òligo, il trio costituito da Enrico Ronzani al pianoforte, Henrique Molinario al contrabbasso e Giacomo Scheda alla batteria. La rassegna diretta da Michele Francesconi si presenta in questa stagione con due cambiamenti sostanziali: il Bistrò Rossini di Piazza del Popolo è il nuovo "teatro" per i concerti che si terranno di giovedì. Resta immutato l'orario di inizio alle 22. Il concerto è ad ingresso libero. Il Mattia Parissi Trio nasce principalmente dall’amicizia che lega i tre componenti e dalla loro grande passione comune per il jazz. Se i tre musicisti si propongono insieme solo da qualche mese, e questo rende la formazione un progetto a tutti gli effetti inedito, Parissi, Di Teodoro e Ciaccio hanno già collaborato insieme in altri contesti e in formazioni più ampie. Il Mattia Parissi Trio intende il Jazz nel suo senso più ampio, senza porsi barriere stilistiche o di genere: la sua musica si apre a ogni forma di contaminazione e spazia dallo swing alla musica brasiliana, passando per riferimenti importanti come Bill Evans, Wayne Shorter, Chick Corea o Pat Metheny. Influenze presenti tanto nell’arrangiamento di standard appartenenti alla tradizione quanto nell’esecuzione di brani originali. Òligo è "quantità limitata". Limitata nel numero di elementi che compongono la formazione, limitata come la durata di un disco per sintetizzare una storia lunga dieci anni, storia che a tratti procede univoca, a tratti divisa in tre. Tre idee e background musicali sempre messi in discussione, divergenti, che improvvisamente entrano in collisione. Questo il percorso distillato da Enrico Ronzani, Henrique Molinario e Giacomo Scheda nella loro musica e nell’approccio stilistico ed estetico al jazz. Il trio suonerà i brani del disco in uscita a febbraio 2019. La rassegna musicale diretta da Michele Francesconi, dopo oltre dieci anni, cambia sede e si sposta al Bistrò Rossini che diventerà, ogni giovedì, il Rossini Jazz Club: la seconda importante novità riguarda proprio il giorno della settimana, si passa appunto al giovedì come giorno "assegnato" ai concerti. Resta invece immutato lo spirito che anima l'intero progetto: al direttore artistico Michele Francesconi e all'organizzazione generale di Gigi Zaccarini si unisce, da quest'anno, la passione e l'accoglienza dello staff del Bistrò Rossini e l'intenzione di offrire all'appassionato e competente pubblico faentino una stagione di concerti coerente con quanto proposto in passato. Giovedì 13 dicembre, sempre alle 22, la prima parte della stagione del Rossini Jazz Club di Faenza si competa con il concerto del duo formato da Andrea Massaria e Bruce Ditmas, rispettivamente chitarra e batteria. Il Bistrò Rossini è a Faenza, in Piazza del Popolo, 22.
2
Dic
Fabio Ciminiera::notizie
11 letture - Share

Nella puntata n° 212 di “BLUES FIRES”, ideata e condotta da BRUNO POLLACCI, in onda VENERDI 30 Novembre alle 20,30 su PUNTO RADIO, anche in immediato podcast su http://animajazz.eu ed in streaming su www.puntoradio.fm , saranno protagonisti, nell'ordine, i seguenti artisti: 1- ERIC CLAPTON & JEFF BECK – CD “Two Blue Birds Fly” - “Goodbye Pork Pie Hat - Brush With The Blues” (2009); 1a foto a sinistra 2- ERJA LYYTINEN & Dave's Special – CD “Attention!” - “Not A Good Girl” 2002; 1a foto a destra 3- HIROFUMI ASABA – CD “Easy Like“ - “Jumpin' Asaba Blues” (2015); 1a foto 1a fila sotto 4- HOWLIN' BILL - CD “Live At Ancienne Belgique” - “A Man's Got To Do” (2009); 3a foto 1a fila sotto 5- FRANK BEY – CD “Back In Business” - “Back in Business”(2018); 2a foto 1a fila sotto 6- SHAW DAVIS & The Black Ties – CD “Tales From the West” - “Fire Inside” 2018; 3a foto 2a fila sotto 7- BEN RICE – CD “Wish The World Away” - “Mojo Hand” (2018); 1a foto 2a fila sotto 8- CURTIS SALGADO & The Stilettos- CD “Curtis Salgado & The Stilettos” - “Boppin' That Lovin' Stuff” (1991); 2a foto 2a fila sotto Ricordiamo che "BLUES FIRES" si può ascoltare VENERDI alle 20,30 in streaming su www.puntoradio.fm ed in immediato podcast su http://animajazz.eu e sarà possibile fare il download dal sito di “Animajazz”, area podcasts. Buon ascolto. "BLUES FIRES" in collaborazione con l'ACCADEMIA D'ARTE DI PISA, Pisa. http://accademiadartedipisa.jimdo.com .
29
Nov
animajazz::blues fires
44 letture - Share

Giovedì 29 novembre, sempre alle 22, la stagione del Rossini Jazz Club di Faenza prosegue con Luca Ciarla Solorchestra, il concerto in solo del violinista Luca Ciarla. La rassegna diretta da Michele Francesconi si presenta in questa stagione con due cambiamenti sostanziali: il Bistrò Rossini di Piazza del Popolo è il nuovo "teatro" per i concerti che si terranno di giovedì. Resta immutato l'orario di inizio alle 22. Il concerto è ad ingresso libero. Un violino, alcuni strumenti giocattolo. Passo dopo passo, con un pedale loop, Luca Ciarla esegue dal vivo tutte le parti, suonando il violino come una chitarra, un violoncello o una percussione. Un fantasioso mondo musicale in cui il musicista canta, fischia, suona altri piccoli strumenti e aggiunge sempre nuovi passaggi virtuosistici: la musica si evolve continuamente trasformandosi in una vera e propria “solo string band”. Il programma presenta insoliti arrangiamenti di brani della tradizione popolare italiana, musiche del bacino del Mediterraneo e composizioni originali. Nato a Termoli, in Molise, inizia a suonare il violino e il pianoforte all'età di otto anni. A dodici studia al conservatorio e pochi anni dopo inizia ad esplorare il jazz e l'improvvisazione. Si laurea in violino nel 1993 e poi studia presso la Scuola di Musica di Fiesole e la Scuola di Alto Perfezionamento di Saluzzo. Nel 1996 si trasferisce negli Stati Uniti per seguire un master dell'Indiana University e per studiare jazz con David Baker. Successivamente porta a termine anche un dottorato in arti musicali dell' Università dell'Arizona dove insegna per alcuni anni. Vincitore di vari concorsi in Italia e all'estero, è stato premiato nel 1999 dalla prestigiosa organizzazione newyorkese Chamber Music America. Nel corso degli anni Luca Ciarla ha lavorato con artisti del calibro di Greg Cohen, Chris Jarrett, Daniele Sepe, Joshua Bell, Edgar Mayer, Daniele Scannapieco, Danilo Rea, Sylvain Gagnon, Anthony Fernandes, Luciano Berio, Andrea Piccioni, Meklit Hadero, Simone Zanchini, Lello Pareti, Marco Siniscalco, Marina Rei, Rodolfo Maltese, Paola Turci, Luigi Tessarollo, Ferruccio Spinetti, Mark Rush. Dopo aver registrato con varie prestigiose etichette discografiche, fonda la Violipiano, casa di produzione che si occupa della sua attività artistica a 360 gradi. Dal 2012 tiene master class incentrati sullo sviluppo creativo nel mondo degli archi. La rassegna musicale diretta da Michele Francesconi, dopo oltre dieci anni, cambia sede e si sposta al Bistrò Rossini che diventerà, ogni giovedì, il Rossini Jazz Club: la seconda importante novità riguarda proprio il giorno della settimana, si passa appunto al giovedì come giorno "assegnato" ai concerti. Resta invece immutato lo spirito che anima l'intero progetto: al direttore artistico Michele Francesconi e all'organizzazione generale di Gigi Zaccarini si unisce, da quest'anno, la passione e l'accoglienza dello staff del Bistrò Rossini e l'intenzione di offrire all'appassionato e competente pubblico faentino una stagione di concerti coerente con quanto proposto in passato. Giovedì 6 dicembre, sempre alle 22, la stagione del Rossini Jazz Club di Faenza propone un dopppio concerto. Nella prima parte della serata, si esibirà il Mattia Parissi Trio, formato da Mattia Parissi al pianoforte, Emanuele Di Teodoro al contrabbasso e Andrea Ciaccio alla batteria. A seguire, poi, sarà sul palco del club faentino Òligo, il trio costituito da Enrico Ronzani al pianoforte, Henrique Molinario al contrabbasso e Giacomo Scheda alla batteria. Il Bistrò Rossini è a Faenza, in Piazza del Popolo, 22.
29
Nov
Fabio Ciminiera::notizie
13 letture - Share

Nella puntata n° 842 di “ANIMAJAZZ”, ideata e condotta da BRUNO POLLACCI, in onda MARTEDI 27 Novembre alle 20,30, su PUNTORADIO, anche in streaming su www.puntoradio.fm ed in immediato podcast su http://animajazz.eu saranno protagonisti della serata, in ordine: 1 – JOHN SCOFIELD – CD “Combo 66” - “Icons At The Fair”; 1a foto a sinistra 2 – BACKROADS PROJECT – CD “Waiting Times” - “Shapes” (Filibusta Records); 1a foto a destra 3 – KULU SE' MAMA . CD “Necessaire de Voyage” - “Endless Mirrors” (Dodicilune); 2.a foto 1a fila sotto 4 – JIMBO TRIBE – CD “Rite of Passage” - “A.I.” (Alfamusic); 3a foto 1a fila sotto 5 – KYLE NASSER - CD ”Persistent Fancy” - “Sticky Hipster”; 2a foto 1a fila sotto 6 – SAM BEVAN - “Emergence” - “Sleepless In Suresness”; 3a foto 2a fila sotto 7 – ROBERTO NEGRO – CD “Kings and Bastards” - “Lemba” (CAM); 1a foto 2a fila sotto 8- MAGNELLI TRIO A032 – CD “Dress Code” - “Piccoli Idilli” (nusica.org); 2a foto 2a fila sotto Ricordiamo che "ANIMAJAZZ" si può ascoltare MARTEDI alle 20,30 in immediato podcast su http://animajazz.eu ed in streaming su www.puntoradio.fm e potrà essere effettuato il "DOWNLOAD" della puntata, gratuitamente, dal sito di "ANIMAJAZZ", area podcasts. Buon ascolto. "ANIMAJAZZ"in collaborazione con l'ACCADEMIA D'ARTE DI PISA, Pisa.http://accademiadartedipisa.jimdo.com
25
Nov
animajazz::animajazz
77 letture - Share

Giovedì 22 novembre 2018, il Rossini Jazz Club di Faenza propone il concerto di Emilio Marinelli Dope 3 con Emilio Marinelli al pianoforte e alle tastiere, Gabrielele Pesaresi al contrabbasso e al basso elettrico, Stefano Paolini alla batteria e al kaos pad e John Michael Mawushie al beat-box. La rassegna diretta da Michele Francesconi si presenta in questa stagione con due cambiamenti sostanziali: il Bistrò Rossini di Piazza del Popolo è il nuovo "teatro" per i concerti che si terranno di giovedì. Resta immutato l'orario di inizio alle 22. Il concerto è ad ingresso libero. Il concerto dell'Emilio Marinelli Dope 3 è un viaggio musicali ricco di contaminazioni e suggestioni sonore tra jazz, elettronica e nuove tendenze della Black Music. Il pianista Emilio Marinelli - jazzista, arrangiatore e compositore, con una solida esperienza di leader di formazioni e con un variegato e prestigioso ventaglio di collaborazioni nel suo curriculum - propone questo nuovissimo progetto con l'intento di avvicinare la tradizione jazz ad una contemporaneità raffinata ma fruibile, cercando di far convivere la gestualità e le intenzioni stilistiche di generi come hip-hop, rock, funk con la libertà espressiva e l'estemporaneità del jazz. Pur discendendo dalla classicissima forma del trio jazz composto da pianoforte, contrabbasso e batteria, l'Emilio Marinelli Dope 3 evolve e potenzia la sua sezione ritmica con la presenza di John Michael Mawushie a.k.a JBEAT, laureatosi campione italiano di beat-box nel luglio 2018. Il meglio in circolazione sul suolo Italiano. Energia, ricerca sonora e groove sono le caratteristiche principali di questo combo, completato da una ritmica esperta e capace di straordinaria musicalità come sanno assicurare il contrabbassista Gabriele Pesaresi e il batterista Stefano Paolini, musicisti attivi nella scena jazz italiana e, a loro volta, entrambi già band leader e compositori. La rassegna musicale diretta da Michele Francesconi, dopo oltre dieci anni, cambia sede e si sposta al Bistrò Rossini che diventerà, ogni giovedì, il Rossini Jazz Club: la seconda importante novità riguarda proprio il giorno della settimana, si passa appunto al giovedì come giorno "assegnato" ai concerti. Resta invece immutato lo spirito che anima l'intero progetto: al direttore artistico Michele Francesconi e all'organizzazione generale di Gigi Zaccarini si unisce, da quest'anno, la passione e l'accoglienza dello staff del Bistrò Rossini e l'intenzione di offrire all'appassionato e competente pubblico faentino una stagione di concerti coerente con quanto proposto in passato. Giovedì 29 novembre, sempre alle 22, la stagione del Rossini Jazz Club di Faenza prosegue con Luca Ciarla Solorchestra, il concerto del violinista Luca Ciarla. Il Bistrò Rossini è a Faenza, in Piazza del Popolo, 22.
25
Nov
Fabio Ciminiera::notizie
14 letture - Share


In collaborazione con
ACCADEMIA D'ARTE
DI PISA
AnimaJazz”, e “Blues Fires” vanno in onda su Punto Radio, 91.6 Mhz e 91.1 Mhz e sono ascoltabili via web su www.puntoradio.fm negli orari:
ANIMAJAZZ”: il martedì dalle 20:30 alle 21:25;
BLUES FIRES” il venerdi dalle 20:30 alle 21:25;
Contatti: info@animajazz.eu
AnimaJazz Podcasts:
      11/12/2018: animajazz 844
      07/12/2018: blues fires 213
      04/12/2018: animajazz 843
      30/11/2018: blues fires 212
      27/11/2018: animajazz 842
      23/11/2018: blues fires 211
      20/11/2018: animajazz 841
      16/11/2018: blues fires 210
      13/11/2018: animajazz 840
      09/11/2018: blues fires 209
      06/11/2018: animajazz 839
      02/11/2018: blues fires 208
      30/10/2018: animajazz 838
      26/10/2018: blues fires 207
      23/10/2018: animajazz 837
      20/09/2009: Speciale 1  
Prossimi eventi musicali: